Riedizione di una finale a Torino

La terza giornata di UEFA Champions League riproporrà la finale del 1998 tra Juventus e Real Madrid, mentre un infortunio impedirà a Fernando Torres di affrontare la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio.

©Getty Images

La terza giornata di UEFA Champions League riproporrà la finale del 1998 tra Juventus e Real Madrid, mentre un infortunio impedirà a Fernando Torres di affrontare la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio, il Club Atlético de Madrid. 

Partenze incoraggianti
La sfida in programma martedì sera allo Stadio Olimpico di Torino sarà, con tutta probabilità, meno intensa di quella del 1998, quando fu necessario un gol di Predrag Mijatovic nei supplementari per regalare il successo alle Merengues. Sia la Juventus che il Real Madrid sono ancora imbattute nel Gruppo H, anche se i Bianconeri dovranno fare a meno di Gianluigi Buffon, infortunatosi alla coscia destra in occasione della sconfitta casalinga patita contro l'US Città di Palermo in campionato. 

Robben in dubbio
Gli spagnoli, cal canto loro, potrebbero dover rinunciare all'olandese Arjen Robben, alle prese con un problema muscolare. Se la Juventus dovesse perdere, potrebbe venire agganciata in classifica dall'FC BATE Borisov, nel caso i bielorussi si imponessereo sul campo dell'FC Zenit. St Petersburg.

Ex campioni in azione
Sempre martedì, scenderanno in campo altre tre formazioni vincitrici della UEFA Champions League: il Manchester United FC, detentore del trofeo, affronterà il Celtic FC; l'FC Bayern München se la vedrà con l'ACF Fiorentina e l'FC Porto sarà impegnato contro l'FC Dynamo Kyiv. Tutte e tre le squadre saranno di scena in casa contro avversarie che inseguono in classifica, ma dopo il 4-0 patito sul campo dell'Arsenal FC alla seconda giornata, i portoghesi non potranno commettere ulteriori passi falsi. I Gunners saranno invece di scena sul campo del Fenerbahçe SK. 

L'emozione del ritorno 
Un infortunio all'adduttore della gamba destra impedirà a  ‘El Nino' di affrontare l'Atlético Madrid per la prima volta dopo essersi trasferito al Liverpool nel luglio 2007. Torres, che ha segnato 102 gol in 243 presenze con l'Atlético, rientrato in UEFA Champions League in grande stile: sia gli spagnoli che gli inglesi, infatti, hanno vinto le prime due gare disputate e il successo di una delle due squadre varrebbe la vetta del raggruppamento. Sempre mercoledì, il Chelsea FC tenterà di rifarsi dopo il pareggio a sorpresa sul campo del CFR 1907 Cluj ospitando l'AS Roma. In caso di successo dei Giallorossi e di contemporanea vittoria del Cluj sul campo dell'FC Girondins, i Blues scivolerebbero al terzo posto nel Gruppo A. 

Scontro al vertice
L'FC Internazionale Milano tenterà di prendere il largo nel Gruppo B ospitando allo Stadio Giuseppe Meazza l'Anorthosis Famagusta FC. Le due formazioni guidano il girone con quattro punti e se una delle due uscisse sconfitta dallo scontro diretto, potrebbe venire superata in calssifica dal Werder Bremen, nel caso i tedeschi superassero il Panathinaikos FC ad Atene. L'FC Barcelona, infine, tenterà di ottenere il suo terzo successo consecutivo nel Gruppo C sul campo dell'FC Basel 1893.    

In alto