Gruppo F: le contendenti

Qual è il pedigree delle squadre del girone? Chi sono i giocatori chiave, i nuovi arrivi e gli osservati speciali? UEFA.com ha tutte le risposte.

©UEFA.com

Barcellona

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 2°
Come si è qualificato: campione di Spagna
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vincitore 5 volte (1992, 2006, 2009, 2011, 2015)

Scorsa stagione: semifinale (perso 4-3 complessivamente col Liverpool)

Fase a gironi della passata stagione: vincente Gruppo B – V4 P2 S0 GF14 GS5 (contro Tottenham, Inter, PSV) 

Tutti i gol di Lionel Messi nella passata edizione
Tutti i gol di Lionel Messi nella passata edizione

Mercato estivo  
Arrivi: Frenkie de Jong (Ajax), Antoine Griezmann (Atlético Madrid), Júnior Firpo (Real Betis) 
Partenze: André Gomes (Everton), Jasper Cillessen (Valencia), Malcom (Zenit)

Allenatore: Ernesto Valverde
Detto 'Txingurri' – o formica operaia – da giocatore, l'ex attaccante Valverde ha collezionato 22 presenze col Barcellona dal 1988 al 1990. Dopo l'esperienza positiva sulla panchina dell'Athletic, nel maggio 2017 ha preso il posto di Luis Enrique e ha vinto le due competizioni nazionali alla prima stagione in carica e la Liga nel 2018/19. 

Giocatore chiave: Lionel Messi
I superpoteri dell'argentino sembrano essere immuni persino al tempo - nella passata stagione in 837 minuti di UEFA Champions League ha segnato 12 gol. L'ultima rete - una punizione spettacolare dai 30 metri nella vittoria per 3-0 sul Liverpool nell'andata della semifinale - è stata la 600esima col club ed è stata votata come Gol della Stagione di UEFA.com

Osservato speciale: Ricard Puig
Il 20enne è stato paragonato a una leggenda del club: Andrés Iniesta. Il centrocampista ha esordito in prima squadra nella passata stagione ma in questa dovrebbe avere molte più occasioni per mettersi in mostra.

Borussia Dortmund

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 13°
Come si è qualificato: secondo in Bundesliga
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vincitore (1997) 

Scorsa stagione: ottavi di finale (perso complessivamente 4-0 col Tottenham) 

Fase a gironi della passata stagione: vincente Gruppo A – V4 P1 S1 GF10 GS2 (contro Atlético, Club Brugge, Monaco)  

Mercato estivo  
Arrivi: Julian Brandt (Leverkusen), Nico Schulz (Hoffenheim), Thorgan Hazard (Mönchengladbach), Mats Hummels (Bayern)
Partenze: Alexander Isak (Real Sociedad), Abdou Diallo (Paris), Sebastian Rode (Eintracht Frankfurt)  

Guarda cinque indimenticabili gol del Dortmund
Guarda cinque indimenticabili gol del Dortmund

Allenatore: Lucien Favre
Regista la cui carriera è stata tormentata dagli infortuni, Favre ha allenato nella sua natia Svizzera prima di trasferirsi in Germania sulle panchine di Hertha Berlin e Mönchengladbach. Dopo due stagioni positive al Nice (dal 2016 al 2018), è passato al Dortmund. Nella sua prima stagione ha ridotto il distacco dal Bayern da 29 punti ad appena due e in questa ha vinto e convinto contro i campioni di Germania in Supercoppa.  

Giocatore chiave: Marco Reus  
Tornato ai massimi livelli con Lucien Favre, Reus ha guidato la rinascita del Dortmund nella passata stagione. Ha segnato 17 gol in campionato ed è stato nominato Calciatore della Stagione in Bundesliga e Calciatore dell'Anno in Germania. 

Osservato speciale: Jacob Bruun Larsen
Centrocampista offensivo dalla spiccata velocità, è cresciuto molto con la presenza di Marco Reus in squadra dopo essere entrato in pianta stabile in prima squadra col Dortmund e con la nazionale danese nella passata stagione. La sua rapidità e visione di gioco si adattano perfettamente allo stile del club e certamente troverà più spazio in questa stagione. 

Internazionale Milano  

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 46°
Come si è qualificato: quarto in Serie A 
Miglior piazzamento Coppa dei Campioni: vincitore 3 volte (1964, 1965, 2010) 

Scorsa stagione: fase a gironi (terzo posto), ottavi di #UEL  

Passata fase a gironi: terzo posto nel Gruppo B – V2 P2 S2 GF6 GS7 (con Barcellona, Tottenham, PSV)  

Mercato estivo  
Arrivi: Diego Godín (Atlético), Romelu Lukaku (Manchester United), Alexis Sánchez (Manchester United, loan), Nicolò Barella (Cagliari)
Partenze: Cristian Ansaldi (Torino), João Miranda (Jiangsu Suning), Radja Nainggolan (Cagliari, prestito) 

Rivivi il trionfo europeo dell'Inter nel 2010
Rivivi il trionfo europeo dell'Inter nel 2010

Allenatore: Antonio Conte
Centrocampista grintoso e duttile, Conte è passato alla Juventus dal Lecce - club della sua città - nel novembre 1991 e in bianconero ha trascorso 13 stagioni vincendo cinque campionati, una UEFA Champions League e una Coppa UEFA. Da allenatore ha condotto Bari e Siena nella massima serie rispettivamente nel 2009 e 2011 prima di tornare alla Juventus dove ha vinto tre Scudetti. Nel 2017 si è aggiudicato una Premier League col Chelsea e questa estate è diventato il nuovo allenatore dell'Inter.

Giocatore chiave: Romelu Lukaku
Per prelevare l'attaccante belga dal Manchester United questa estate, l'Inter ha infranto i propri record. Il 26enne ha segnato con continuità con Anderlecht, West Brom ed Everton prima di passare allo United, col quale ha realizzato 42 gol in 96 partite. Detiene anche il record di gol con la propria nazionale: 48. 

Osservato speciale: Nicolò Barella
Qualità, personalità, grinta; oltre alle doti da combattente, l'ex capitano del Cagliari ha una tecnica sopraffina. Radja Nainggolan ha scelto Barella come suo erede prima di lasciare i Nerazzurri per tornare al Cagliari al posto del 22enne che ha già alle spalle 7 convocazioni con la nazionale. 

Slavia Praha  

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2018/19) : 73°
Come si è qualificato: campione Repubblica Ceca, vincente spareggi (battuto il CFR Cluj 2-0 complessivamente)
Miglior piazzamento Coppa dei Campioni: fase a gironi (2007/08) 

Passata stagione: terzo turno di qualificazione, quarti di finale #UEL  

Mercato estivo  
Arrivi: Tomáš Holeš (Jablonec), David Hovorka (Jablonec), Nicolae Stanciu (Al-Ahli) 
Partenze: Miroslav Stoch (PAOK), Simon Deli (Club Brugge), Michael Ngadeu-Ngadjui (Gent)  

Tomáš Souček è l'uomo chiave dello Slavia
Tomáš Souček è l'uomo chiave dello Slavia©Martin Malý

Allenatore: Jindřich Trpišovský
Trpišovský ha allenato le giovanili di Sparta e Bohemians Praha prima di venire alla ribalta con le due esperienze di due anni con Viktoria Žižkov e Slovan Liberec. Il 43enne ha fatto un'impressione ancora migliore in UEFA Europa League dove nella passata stagione il suo Slavia ha eliminato il Siviglia prima di arrendersi ai futuri campioni del Chelsea. Al termine della passata stagione ha vinto il titolo ceco.

Giocatore chiave: Tomáš Souček
Il centrocampista nella passata stagione è stato un protagonista assoluto della cavalcata dello Slavia sino ai quarti di UEFA Europa League, e ha chiuso la stagione con 18 gol in 49 partite. Il 24enne ha vinto il premio di Miglior Giocatore dell'Anno del Campionato Ceco ed è stato premiato con un nuovo contratto di cinque anni. 

Osservato speciale: Lukáš Masopust
Lo Slavia ha perso il baluardo difensivo del centrocampo Alex Král, passato allo Spartak Moskva in estate ma in questa stagione si affiderà a Masopust. Il 26enne non è una stella ma è stato titolare del club da quando a dicembre è stato prelevato dal Jablonec, e da poco è entrato nel giro della nazionale. 

Lo sai che?  

  • Il Barcellona ha vinto il girone 20 volte, e arriva primo da 12 stagioni - entrambi record della competizione.

  • Il Barcellona ha battuto il Dortmund per 3-1 complessivamente nella Supercoppa UEFA del 1998 (2-0 c, 1-1 t).

  • Il Barcellona ha raccolto quattro punti contro l'Inter – che ha battuto gli spagnoli nella semifinale del 2010 prima di vincere il trofeo – nella passata fase a gironi.

  • L'Inter è una delle cinque squadre su 39 alle quali Lionel Messi non ha mai segnato in Europa; non ha mai affrontato Dortmund e Slavia.

  • L'unico precedente dello Slavia nella fase a gironi risale al 2007/08 e non ha mai affrontato nessuna delle squadre del girone di questa edizione.
In alto