Gruppo B: le contendenti

Qual è il pedigree delle squadre del girone? Chi sono i giocatori chiave, i nuovi arrivi e gli osservati speciali? UEFA.com ha tutte le risposte.

©UEFA.com

Bayern Monaco

Ranking UEFA per coefficienti (alla fine del 2018/19): 3°
Come si è qualificato: campione di Germania
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: campione, cinque volte (la più recente nel 2013)

Scorsa stagione: ottavi di finale (sconfitta complessiva per 3-1 contro il Liverpool)

Fase a gironi della scorsa stagione: vincitrice Gruppo E – V4 P2 S0 GF15 GS5 (contro Ajax, Benfica, AEK Athens)

Le vittorie del Bayern in Coppa dei Campioni
Le vittorie del Bayern in Coppa dei Campioni

Mercato estivo
Arrivi: Lucas Hernández (Atlético Madrid), Benjamin Pavard (Stuttgart), Ivan Perišić (Inter, prestito), Philippe Coutinho (Barcelona, prestito)
Partenze: Franck Ribéry (svincolato), Arjen Robben (svincolato), Rafinha (svincolato), Mats Hummels (Dortmund), Renato Sanches (LOSC Lille)

Allenatore: Niko Kovač
Ex centrocampista difensivo, Kovač ha giocato nell'Hertha, Leverkusen, Bayern e nella Croazia. Dopo un periodo sulla panchina della sua nazionale – anche in Coppa del Mondo FIFA 2014 – è stato ingaggiato dall'Eintracht, con cui ha vinto la Coppa di Germania 2018 contro il Bayern. La scorsa stagione è stato assunto dalla squadra bavarese, vincendo campionato e coppa nazionale alla prima stagione.

Giocatore chiave: Robert Lewandowski
Lewandowski ha segnato otto gol nella fase a gironi della scorsa edizione e sarà nuovamente il punto focale dell'attacco, soprattutto dopo la partenza di Franck Ribéry e Arjen Robben. La scorsa stagione ha superato i 200 gol in Bundesliga ed è stato capocannoniere per la quarta volta in carriera. In UEFA Champions League non ha mai sbagliato un calcio di rigore (9/9).

Osservato speciale: Alphonso Davies
Nato in un campo profughi in Ghana e cresciuto in Canada, l'esterno 18enne è arrivato la scorsa primavera dai Vancouver Whitecaps e si è messo in luce nel precampionato.

Tottenham Hotspur

Ranking UEFA per coefficienti (alla fine del 2018/19): 17°
Come si è qualificato: quarto in Premier League
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vicecampione (2019)

Scorsa stagione: vicecampione (sconfitta per 2-0 contro il Liverpool in finale)

Fase a gironi della scorsa stagione: seconda classificata nel Gruppo B – V2 P2 S2 GF9 GS10 (contro Barcellona, Inter, PSV)

Mercato estivo
Arrivi: Tanguy Ndombele (Lyon), Giovani Lo Celso (Real Betis, prestito), Ryan Sessegnon (Fulham)
Partenze: Kieran Trippier (Atlético Madrid), Vincent Janssen (Monterrey), Fernando Llorente (svincolato), Georges-Kévin Nkoudou (Beşiktaş)

Tutti i gol del Tottenham verso la finale del 2019
Tutti i gol del Tottenham verso la finale del 2019

Allenatore: Mauricio Pochettino
Difensore centrale arcigno, Pochettino ha giocato per un breve periodo con Diego Maradona. L'argentino ha allenato Espanyol e Southampton prima di approdare nel 2014 al Tottenham, con cui si è piazzato fra le prime quattro in campionato nelle prime quattro stagioni. Nel 2019 ha portato la squadra in finale di UEFA Champions League pur non avendo effettuato grossi acquisti. .

Giocatore chiave: Harry Kane
Capocannoniere in Coppa del Mondo FIFA 2018, Kane vanta uno straordinario bottino di 14 gol in soli 19 gare di UEFA Champions League. Due volte vincitore della Scarpa d'Oro in Premier League, il 26enne attaccante ha segnato almeno 24 gol fra tutte le competizioni in cinque stagioni consecutive.

Osservato speciale: Giovani Lo Celso
A soli 23 anni, il centrocampista argentino ha già fatto bene con Paris e Real Betis dopo il suo arrivo dal Rosario Central nel 2016. Inoltre, è stato uno dei protagonisti della scorsa UEFA Europa League, con cinque gol in sette partite, e ha già collezionato 19 presenze in una nazionale ricca di talenti offensivi.

Olympiacos

Ranking UEFA per coefficienti (alla fine del 2018/19): 35°
Come si è qualificato: secondo in campionato, vincitore agli spareggi (6-1 complessivo sul Krasnodar)
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: quarti di finale (1999)

Scorsa stagione: sedicesimi di UEFA Europa League (sconfitta complessiva per 3-2 contro la Dynamo Kyiv)

Mercato estivo
Arrivi: José Sá (Porto), Mathieu Valbuena (Fenerbahçe), Rúben Semedo (Villarreal), Bruno Gaspar (Sporting CP)
Partenze: Bibras Natcho (Partizan), Björn Engels (Reims), Andreas Gianniotis (Maccabi Tel-Aviv)

L'Olympiacos ha eliminato il Krasnodar agli spareggi
L'Olympiacos ha eliminato il Krasnodar agli spareggi©AFP

Allenatore: Pedro Martins
L'ex centrocampista ha trascorso gran parte della carriera nel Feirense, la squadra della sua città, ma ha anche rappresentato Vitória SC, Sporting CP, Boavista, Santa Clara e Alverca. Dopo aver allenato diversi club in terza serie portoghese, ha meritato la promozione al Marítimo nel 2010. Quindi ha lavorato al Rio Ave e al Vitória SC, mentre ad aprile 2018 è arrivata la chiamata dell'Olympiacos.

Giocatore chiave: Lazar Randjelovic
Utilizzabile sia come esterno che come centrocampista centrale, il 22enne è approdato all'Olympiacos dal Radnički Niš la scorsa estate. Dopo aver trascorso la stagione 2018/19 in prestito nel suo precedente club, è partito forte negli spareggi, segnando due gol nei 16 minuti che gli sono stati concessi contro il Krasnodar e certificando di fatto l'accesso degli ellenici alla fase a gironi.

Osservato speciale: Svetozar Marković
Il centrale serbo è stato acquistato quest'estate e, pur avendo solo 19 anni, lotterà per un posto da titolare. Ha disputato 25 gare di campionato e sette nei preliminari di UEFA Europa League la scorsa stagione, mentre per stile di gioco è stato paragonato a Sergio Ramos.

Crvena zvezda

Ranking UEFA per coefficienti (alla fine del 2018/19): 88°
Come si è qualificato: campione di Serbia, vincitore agli spareggi (3-3 tot. contro lo Young Boys, vittoria ai gol in trasferta)
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: campione (1991)

Scorsa stagione: fase a gironi (quarto posto)

Fase a gironi della scorsa stagione: quarto nel Gruppo C – V1 P1 S4 GF5 GS17 (contro Paris, Liverpool, Napoli)

Mercato estivo
Arrivi: Mateo García (Las Palmas), Tomané (Tondela), Njegoš Petrović (Rad)
Partenze: Dejan Joveljić (Eintracht), Aleksa Terzić (Fiorentina), Lorenzo Ebecilio (Júbilo Iwata)

Il Crvena zvezda festeggia la qualificazione alla fase a gironi
Il Crvena zvezda festeggia la qualificazione alla fase a gironi©Getty Images

Allenatore: Vladan Milojević
Cresciuto nelle giovanili del club, Milojević ha trascorso gran parte della carriera in Grecia con il Panathinaikos e l'Iraklis Thessaloniki. Dopo aver appreso gli scarpini al chiodo ha allenato diversi club. I suoi primi successi sono stati la promozione con il Čukarički nella massima serie e la vittoria della Coppa di Serbia nel 2015. Nel 2017 ha accettato la chiamata del Crvena zvezda, con cui ha vinto due campionati consecutivi (2018, 2019) e ha raggiunto la fase a gironi della scorsa UEFA Champions League.

Giocatore chiave: El Fardou Ben Nabouhane
Il nazionale delle Comore è molto apprezzato dal tecnico Milojević, che lo ha portato a Belgrado dopo averlo avuto in prestito al Panionios nel 2016. La scorsa stagione, il giocatore ha totalizzato 17 gol in campionato e sette tra qualificazioni e fase a gironi di Champions League.

Osservato speciale: Richmond Boakye
Dopo aver giocato in Italia, Spagna, Olanda e Cina, l'attaccante ghanese ha vissuto la sua miglior stagione nella capitale serba, totalizzando 13 gol in 15 gare di campionato. Ha firmato il rinnovo dopo un breve periodo allo Jiangsu Suning e ha contribuito con tre gol e un assist nelle qualificazioni di questa Champions League.

Lo sapevi?

  • Il Bayern partecipa alla fase a gironi per la 23esima volta: solo Barcellona e Real Madrid hanno fatto meglio (24).

  • Il Tottenham è alla fase a gironi per la quarta stagione consecutiva.

  • Bayern e Tottenham si sono affrontate in due stagioni consecutive negli anni '80. La squadra tedesca ha avuto la meglio al secondo turno di Coppa delle Coppe UEFA 1982/83, ma gli Spurs si sono vendicati al terzo turno della Coppa UEFA 1984 e hanno anche vinto la finale (ultimo successo europeo).

  • Gli unici precedenti del Tottenham contro Olympiacos e Crvena Zvezda risalgono a due turni consecutivi di Coppa UEFA 1972/73. Gli Spurs gli hanno superati entrambi vincendo in casa ma perdendo fuori.

  • Il Crvena Zvezda ha eliminato il Bayern nelle semifinali di Coppa dei Campioni 1990/91 trionfando 2-1 a Monaco e pareggiando 2-2 in casa. In finale ha battuto il Marsiglia ai rigori.

In alto