Il Milan con gli occhi su Belgrado

La Stella Rossa, corsara in Irlanda, ospita il Cork City nel ritorno del II turno dei preliminari di Champions: in palio la sfida con il Milan.

La possibilità di incontrare l’AC Milan nel terzo turno preliminare sta funzionando da grande stimolo per l’FK Crvena Zvezda (Stella Rossa), in procinto di ospitare stasera a Belgrado il Cork City FC.

Vantaggio di misura
La Stella Rossa, ultima squadra a conquistare il titolo di campione della Serbia Montenegro, prima del dissolvimento della nazione, si è imposta per 1-0 nell’andata del secondo turno preliminare giocato nella Repubblica d’Irlanda, ma è consapevole che ci sarà bisogno di molto di più dell’autogol di Dennis Behan per avere ragione del Cork. “In Irlanda abbiamo ottenuto un buon risultato, ma io sono un allenatore di una certa esperienza e so che nel calcio possono verificarsi delle sorprese – ha dichiarato l’allenatore Dušan Bajević, il quale potrà contare sulla formazione tipo -. Non voglio pensare ad un ribaltamento nella gara di ritorno, per cui sto preparando i miei ragazzi per vincere la gara”.

Le speranze di Richardson
L’allenatore del Cork Damien Richardson, da parte sua, non ha riposto le proprie speranze. “Non metteteci già fuori gioco – ha detto -. Sappiamo che abbiamo davanti a noi un compito molto difficile, ma non è un’impresa impossibile. Sono loro ad essere sotto pressione per il fatto di dover fare risultato davanti ai propri tifosi di Belgrado, per cui, se riusciremo a contenerli per 20 minuti potremo sperare di ottenere qualcosa”. Di sicuro l’eventualità di dover affrontare il Milan, il quale ha avuto oggi l’autorizzazione a giocare nella UEFA Champions League in seguito ad una decisione della Commissione Straordinaria UEFA, rappresenta un notevole incentivo, ma secondo Richardson, è sufficiente un avversario come la Stella Rossa per mantenere alta la concentrazione.

Motivo di orgoglio
“Per questi giocatori l’opportunità di giocare contro l’AC Milan è di quelle che capitano una volta nella vita, ma io credo che il fatto che il Cork City abbia la possibilità di affrontare la Stella Rossa ed eventualmente l’AC Milan - due squadre in passato vincitrici della Coppa dei Campioni – dimostra quanta strada abbia percorso il nostro club e che si merita di far parte di questo gruppo di squadre”, ha dichiarato. Il portiere della Stella Rossa Ivan Randjelović è dell’avviso che lo stadio gremito di Belgrado possa rappresentare un ostacolo troppo arduo per il Cork. “Mi rendo conto che per gli irlandesi si tratta di una grande opportunità, ma per mercoledì sera noi prevediamo la presenza di 55.000 spettatori e in queste condizioni siamo imbattibili”, ha detto

La prudenza dell’allenatore
Bajević, tuttavia, evita qualsiasi entusiasmo prematuro. “Prima di giovedì non dirò nulla riguardo al Milan – ha detto -. Abbiamo il dovere di eliminare il Cork, di giocare bene e di guadagnarci l’approvazione dei nostri tifosi. Dopo di questo potremo parlare del Milan. La stessa cosa è valida per i miei giocatori”.

In alto