Gruppo G: le contendenti

Qual è il pedigree delle squadre del girone? Chi sono i giocatori chiave, i nuovi arrivi e gli osservati speciali? UEFA.com ha tutte le risposte.

©UEFA.com

Zenit

Ranking UEFA per coefficienti (alla termine del 2018/19): 19°
Come si è qualificato: campione di Russia
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: ottavi di finale 3 volte (2012, 2014, 2016)

Scorsa stagione: ottavi di finale #UEL (perso 5-2 complessivamente col Villarreal)  

Mercato estivo  
Arrivi: Douglas Santos (Hamburg), Aleksei Sutormin (Rubin), Malcom (Barcellona)
Partenze: Aleksandr Anyukov (Krylya Sovetov), Claudio Marchisio (svincolato), Hernani (Parma, prestito), Emiliano Rigoni (Sampdoria, prestito)  

Lo Zenit ha sborsato 40 milioni di euro per portare Malcom in Russia dal Barcellona
Lo Zenit ha sborsato 40 milioni di euro per portare Malcom in Russia dal Barcellona©AFP/Getty Images

Allenatore: Sergei Semak
Baluardo del CSKA Moskva per gran parte della carriera, Semak da giocatore ha anche vestito le maglie di PSG, Rubin e Zenit ed è stato un pilastro di quella Russia che ha raggiunto le semifinali di UEFA EURO 2008. Ha iniziato la carriera di allenatore come assistente e in seguito è stato scelto come tecnico ad interim dello Zenit. Dopo una parentesi con l'Ufa, è tornato sulla panchina dello Zeniti col quale nella passata stagione ha vinto il campionato.

Giocatore chiave: Malcom
Lo Zenit ha sborsato 40 milioni di euro per portare il 20enne brasiliano in Russia dal Barcellona, con la speranza di rivedere quel giocatore che tanto aveva incantato al Bordeaux. In grado di giocare sia come centrocampista offensivo che come attaccante, Malcom sarà l'uomo incaricato innescare Sardar Azmoun e Artem Dzyuba. 

Osservato speciale: Sebastián Driussi
Come Malcom, il 23enne argentino può giocare nel ruolo di centrocampista offensivo o ancorà più vicino alla porta, e nelle ultime due stagioni ha affinato sempre di più il feeling col gol. L'ex River Plate ha chiuso la scorsa stagione con sette gol nelle ultime sette gare di campionato. 

Benfica  

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 21°
Come si è qualificato: campione di Portogallo 
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vincitore 2 volte (1961, 1962) 

Scorsa stagione: fase a gironi (terzo posto), quarti di finale #UEL 

Scorsa fase a gironi: terzo nel Gruppo E – V2 P1 S3 GF6 GS11 (contro Bayern, Ajax, AEK Athens)  

Mercato estivo  
Arrivi: Caio Lucas (al-Ain), Raúl de Tomás (Real Madrid), Carlos Vinícius (Napoli)
Partenze: Raúl Jiménez (Wolves), João Félix (Atlético), Eduardo Salvio (Boca Juniors)  

Guarda cinque indimenticabili gol del Benfica
Guarda cinque indimenticabili gol del Benfica

Allenatore: Bruno Lage  
Dopo aver impressionato con le giovanili del Benfica e con la formazione B, a gennaio ha preso le redini della prima squadra e ha vinto 23 delle prime 29 partite in tutte le competizioni, portando così le Aquile a vincere il titolo portoghese. Con questo score ha anche eguagliato il record del club di 103 gol in campionato.

Giocatore chiave: Haris Seferović
Cinque calciatori del Benfica nella scorsa stagione hanno messo a segno 15 o più gol ma l'attaccante svizzero è stato il miglior marcatore della squadra con 27 reti e ha chiuso la stagione come capocannoniere della Liga. Ha realizzato una tripletta contro il Belgio in UEFA Nations League che ha acceso i riflettori su di lui, ma oltre ai gol è in grado di fare assist e aiutare la squadra in fase di possesso. 

Osservato speciale: Gedson Fernandes  
Nei radar di tutta Europa da quando è stato nominato nella Squadra del Torneo nell'EURO U17 del 2016 vinto dal Portogallo, il centrocampista ha conquistato il titolo col Benfica nel 2018/19. Nella passata stagione ha giocato 46 partite in tutte le competizioni, di cui 16 in Europa. 

Olympique Lyonnais  

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 27°
Come si è qualificato: terzo in Ligue 1
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: semifinale (2010) 

Scorsa stagione: ottavi di finale (perso complessivamente 5-1 col Barcellona) 

Scorsa fase a gironi: secondo Gruppo F – V1 P5 S0 GF12 GS11 (con Manchester City, Shakhtar, Hoffenheim)  

Mercato estivo  
Arrivi: Jean Lucas (Flamengo), Thiago Mendes (LOSC), Joachim Andersen (Sampdoria)
Partenze: Ferland Mendy (Real Madrid), Tanguy Ndombele (Tottenham), Nabil Fekir (Real Betis)  

Guarda cinque dei più bei gol europei del Lyon
Guarda cinque dei più bei gol europei del Lyon

Allenatore: Sylvinho
L'ex terzino brasiliano si è fatto apprezzare in Europa con le maglie di Arsenal, Celta e Barcellona prima di iniziare la carriera di allenatore come vice al Cruzeiro, Inter e nella nazionale brasiliana. Il due volte vincitore della UEFA Champions League è stato scelto questa estate per prendere il posto di Bruno Génésio, ed è all'esordio come primo allenatore.

Giocatore chiave: Moussa Dembélé
Da quando la scorsa estate è passato al Lyon dal Celtic, l'attaccante francese ha avuto un rendimento eccellente in una squadra ricca di opzioni offensive. Nella passata stagione ha realizzato 20 gol ma ha anche dimostrato di saper fare da collante tra i reparti e sapersi inserire negli spazi. Presto potrebbe persino arrivare la chiamata dalla nazionale maggiore

Osservato speciale: Houssem Aouar
Prodotto del vivaio del Lyon, è venuto alla ribalta nella stagione 2017/18. Centrocampista elegante in grado di giocare largo o basso davanti la difesa per impostare l'azione, dopo le partenze estive di Tanguy Ndombele e Nabil Fekir, dovrebbe essere lui l'uomo incaricato di innescare Moussa Dembélé e Memphis Depay. 

Leipzig  

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 69°
Come si è qualificato: terzo in Bundesliga
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: fase a gironi (2018) 

Scorsa stagione: fase a gironi #UEL (terzo posto)  

Mercato estivo  
Arrivi: Hannes Wolf (Salzburg), Christopher Nkunku (Paris), Ademola Lookman (Everton)
Partenze: Bruma (PSV Eindhoven), Julian Krahl (Köln), Marius Müller (Luzern)  

Allenatore: Julian Nagelsmann
Costretto al ritiro ad appena 20 anni, nel febbraio 2016 ha preso il posto di Huub Stevens sulla panchina dell'Hoffenheim – diventando così l'allenatore più giovane di sempre della Bundesliga ad appena 28 anni. Ha condotto i tedeschi a un quarto posto nel 2016/17 e al terzo l'anno successivo. Nella passata stagione ha esordito con l'Hoffenheim nella fase a gironi di UEFA Champions League. 

Timo Werner è una stella della Germania e del Leipzig
Timo Werner è una stella della Germania e del Leipzig©Getty Images

Giocatore chiave: Timo Werner  
L'attaccante tedesco ha da poco firmato un nuovo contratto di quattro anni col Leipzig dopo le 61 marcature negli ultimi tre anni. Tre di questi li ha messi a segno nella fase a gironi 2017/18 e anche in questa edizione sarà lui a guidare l'attacco del Leipzig. 

Osservato speciale: Ibrahima Konaté
Protagonista della Bundesliga da due stagioni come centrale difensivo del Leipzig, il 20enne Konaté ha dimostrato tutta la sua classe ai Campionati Europei U21 con la Francia. Ha già collezionato 44 presenze in Bundesliga nonostante la forte concorrenza per una maglia da titolare. 

Lo sai che?  

  • Questa sarà la settima partecipazione dello Zenit alla UEFA Champions League, nonché la prima dal 2015/16.

  • Per il Benfica è la decima presenza consecutiva alla fase a gironi.

  • Il neo allenatore del Leipzig, Julian Nagelsmann, nella passata stagione ha guidato l'Hoffenheim e ha pareggiato due volte (3-3 c, 2-2 t) contro il Lyon nella fase a gironi.

  • Zenit e Lyon si sono affrontati nella UEFA Champions League del 2015/16, con i russi vincenti per 3-1 e 2-0.

  • L'unico precedente del Leipzig contro una squadra del Gruppo G risale alla sfida degli ottavi di UEFA Europa League 2017/18 contro lo Zenit - dove i tedeschi hanno vinto complessivamente 3-2 (2-1 casa, 1-1 trasferta).
In alto