Ronaldo si gode la "mentalità Champions" della Juve

Tre gol, una prestazione monstre e un biglietto di sola andata per i quarti: Cristiano Ronaldo ha preso per mano la Juve nella notte più importante facendole il dono più prezioso: la "mentalità Champions".

See Cristiano Ronaldo's hat-trick as Juventus pulled off a remarkable second-leg comeback to reach the quarter-finals last season.

Cristiano Ronaldo è l'uomo della UEFA Champions League. E la Juventus lo ha capito fino in fondo nella serata più importante della sua stagione. Tre gol, Atlético Madrid ribaltato e Bianconeri ai quarti dopo una rimonta pazzesca.

Un 3-0 griffato CR7, al 100%. Non solo per i gol, ma anche per l'atteggiamento vincente con il quale il portoghese ha contagiato i compagni, accendendo letteralmente di entusiasmo lo Stadium.

Ne è scaturita una prestazione straripante da parte della Vecchia Signora: grinta, fisicità, determinazione. E quei tre gol che hanno annichilito l'Atlético. Non stupisce, dunque, che a fine gara ci siano solo sorrisi nell'accampamento bianconero. E il più scintillante è proprio quello di Ronaldo. 

"Doveva essere una notte speciale e lo è stata - ha sottolineato il portoghese -."Non solo per i miei gol, ma soprattutto per l'atteggiamento della squadra. Questa è la mentalità Champions e dobbiamo esserne orgogliosi".

Un orgoglio che Ronaldo non fa nulla per nascondere e che sprizza letteralmente da tutti i pori: "Sono davvero contento, è stata una serata magica. Io ho fatto il mio dovere e non era facile contro una squadra come l'Atlético, che è sempre difficile da affrontare".

Ora i Bianconeri dovranno attendere il sorteggio di venerdì per conoscere il nome dell'avversaria che affronteranno nei quarti. Dopo una rimonta del genere sognare in grande è lecito, ma Ronaldo preferisce restare con i piedi per terra: "Finale? No, è ancora troppo presto. Dobbiamo proseguire passo dopo passo". L'appetito, del resto, vien mangiando.

In alto