Frey invita i Viola alla prudenza

Dopo aver conosciuto l'eliminazione in questa fase della competizione, il portiere ha invitato i compagni ad affrontare lo Slavia con la massima concentrazione.

Sébastien Frey non ha buoni ricordi dei preliminari
Sébastien Frey non ha buoni ricordi dei preliminari ©Getty Images

Sébastien Frey spera che l’ACF Fiorentina prenda con la necessaria serietà l’impegno contro l’SK Slavia Praha nel secondo turno preliminare di Coppa UEFA, dopo aver provato l’esperienza di deludenti eliminazioni in questa fase della competizione. 

Mai più
Il nazionale francese giocava nell’FC Internazionale Milano che venne eliminata dall’Helsingborgs IF nel terzo turno preliminare della UEFA Champions League 2000/01, mentre con il Parma FC uscì di scena nell’estate successiva, in seguito alla sconfitta con il LOSC Lille Métropole. “Sono stato eliminato due volte in questa fase perché abbiamo sottovalutato gli avversari, e non voglio che la cosa si ripeta”, ha dichiarato.

In campo alle Olimpiadi
L’allenatore Cesare Prandelli dovrà fare a meno del centrocampista Riccardo Montolivo, impegnato con l’Italia alle Olimpiadi e a segno nella vittoria per 3-0 di domenica contro la Corea del Sud che ha portato gli Azzurrini nei quarti di finale. “Sono contento per il suo gol - ha dichiarato il 28enne Frey, che questa estate ha prolungato fino al 2013 il suo contratto con la Fiorentina -. Sentiremo sicuramente l’assenza di Riccardo, ma ci sono molti giocatori che possono sostituirlo”.

Possibili sostituti
Un potenziale sostituto è il brasiliano Felipe Melo, acquistato in estate dall’UD Almeria e già a buon punto nella preparazione. “Mi trovo bene con i miei nuovi compagni e con Prandelli, un uomo intelligente che cura ogni particolare”, ha dichiarato. Anche Sergio Almirón, in prestito dalla Juventus, potrebbe scendere in campo, mentre l’attaccante del Senegal Papa Waigo, i difensori Manuel da Costa e Gianluca Comotto, e il centrocampista Martin Jørgensen salteranno entrambe le partite.

Concerto degli Iron Maiden
La squadra ceca, dal canto suo, ha potuto sfruttare il weekend per prepararsi all’incontro, visto che la gara di campionato contro l’FK Příbram era stata anticipata a mercoledì per fare posto a un concerto degli Iron Maiden, tenutosi all’interno dell’Eden Stadium. Zdeněk Šenkeřík ha firmato l’unico gol della partita regalando ai campioni cechi della scorsa stagione la prima vittoria di campionato, al secondo tentativo.

Impegno difficile
Dopo aver osservato la Fiorentina in video, l’allenatore Karel Jarolím sa bene cosa lo attende. Queste le sue parole: “(Alberto) Gilardino, arrivato dall’AC Milan, si muove in maniera perfetta, (Adrian) Mutu è straordinario, mentre conosciamo (Mario Alberto) Santana dalle partite contro il (US Città di) Palermo (contro il quale lo Slavia ha perso per la regola dei gol in trasferta mancando l’ingresso alla fase a gironi della Coppa UEFA 2005/06). Il compito dello Slavia è reso più arduo dagli infortuni occorsi al centrocampista Vladimír Šmicer e al difensore František Dřížďal, ma la Fiorentina farà bene a prestare attenzione alle parole di Frey.

In alto