Porto in testa con Speedy González

Gruppo H: Un gol-lampo di González porta i lusitani al comando, vittorie anche per Inter e Artmedia.

Con il successo ottenuto lunedì grazie a un gol di Lucho González nelle fasi iniziali di gara, l’FC Porto è tornato in testa alla classifica del campionato lusitano. Successi esterni anche per FC Artmedia e FC Internazionale Milano. Tra le squadre impegnate nel Gruppo H di UEFA Champions League cadono solo i Rangers FC, alle prese con la peggior serie negativa della loro storia.

FC Messina Peloro - FC Internazionale Milano 1-2

Terzo successo in otto giorni per l’Inter, vittoriosa 2-1 a Messina grazie ai gol di Alvaro Recoba ed Esteban Cambiasso. I nerazzurri controllano la gara e passano in vantaggio al 7’ con una pregevole conclusione di Recoba su cross di Dejan Stanković. Nella ripresa gli ospiti raddoppiano con Cambiasso, al quarto gol in campionato, e resistono al ritorno dei peloritani, che accorciano le distanze con Arturo Di Napoli.

Roberto Mancini non ha dovuto fronteggiare nessuna emergenza infortuni, rinunciando solo a Kily González e all’esterno destro Zé Maria, indisponibili da tempo. Tra i nerazzurri, l’unico italiano titolare era Giuseppe Favalli, mentre nella gara contro l’Artmedia la squadra era composta da 11 stranieri. L’Inter è quarta in classifica, a dieci punti dalla capolista Juventus FC.

“Un successo importante – ha commentato il tecnico -. Dobbiamo continuare a vincere se vogliamo accorciare il distacco dalla vetta. Abbiamo creato molto, soprattutto nel primo tempo, ma abbiamo concretizzato poco. Nella ripresa abbiamo rallentato un po’ e il Messina ne ha approfittato per accorciare le distanze”.

Hibernian FC - Rangers FC 2-1

I Rangers non riescono ad approfittare degli scivoloni di Celtic FC e Heart of Midlothian FC, rivali per il titolo nazionale, e soccombono davanti all’Hibernian, collezionando così l’ottava gara consecutiva senza vittorie. Questa è la peggior sequenza in assoluto nei 132 anni di storia del club. Il tecnico Alex McLeish manda in campo i giovani Ross McCormack e Chris Burke, protagonisti del pareggio contro il Porto FC, e tiene in panchina Fernando Ricksen.

I padroni di casa passano in vantaggio al 17’ con Derek Riordan e raddoppiano 7’ più tardi con una conclusione al volo di Garry O'Connor, su assist dell’autore del primo gol. Nell’intervallo McLeish sostituisce Francis Jeffers con Steven Thompson e al 58’ i Rangers accorciano le distanze grazie a capitan Barry Ferguson, la cui conclusione dai 20 metri subisce una deviazione e si insacca in rete. Gli ospiti, tuttavia, non riescono a costruire ulteriori pericoli e nel recupero rimangono in dieci per l’espulsione dello stesso Ferguson per somma di ammonizioni.

“Nel primo tempo siamo partiti davvero male – ha dichiarato McLeish -. I nostri avversari hanno mostrato una determinazione assai superiore alla nostra. Abbiamo giocato i peggiori 45’ di questa stagione”.

FC Nitra - FC Artmedia 0-1
Il tecnico Vladimír Weiss manda in campo quattro giocatori diversi rispetto alla formazione che era stata battuta 4-0 dall’Inter alla quinta giornata di UEFA Champions League. Peter Burák sostituisce l’infortunato Ondrej Debnár in mezzo alla difesa dopo aver saltato le ultime sette gare di campionato, mentre il centrocampista Daniel Tchuř prende il posto di Aleš Urbánek. Capitan Balázs Borbély viene preferito al regista Ján Kozák, che finisce in panchina, e in attacco Martin Mikulič sostituisce Lukáš Hartig, infortunatosi durante il riscaldamento della gara giocata a Milano.

I cambi di formazione pagano e l’Artmedia passa in vantaggio al 74’ con un’incornata di Pavol Staňo su corner di Kozák, cogliendo così tre punti importanti. Grazie al successo gli slovacchi balzano al secondo posto della classifica a pari punti con l’MFK Ružomberok, battuto dalla capolista FC Spartak Trnava, prima con tre punti di vantaggio a un solo turno dalla pausa invernale. “Abbiamo saputo annullare i nostri avversari e abbiamo meritato il successo – ha commentato Weiss -. Mi complimento con i giocatori per l’ottima prestazione offerta”.

Gil Vicente FC - FC Porto 0-1

Il gol messo a segno da Lucho González al 1’ consente al Porto di ritrovare il successo dopo lo sfortunato pareggio contro i Rangers. Il centrocampista argentino devia in rete un cross di Ricardo Quaresma dopo soli 28’’ di gioco e riporta i lusitani in testa alla classifica, a pari punti con il CD Nacional.

Una pioggia torrenziale rende il campo pesante e contribuisce allo scarso numero di occasioni da rete. La gara si gioca prevalentemente a centrocampo e nonostante il dominio espresso nella ripresa, il Gil Vicente non appare in grado di pervenire al pareggio. Al 68’ Quaresma, presentatosi da solo davanti al portiere, ha sui piedi la palla del raddoppio, ma Jorge Baptista si oppone. Bruno Alves e Ivanildo Cassamá non sono stati inclusi nella formazione titolare, mentre Tomislav Šokota e Bruno Moraes (problemi a un ginocchio per entrambi) hanno saltato l’incontro per infortunio.

Il tecnico Co Adriaanse ha dichiarato: “Abbiamo segnato subito, quindi mi sarei aspettato qualcosa in più dalla squadra. Avremmo potuto segnare altri gol, ma il terreno di gioco ci ha messi in difficoltà. Sono più felice per i tre punti e il primo posto in classifica che per la prestazione sul campo”.

In alto