Poker alla Virtus Entella, Roma ai quarti di Coppa Italia

All'Olimpico, nell'ultima gara degli ottavi di finale, i Giallorossi travolgono 4-0 la squadra ligure e si qualificano per il turno successivo, in cui se la vedranno con la Fiorentina: Schick fa doppietta, segnano anche Marcano e Pastore.

©Getty Images

Roma-Virtus Entella 4-0 (Schick 1’, Marcano 45’, Schick 47’, Pastore 74’)
La Roma batte nettamente la Virtus Entella e si qualifica per i quarti di finale di Coppa Italia. All’Olimpico, nell’ultima sfida degli ottavi, i Giallorossi superano la formazione ligure con un secco 4-0 trascinato dalla doppietta di Patrik Schick; di Iván Marcano e Javier Pastore le altre reti della squadra guidata da Eusebio Di Francesco, che nel prossimo turno sfiderà in trasferta la Fiorentina.

La Roma sblocca il risultato dopo appena 20 secondi. Incursione di Cengiz Ünder sulla destra, cross basso e splendido colpo di tacco di Schick, che non dà scampo al portiere avversario Andrea Paroni. Di Francesco perde per infortunio Juan Jesus, sostituito da Marcano, ma i Giallorossi si rendono ancora pericolosi con Bryan Cristante.

Robin Olsen è incerto sulla punizione di Luca Nizzetto, ma poi si supera sul tap-in di Mirko Eramo. Viene annullato per fuorigioco un gol a Marcano, ma nel recupero del primo tempo il difensore spagnolo ex Porto si riscatta e trova il raddoppio su assist, ancora di tacco, di Schick.

A inizio ripresa i padroni di casa chiudono la partita. E’ ancora l’attaccante ceco ex Sampdoria a far centro con un sinistro chirurgico, imbeccato da Justin Kluivert. Il poker è opera di Pastore, con El Flaco a segno sempre su assist di Kluivert.

C’è da registrare l’esordio in prima squadra del giovane Alessio Riccardi, che prende il posto di Lorenzo Pellegrini a otto minuti dalla fine: la Roma di Di Francesco vince 4-0 e si qualifica.


SABATO 12 GENNAIO

Bologna-Juventus 0-2 (Bernardeschi 9', Kean 49')
La Juventus vola d'autorità ai quarti di finale di Coppa Italia. Al Dall'Ara, i Bianconeri battono con un secco 2-0 il Bologna e si qualificano per il turno successivo: sono i gol, uno per tempo, di Federico Bernardeschi e Moise Kean a firmare il colpo corsaro della squadra guidata da Massimiliano Allegri. 

I campioni d’Italia passano in vantaggio dopo appena nove minuti. Ingenuità clamorosa del portiere brasiliano Angelo da Costa, che in uscita sbatte contro Arturo Calabresi e perde il possesso del pallone: per Bernardeschi mettere nel sacco a porta vuota è un gioco da ragazzi, 1-0 per gli ospiti.

Emre Can prova il destro da fuori area ma non trova lo specchio, poi Kean si gira su un pallone vagante ma manda alto. Da Costa riesce a neutralizzare il colpo di testa di Leonardo Bonucci, nel recupero del primo tempo ha una chance anche il Bologna con l’olandese Mitchell Dijks che però da pochi passi non ha la mira dei giorni migliori.

Nella ripresa, dopo quattro minuti, la Juventus chiude di fatto la partita. Douglas Costa entra in area e tira, Filip Helander riesce a contenerlo ma la deviazione dello svedese diventa un involontario assist per Kean, che sotto misura supera per la seconda volta Da Costa.

Bernardeschi manda fuori di testa, poi arriva il momento di Cristiano Ronaldo che prende il posto dell’autore del raddoppio, Kean. Entrano più tardi anche Paulo Dybala e Alex Sandro, la Juventus amministra senza problemi il doppio vantaggio: i campioni d’Italia ottengono l’ennesima vittoria e si qualificano.




In alto