La distribuzione dei ricavi di UEFA Champions League nel 2019/20

Alle squadre che partecipano alla UEFA Champions League 2019/20 e alla Supercoppa UEFA 2019 sarà distribuito un totale di 2,04 miliardi di euro.

©AFP/Getty Images

La UEFA ha comunicato i dettagli sulla distribuzione dei ricavi per i club che parteciperanno alla UEFA Champions League 2019/20 e ai premi di solidarietà per i turni di qualificazione.

I ricavi commerciali lordi della UEFA Champions League 2019/20, della UEFA Europa League 2019/20 e della Supercoppa UEFA 2019 sono stimati a circa 3,25 miliardi di euro.

Dei suddetti 3,25 miliardi di euro, 295 milioni saranno dedotti per i costi organizzativi/amministrativi delle competizioni, mentre il 7% (227,5 milioni) sarà destinato ai premi di solidarietà. Dei risultanti ricavi netti (2,73 miliardi di euro), il 6,5% sarà destinato al calcio europeo e rimarrà alla UEFA, mentre l'altro 93,5% sarà distribuito alle squadre partecipanti.

Sulla base delle previsioni di ricavo e delle quote illustrate sopra, il totale disponibile da distribuire alle squadre partecipanti nel 2019/20 sarà di 2,55 miliardi di euro, di cui 2,04 miliardi per i club partecipanti alla UEFA Champions League e alla Supercoppa UEFA e 510 milioni per i club della UEFA Europa League. Inoltre, sono previsti i seguenti contributi aggiuntivi dalla quota dei club di UEFA Champions League:

• 50 milioni di euro per la quota dei club di UEFA Europa League 
• 10 milioni di euro per finanziare i premi di solidarietà ai club eliminati nelle qualificazioni di UEFA Champions League e UEFA Europa League 2019/20. 

UEFA Champions League 

Quota per le 12 squadre partecipanti agli spareggi di UEFA Champions League 
Un totale di 30 milioni di euro sarà destinato ai club partecipanti agli spareggi di UEFA Champions League: quelli eliminati riceveranno una quota fissa di 5 milioni di euro ciascuno. Le vincitrici degli spareggi non riceveranno premi specifici per questo turno, ma riceveranno quelli normalmente previsti per la partecipazione alla fase a gironi di UEFA Champions League.

Quota per le squadre partecipanti alla UEFA Champions League (dalla fase a gironi in avanti)
Previsione: totale 1,95 miliardi di euro 
I ricavi netti disponibili per le squadre partecipanti saranno divisi in quattro scaglioni:
• 25% per i premi iniziali di partecipazione (488 milioni di euro).
• 30% per i premi partita fissi (585 milioni).
• 30% da distribuire secondo un ranking per coefficienti in base alle prestazioni negli ultimi 10 anni (585 milioni).
• 15% in quote variabili (market pool) (292 milioni).

Premi iniziali di partecipazione (488 milioni di euro)
Ognuna delle 32 squadre che si qualifica per la fase a gironi riceve una quota prevista di 15,25 milioni di euro, di cui un acconto  14,5 milioni di euro e un saldo di 0,75 milioni di euro.

Premi partita fissi (585 milioni di euro)
Per ogni incontro della fase a gironi saranno corrisposti 2,7 milioni di euro a vittoria e € 900.000 a pareggio. Gli importi non distribuiti (900.000 a pareggio) saranno totalizzati e ridistribuiti fra le squadre della fase a gironi in quote proporzionali al numero di vittorie.

Le squadre che si qualificano per la fase a eliminazione diretta possono prevedere i seguenti premi:
• qualificazione agli ottavi: 9,5 milioni di euro a squadra 
• qualificazione ai quarti: 10,5 milioni di euro a squadra 
• qualificazione in semifinale: 12 milioni di euro a squadra 
• qualificazione in finale: 15 milioni di euro a squadra 
• La vincitrice della UEFA Champions League può prevedere un premio di 4 milioni di euro.
• Le due squadre qualificate per la Supercoppa UEFA 2018 riceveranno un premio di 3,5 milioni di euro ciascuna, mentre la vincente avrà diritto a un premio supplementare di 1 milione di euro.

Ranking per coefficienti (585 milioni di euro)
La scorsa stagione è stato introdotto un nuovo ranking in base alle prestazioni negli ultimi 10 anni. Oltre ai punti accumulati in tale periodo, il ranking prevede punti bonus per aver vinto la UEFA Champions League/Coppa dei Campioni, la UEFA Europa League/Coppa UEFA e la Coppa delle Coppe UEFA. In base a questi parametri viene compilata una classifica e l'importo totale di 585,05 milioni di euro viene diviso in 'quote coefficiente' del valore di 1,108 milioni di euro ciascuna. La squadra all'ultimo posto in classifica riceve una sola quota (1,108 milioni di euro). Per ogni posizione a salire viene aggiunta una quota: dunque, la prima squadra nel ranking riceve 32 quote (35,46 milioni di euro).

Questa classifica può essere consultata qui su UEFA.com

Market pool (292 milioni di euro)
L'importo disponibile, calcolato a 292 milioni di euro, sarà distribuito secondo il valore proporzionale di ogni mercato televisivo rappresentato dai club partecipanti alla UEFA Champions League (dalla fase a gironi in poi). Le diverse quote di mercato saranno distribuite ai club partecipanti di ogni federazione.

I vari importi distribuiti dal market pool sulla base dei singoli club dipendono da cinque fattori:

1) importo finale effettivo del market pool
2) composizione del tabellone della UEFA Champions League 2019/20 
3) numero di club di una determinata federazione che partecipano alla UEFA Champions League 2019/20 
4) posizione finale di ogni club nel campionato precedente 
5) prestazioni di ogni club in UEFA Champions League nel 2019/20 

Premi di solidarietà 

Premi di solidarietà per la fase di qualificazione delle competizioni UEFA per club

Con il nuovo sistema di distribuzione, 107,5 milioni di euro saranno distribuiti ai club come illustrato di seguito.

UEFA Champions League – percorso Campioni e Piazzate
Ogni vincitrice del campionato che non si qualifica per la fase a gironi di UEFA Champions League o UEFA Europa League riceverà 260.000 euro oltre al premio di partecipazione per ogni turno di qualificazione.

Ogni squadra che partecipa ai turni di qualificazione ma non si qualifica per gli spareggi di UEFA Champions League riceverà i seguenti premi per turno disputato:
• turno preliminare – 230.000 euro
• primo turno di qualificazione – 280.000 euro
• secondo turno di qualificazione – 380.000 euro
• terzo turno di qualificazione – 480.000 euro (solo per le squadre eliminate dal percorso Campioni. Le squadre eliminate dal percorso Piazzate si qualificano direttamente per la fase a gironi di UEFA Europa League, quindi seguono quel sistema di distribuzione)
• Non sono previsti premi di solidarietà agli spareggi perché si segue il sistema di distribuzione centralizzato della UEFA Champions League/UEFA Europa League.

Premi di solidarietà per le squadre che non si qualificano per la fase a gironi di UEFA Champions League o UEFA Europa League

I premi di solidarietà per le squadre che non partecipano attraverso la loro federazione e/o campionato nazionale rappresenteranno il 4% dei ricavi lordi totali delle due competizioni.

Pertanto, un totale previsto di 130 milioni di euro sarà distribuito alle federazioni nazionali per i loro club.

In alto