Džeko fa tripletta, la Roma travolge il Viktoria

All'Olimpico, i Giallorossi battono con un secco 5-0 i campioni cechi e conquistano la prima vittoria nel Gruppo G, la terza consecutiva: l'attaccante realizza una tripletta, segnano anche Cengiz Ünder e Justin Kluivert.

  • La Roma si riscatta dalla sconfitta contro il Real Madrid e conquista la prima vittoria nel Gruppo G
  • All'Olimpico, contro il Viktoria Plzeň, Edin Džeko realizza una tripletta - la prima nella competizione - dopo essere rimasto all'asciutto per sei partite
  • Le altre due reti portano la firma di  Cengiz Ünder e Justin Kluivert, al primo centro in Giallorosso
  • Per la squadra di Di Francesco è il terzo successo consecutivo tra campionato ed Europa
  • Le prossime partite (martedì 23 ottobre, ore 21.00CET): Real Madrid-Viktoria Plzeň, Roma-CSKA Mosca

La Roma conferma il suo buon momento di forma e ottiene la prima vittoria in UEFA Champions League. All’Olimpico, i Giallorossi non danno scampo al Viktoria Plzeň e reagiscono nel migliore dei modi alla sconfitta sul campo del Real Madrid nella giornata inaugurale del Gruppo G: finisce 5-0, grazie alla tripletta di Edin Džeko e alle reti di Cengiz Ünder e Justin Kluivert.

Per la squadra di Eusebio Di Francesco, semifinalista la scorsa stagione, è il terzo successo consecutivo tra campionato ed Europa. Una superiorità netta quella della Roma, che sembra ormai aver trovato il modulo ideale con il 4-2-3-1 e che ha festeggiato il ritorno al gol del suo cannoniere principe, che non segnava da sei partite dopo aver deciso la prima partita stagionale sul campo del Torino.

L’incontro inizia subito in discesa per la Roma, che praticamente al primo affondo passa. Aleksandar Kolarov pesca Džeko, l’attaccante si sistema il pallone sul sinistro e in diagonale non dà scampo a Matúš Kozáčik. L’ex Wolfsburg e Manchester City ha altri due lampi, Kluivert - all’esordio in Champions League e schierato titolare da Di Francesco - è anticipato proprio sul più bello.

I Giallorossi, però, corrono anche un paio di grossi rischi. Michael Krmenčík anticipa secco Juan Jesus, in campo per l’infortunio di Kostas Manolas, ma “spara” alto; Radim Řezník può invece colpire di testa in completa solitudine ma la mira del difensore è carente.

La Roma si ritrova. Cengiz Ünder ha uno spunto incontenibile ma il suo sinistro a giro si stampa sulla traversa; poi Džeko svetta bene sul cross di Lorenzo Pellegrini ma non riesce a imprimere forza al pallone. Al 36’, comunque, il bomber Giallorosso si riscatta: Cengiz Ünder lo pesca bene in area, il numero 9 controlla ottimamente di petto e con un destro secco mette sotto la traversa.

Nella ripresa ci prova ancora il folletto turco, ma Kozáčik questa volta controlla senza problemi. C’è lavoro anche per Robin Olsen, che controlla senza patemi d’animo la conclusione dalla distanza dello slovacco Roman Procházka.

Al 64’, comunque, arriva il tris della Roma, che mette al sicuro il successo: Lorenzo Pellegrini pesca l’indiavolato Cengiz Ünder con una splendida verticalizzazione, l’ex Başakşehir apre il compasso e batte ancora l’incolpevole Kozáčik. Pavel Vrba, il tecnico dei cechi, prova a cambiare e inserisce Daniel Kolář al posto di Tomáš Hořava.

La Roma spinge ancora, il portiere ospite si supera opponendosi di piede al bolide Džeko ma poi capitola di nuovo: la sua respinta su Cengiz Ünder è corta, Kluivert da due passi non può sbagliare. Per l’olandese è il primo gol in Giallorosso e ovviamente il primo nella competizione, dove era esordiente.

Di Francesco decide un triplo cambi: fuori Pellegrini, Kolarov e l’ottimo Cengiz Ünder, dentro Nicolò Zaniolo, Luca Pellegrini e Patrik Schick. Nei minuti di recupero l'incontenibile Džeko si regala anche il tris: il primo nella competizione, sempre al Viktoria Plzeň a cui aveva segnato tre gol anche in UEFA Europa League. La Roma chiude sul 5-0: la crisi, ormai, sembra lontana anni luce.

In alto