Di Francesco vuole una Roma più cinica

"Il risultato è importante ma non voglio che si scherzi troppo, le partite vanno chiuse", dice il tecnico dopo il 2-1 dei Giallorossi sul campo del CSKA Mosca. "Vittoria importante" per Pellegrini, Manolas si conferma "uomo Champions".

C'è stato un errore durante la riproduzione del video

message

Prossimo video

Manca solo un punto. Gli ottavi di UEFA Champions League sono vicinissimi per la Roma, dopo il blitz 2-1 sul campo del CSKA Mosca, la terza vittoria consecutiva nel Gruppo G. Al termine della durissima sfida del Luzhniki, Eusebio Di Francesco invita i Giallorossi a chiudere prima le partite, mentre Kostas Manolas sottolinea come la squadra sappia uscire dai momenti di difficoltà. Lorenzo Pellegrini pone l’accento sul valore della conoscenza in una squadra profondamente rinnovata.

Eusebio Di Francesco, allenatore Roma
Il risultato è importante, potevamo fare meglio nel finale. Non dobbiamo accontentarci, abbiamo la potenzialità per fare di più e non voglio che si scherzi troppo.
A centrocampo cresciamo, [Bryan] Cristante sta entrando nei meccanismi. Dobbiamo ancora migliorare, abbiamo trovato una squadra che ci ha messo in difficoltà tra le linee. C’è una crescita ma non dobbiamo scherzare troppo, le partite vanno chiuse.
In qualche situazione la squadra poteva dare meglio la palla a [Edin] Džeko, nelle scelte a volte sbagliamo e dobbiamo crescere, soprattutto i giovani che con il tempo miglioreranno.

Kostas Manolas, difensore Roma
Sono l’uomo Champions…Era una partita complicata, ma noi quando siamo in difficoltà sappiamo uscire da questi momenti. In campionato non stiamo facendo quello che possiamo fare, ma sono convinto che adesso troveremo la continuità che ci manca. Sì, è la strada giusta…Avremmo dovuto vincere le ultime tre. A Napoli potevamo vincere e anche a Firenze. Ci possiamo togliere tante soddisfazioni.

Justin Kluivert, attaccante Roma
Sono molto contento per la vittoria, è un grande passo in avanti per noi. Abbiamo vinto da gruppo. Sono contento, voglio sempre aiutare la squadra. Potevo fare due assist ma non abbiamo segnato, era una partita difficile: è un ottimo risultato. Dobbiamo puntare a tutto quello che possiamo puntare: in campionato non stiamo facendo bene, in UEFA Champions League può succedere qualsiasi cosa.

Lorenzo Pellegrini, centrocampista Roma
E’ stata una bella partita, era meno semplice di quello che è sembrata. Ci hanno messo in difficoltà ma abbiamo raggiunto una vittoria importante. Conoscersi è molto importante: [Steven] Nzonzi e Cristante stanno facendo un ottimo lavoro. Cristante è stato tra i migliori, ci stiamo conoscendo e questo è positivo. In campionato dobbiamo raggiungere una posizione più consona, ma non mi sento di dire che ora molleremo la Champions League. Non abbiamo mai sottovalutato le gare in campionato, ora ci stiamo conoscendo meglio. Il gol nel derby? Io ho sempre pensato a lavorare, solo così mi potevo sbloccare. Segnare al derby è stata una grande emozione ma non è stato quello, bensì tutto il lavoro fatto. Anche ora dobbiamo continuare a lavorare, non eravamo scarsi prima e non siamo fenomeni ora.

In alto