Dida da record

Il portiere del Milan ha la possibilità di non subire gol per la sesta partita consecutiva.

di Tim Dykes

Il portiere dell'AC Milan, Dida, ha la possibilità di ritagliarsi un altro spazio nella storia della UEFA Champions League riuscendo a mantenere la propria porta inviolata nel ritorno dei quarti di finale contro l'FC Internazionale Milano.

Attacchi nerazzurri
Il numero 1 brasiliano, l'eroe della serie di calci di rigore che due stagioni fa ha deciso la finale contro l'FC Juventus, eguaglierà il record di imbattibilità detenuto dall'olandese Edwin van der Sar e dal polacco Józef Wandzikse se riuscirà a sventare i prevedibili attacchi nerazzurri allo stadio Giuseppe Meazza.

L'imbattibilità di Rossi
Dida non prende gol da cinque partite in Champions League, un dato che lo appaia a un portiere rossonero del passato, Sebastiano Rossi, imbattuto per lo stesso numero di gare nella stagione 1994/95. Come detto, portando il numero delle partite a sei, però, Dida eguaglierebbe il record d'imbattibilità stabilito nel 1995/96 dall'ex portiere dell'AFC Ajax, Van der Sar, e dall'estremo difensore del Panathinaikos FC, Wandzik.

Cinque partite senza gol
FC Shakhtar Donetsk, Celtic FC, Manchester United FC (due volte) e Inter non sono riuscite in questa stagione a superare il 31enne portiere del Milan e della nazionale brasiliana. Seppur imbattuto da 451', la strada per battere il record assoluto, è ancora lunga per Dida: nel 1995/96, Van der Sar è infatti riuscito a non subire gol per 658' con la sua squadra, l'Ajax, arrivata nell'occasione fino in finale.

Warzycha guastafeste
Nel 1995, il portiere olandese ha subìto l'ultima rete nel successo dell'Ajax per 5-1 contro il Ferencvárosi TC, per poi restare imbattuto contro Grasshopper-Club (due volte), Real Madrid CF, Ferencváros e BV Borussia Dortmund (due volte) con il club di Amsterdam arrivato alla semifinale con il Panathinaikos. Il tentativo di portare a sette le partite senza subire gol è stato vanificato all'87' dall'unica rete dell'incontro segnata da Krzysztof Warzycha. Meglio è andata al suo collega Wandzik che proprio in questa occasione è riuscito a portare a sei partite il suo record di imbattibilità.

Settimo cielo?
Se Dida dovesse riuscire a non subire gol, per lui si aprirebbe la possibilità, nell'andata delle semifinali, di allungare a sette partite la propria imbattibilità, con il Milan impegnato in casa contro PSV Eindhoven o Olympique Lyonnais, squadre che non sono mai riuscite a segnare un gol in trasferta nelle precedenti sfide con i rossoneri.

Gol in trasferta
Nell'altra sfida di questa sera, un gol è tutto quello che serve al Chelsea FC contro l' FC Bayern München per eguagliare il record di reti consecutive realizzate in trasferta in Champions League. Il Manchester United detiene il primato avendo segnato consecutivamente in 12 partite lontano dall'Old Trafford tra il marzo 2001 e l'ottobre 2002, una serie che include le reti realizzate nei supplementari contro Panathinaikos e FC Nantes Atlantique.

Partita No.100
Il Chelsea, rivale nel campionato inglese del Manchester e una delle due squadre nella competizione ad aver registrato una media di più di due gol a partita, può eguagliare il record andando a rete all'Olympiastadion di Monaco in quella che sarebbe la 12esima partita con gol segnati dopo essere andato in bianco per l'ultima volta contro l'Olympique de Marseille nel marzo del 2000. La partita di Monaco sarà la 100esima disputata in Champions League dal Bayern: solo il Real Madrid (111) e il Manchester United (109) ne hanno giocate di più.

In alto