Messi e De Jong sulla nuova stagione del Barcellona

Lionel Messi e il suo nuovo compagno di squadra Frenkie de Jong, si preparano per la nuova stagione europea.

©Getty Images

Su Dortmund, Inter e Slavia Praha, avversarie del Barcellona nella fase a gironi

Lionel Messi: ogni anno la Champions [League] è equilibrata; a volte è più difficile vincere. La competizione è abbastanza livellata e vi partecipano solo le migliori squadre. Siamo nel girone col Dortmund, squadra mai affrontata [da quando sono al Barça]. Ho visto il loro stadio in TV e mi è sempre piaciuto per il tifo e per quello che il club rappresenta. C'è anche l'Inter. L'abbiamo affrontata l'anno scorso nel loro stadio ma io non sono sceso in campo per infortunio. È un girone difficile e sarà una sfida stimolante.

Frenkie de Jong: è un girone difficile, forse uno dei più duri se non il più difficile di questa edizione. Non sarà quindi facile ma in Champions League tutti gli avversari sono molto forti. Dobbiamo fare attenzione a passare il turno.

Sul Barcellona

Messi: non saprei davvero dire qualcosa sugli altri club perché sono al Barcellona da quando ero un bambino e non conosco altro. Il Barcellona è un club davvero speciale per la sua filosofia, per la sua visione del calcio, per la sua accademia, per il modo con cui la squadra approccia ogni partita. Ma soprattutto qui fanno la differenza le persone del club e l'aiuto che forniscono.

Guarda Frenkie de Jong in azione
Guarda Frenkie de Jong in azione

De Jong: in generale, [Barcellona e il mio vecchio club, l'Ajax] hanno la stessa filosofia su come dovrebbe essere giocato il calcio. Cambia la lingua naturalmente ma le differenze non sono poi così grandi. Cosa ho imparato da quando sono al Barcellona? Alcune parole della loro lingua. Naturalmente per me è difficile; non è che impari a tirare la palla all'incrocio dei pali in tre settimane...

Messi su De Jong, De Jong su Messi

Messi: ha avuto una buona annata sia in Champions League che in campionato [in Olanda], ma soprattutto in Champions League. Si è distinto nelle partite contro le grandi. È un giocatore di qualità, dinamico e intelligente. Fa bei movimenti ed ha un ottimo gioco di gambe. Queste qualità si adattano alla perfezione a noi e in più proviene da un club che ha un tipo di gioco simile al nostro quindi per lui sarà molto facile adattarsi al Barcellona.

De Jong: sfortunatamente non mi sono allenato molto con lui perché è infortunato ma mi sono davvero goduto le volte in cui è stato in allenamento. È il miglior calciatore che abbia mai visto giocare ed è una persona davvero gentile. È un talento così puro che è persino difficile copiarlo.

Sulla gestione della pressione

Messi: sono passati molti anni da quando sono un calciatore professionista e ci si abitua. Ci sono diversi tipi di critiche, alcune delle quali ti danno fastidio perché sono fuori dal contesto e non hanno nulla a che fare col fatto di giocare bene o male. Tuttavia fa parte del gioco. Dobbiamo accettarlo e pensare a giocare.

De Jong: è diverso per tutti. Al momento non ho problemi con la pressione ma non si può mai sapere. Tutti gli occhi sono puntati su Messi ma per me è diverso.

Sul Gol della Stagione di UEFA Champions League segnato da Messi su calcio di punizione nella semifinale col Liverpool

Tutti i gol di Messi nella Champions League 2018/19
Tutti i gol di Messi nella Champions League 2018/19

Messi: ho provato a segnare come ogni volta che calcio una punizione. Ho tirato da più lontano del solito e ci ho messo molta potenza. A volte va bene, altre no. Questa volta sono stato fortunato ed è entrata in rete.

De Jong: ho visto la partita. Sul 3-0 ho pensato che il Barcellona sarebbe andato in finale ma sfortunatamente non è andata così. Sfortunatamente è andata diversamente anche per l'Ajax col Tottenham. Ecco perché penso che saremo tutti ancora più motivati al Barça per raggiungere la finale in questa stagione.

In alto