Sorteggio fase a gironi Champions League: terza fascia

Tutto sulle otto squadre della terza fascia per il sorteggio di giovedì della fase a gironi.

L'esultanza di Daley Blind dopo la vittoria dell'Ajax sulla Dynamo Kyiv negli spareggi che è valsa la qualificazione in terza fascia
L'esultanza di Daley Blind dopo la vittoria dell'Ajax sulla Dynamo Kyiv negli spareggi che è valsa la qualificazione in terza fascia ©Getty Images

Liverpool (ENG)

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 22°
Come si è qualificato: 4° in Premier League
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vincitore x5 (la più recente nel 2004/05)

Riepilogo: finalista della passata edizione dopo aver infranto il record di marcature di sempre in una singola stagione di UEFA Champions League (47), il Liverpool potrà contare in questa stagione sulle prestazioni dei nuovi arrivi a centrocampo Fabinho e Naby Keïta. Con Mohamed Salah, Roberto Firmino e Sadio Mané in avanti, la formazione di Jürgen Klopp dovrebbe essere ancora una volta a trazione anteriore.

Schalke (GER)

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 24°
Come si è qualificato: 2° in Bundesliga
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: semifinale (2010/11)

Cinque grandi gol dello Schalke
Cinque grandi gol dello Schalke

Riepilogo: Domenico Tedesco (32 anni) è il tecnico di una squadra molto bilanciata che nella passata stagione ha impressionato con uno stile di gioco molto fisico. Secondo dietro il Bayern nella scorsa Bundesliga, ha ancora ampi margini di crescita.

Lyon (FRA)

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 25°
Come si è qualificato: 3° in Ligue 1
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: semifinale (2009/10)

Riepilogo: dopo una stagione d'assenza il Lyon si è piazzato al terzo posto della Ligue 1 e si è qualificato alla fase a gironi grazie al trionfo dell'Atlético in UEFA Europa League. Col talento offensivo di Nabil Fekir, Memphis Depay, Bertrand Traoré e Mariano e del nuovo gioiello della cantera, Houssem Aouar (20 anni), il Lyon potrebbe essere la rivelazione di questa edizione.

Monaco (FRA)

Cinque grandi gol del Monaco
Cinque grandi gol del Monaco

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 27°
Come si è qualificato: 2° in Ligue 1
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vice campioni (2003/04)

Riepilogo: semifinalista nel 2016/17, il Monaco nelle ultime due estati ha fatto i conti con alcune partenze eccellenti – Fabinho e Thomas Lemar gli ultimi. L'ASM, tuttavia, continua a rigenerarsi e può contare su un mix letale di gioventù ed esperienza. Danijel Subašić e Radamel Falcao sono i giocatori chiave, col neo arrivo Aleksandr Golovin pronto a dare il suo contributo.

Ajax (NED)

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 31°
Come si è qualificato: 2° in Eredivisie, vincente spareggi
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vincente x4 (la più recente nel 1994/95)

Riepilogo: alla prima fase a gironi di UEFA Champions League dal 2014/15. Sebbene Justin Kluivert sia andato alla Roma, i talenti Matthijs de Ligt e Frenkie de Jong sono rimasti ad Amsterdam, mentre è tornato alla base Daley Blind, e sono arrivati Dušan Tadić, Zakaria Labyad e Hassane Bandé.

CSKA Moskva (RUS)

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 35°
Come si è qualificato: 2° in Premier League russa
Miglior piazzamento europeo: quarti di finale (2009/10)

Riepilogo: Golovin, Pontus Wernbloom e Ahmed Musa sono stati ceduti, mentre i tre pilastri della difesa della passata stagione (che in tre avevano 111 anni) si sono ritirati. Tutto fa pensare a una stagione di passaggio, ma il CSKA è stato accorto nel mercato e ha dei giovani interessanti nell'accademia, ma soprattutto può contare sul meticoloso allenatore Viktor Goncharenko. Sottovalutateli a vostro rischio e pericolo.

PSV Eindhoven (NED)

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 40°
Come si è qualificato: campioni d'Olanda, vincente spareggi
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vincente (1987/88)

Riepilogo: il PSV adesso è guidato da Mark van Bommel che ha sostituito a giugno l'ex compagno Phillip Cocu dopo aver allenato l'Under 19 ed essere stato il vice del suocero Bert van Marwijk sulla panchina della nazionale australiana. Aver tenuto il messicano Hirving Lozano, una delle rivelazioni della Coppa del Mondo FIFA, è stato molto importante.

Valencia (ESP)

Il Valencia è tornato alla fase a gironi
Il Valencia è tornato alla fase a gironi©Getty Images

Ranking UEFA per coefficienti (al termine del 2017/18): 41°
Come si è qualificato: 4° in Liga spagnola
Miglior piazzamento in Coppa dei Campioni: vice campioni x2 (la più recente nel 2000/01)

Riepilogo: Marcelino García Toral ha riportato il Valencia nella prima competizione europea per club dopo un paio di stagioni di rodaggio. In seguito a un mercato oculato, i Los Che hanno a disposizione una formazione giovane che punta a tornare a disputare una finale dopo avere vinto la UEFA Europa League nel 2004.

In alto