Capello-Hitzfeld, tutto rimandato

Il tecnico italiano sa che il Real ha sprecato un match-point, quello tedesco ripensa agli errori in difesa.

Entrambi gli allenatori devono recriminare per errori in fase difensiva nella gara che ha visto Real Madrid CF e FC Bayern München proporre nella capitale spagnola un gioco votato all'attacco. La squadra di casa è stata in vantaggio per 3-1 fino all’88’, quando Mark van Bommel ha segnato un secondo gol in trasferta per il Bayern molto prezioso, in vista del ritorno del 7 marzo. uefa.com ha raccolto le reazioni.

Fabio Capello, allenatore del Real Madrid
Nella ripresa il Bayern ha operato tre sostituzioni decisive e ha migliorato il proprio gioco. Nel secondo tempo hanno effettuato passaggi più lunghi e pericolosi e dal punto di vista psicologico siamo stati in difficoltà, come un tennista prima di un punto determinante. Entrambe le squadre hanno giocatore meglio rispetto alle ultime partite e i nostri tifosi ci sono stati di grande aiuto. Era fondamentale vincere in quanto la Champions League è una competizione così importante, ma per noi vale molto anche il prossimo impegno in Spagna (il derby contro il Club Atlético de Madrid).

Ottmar Hitzfeld, allenatore del Bayern
Il Real Madrid ha iniziato meglio di noi e noi abbiamo avuto dei problemi per opporci ai loro attacchi. Dopo il nostro pareggio abbiamo iniziato a giocare meglio. Il secondo gol è arrivato per un nostro errore in difesa e lo stesso è successo nel caso del terzo gol del Real. Dopo i cambi che ho apportato nella ripresa abbiamo giocato in maniera più dinamica e il nostro secondo gol è arrivato come giusta ricompensa. La nostra prestazione nella ripresa ci offre motivi di ottimismo per il futuro, anche se dobbiamo risolvere alcuni problemi in difesa e dobbiamo smetterla di perdere così tanti palloni. Non accetto mai una sconfitta, ma per noi questo è un risultato positivo

In alto