Bayern a galla con Van Bommel

Real Madrid CF - FC Bayern München 3-2
Raúl segna due volte nel primo tempo, ma l'olandese tiene in vita le speranze bavaresi.

Una doppietta di Raúl González e un gol di Ruud van Nistelrooy regalano al Real Madrid CF un vantaggio di misura al termine di una gara di andata degli ottavi di UEFA Champions League ricca di emozioni contro l’FC Bayern München. Le speranze dei bavaresi sono state tenute in vita dal gol nel finale di Mark van Bommel.

Emozioni nel primo tempo
Nella prime fasi di gioco Raúl ha portato in vantaggio la squadra di casa con un tipico gol da opportunista, e dopo l’immediato pareggio dei campioni di Germania ad opera di Lucio, il capitano del Real ha raddoppiato di testa. Poco dopo lo ha imitato Van Nistelrooy, che ha approfittato della lentezza della difesa del Bayern per portare a due i gol di vantaggio della formazione spagnola. Nella ripresa gli ospiti hanno preso in mano le redini della gara e i frutti si sono visti a due minuti dal termine quando Van Bommel ha ridotto lo svantaggio con una bella conclusione al volo.

Ottimo inizio
Fabio Capello, la cui squadra si è presentata a questo impegno avendo segnato appena due gol nelle ultime quattro partite di Primera División, ha fatto esordire i due argentini Fernando Gago e Gonzalo Higuaín e il gol del vantaggio della squadra di casa, al 10’, era stato già preceduto da numerose azioni dentro l’area del Bayern. Van Nistelrooy sorprende la difesa ospite con uno straordinario passaggio filtrante, e nonostante il tentativo di Oliver Kahn di contrastare Raúl, il pallone torna sui piedi del nazionale spagnolo, che ha gioco facile nell'infilare il suo quarto gol della competizione nella porta sguarnita.

Pareggio di Lucio
Il Bayern non si è ancora reso pericoloso, ma 13 minuti dopo perviene al pareggio a seguito della sua prima iniziativa. La punizione dalla destra di Willy Sagnol viene raccolta sul secondo palo da Lucio, sfuggito al controllo di Fabio Cannavaro, e indirizzata di testa alle spalle di Iker Casillas. Per il difensore brasiliano si tratta del primo gol nella UEFA Champions League da quando, giocando nel Bayer 04 Leverkusen, centrò il bersaglio contro il Real Madrid nella finale del 2002.

Il Real Madrid sale in cattedra
Entrambi le difese, comunque, appaiono vulnerabili e cinque minuti dopo arriva un altro gol. Iván Helguera raccoglie il cross dalla destra di David Beckham prolungandolo con un colpo di testa a spiovere sul secondo palo, dove Raúl non ha difficoltà a deviare in rete riportando gli spagnoli in vantaggio. La difesa del Bayern si fa sorprendere nello stesso modo undici minuti prima della fine del tempo, quando Helguera indirizza la punizione di Beckham verso Van Nistelrooy. L'olandese, completamente smarcato, batte Kahn da distanza ravvicinata.

Beckham in evidenza
Con l’inizio della ripresa Beckham continua a giocare da protagonista, lanciando Higuaín a rete. Il 19enne conclude tra le braccia di Kahn, il quale deve poi distendersi completamente per deviare sopra la traversa una punizione dell’ex capitano dell’Inghilterra. Gli ospiti faticano a tenere testa al ritmo degli spagnoli, anche se è poi la squadra di casa a rischiare quando Casillas non intuisce la traiettoria della punizione di Sagnol, ma Claudio Pizarro lo grazia colpendo di testa il palo esterno da posizione molto angolata.

Van Bommel a segno
Poco dopo l’attaccante peruviano va di nuovo vicino al gol, quando un suo rasoterra viene respinto da Casillas. Per gli ospiti sembrano ormai svanite le possibilità di riportarsi in partita, ma all’88’ una palla vagante giunge al limite dell’area sui piedi di Van Bommel. L'olandese non fallisce il bersaglio lasciando così prevedere una sfida ad alta intensità in occasione del ritorno, in programma il 7 marzo alla Fußball Arena di Monaco.

In alto