#UCLFantasy: i rigoristi

UEFA.com fa una carrellata dei rigoristi di UEFA Champions League per comporre al meglio la vostra squadra #UCLFantasy.

©AFP/Getty Images

AEK Athens: Petros Mantalos (CEN, €4.5) ha segnato i primi due rigori dell'AEK nel 2018/19, portandosi a 9 rigori trasformati su 13 (69%).

Ajax: Lasse Schöne (CEN, €5.5) si alterna al compagno Dane Kasper Dolberg (che deve ancora giocare con l'Ajax in questa stagione) nel calciare i rigori. Schöne ha trasformato 21 dei 26 tiri dal dischetto tirati nella sua carriera (81%), ma ha fallito il primo del 2018/19. 

Atlético: Antoine Griezmann (ATT, €10.5m) ha trasformato 12 dei 18 rigori calciati in carriera (67%), di cui gli ultimi nove consecutivi. Il francese ha sbagliato contro il Real Madrid nella finale di UEFA Champions League del 2016 ma ne ha trasformato uno altrettanto importante nella finale di Coppa del Mondo FIFA.

Barcellona: Lionel Messi (ATT, €11.5m) in carriera ha segnato 71 rigori su 93 (76%), di cui 11 su 14 nella più importante competizione europea (79%). L'argentino non fallisce dagli 11 metri in UEFA Champions League da febbraio 2015, e il Barcellona non ha mai perso in Europa quando Messi ha segnato dal dischetto.

Bayern: Robert Lewandowski (ATT, €11.0m) ha trasformato 36 rigori su 39 (92%), di cui 24 consecutivi tra maggio 2015 e marzo 2018. Il polacco non ha mai fallito dal dischetto nei sette tentativi in UEFA Champions League.

Benfica: Eduardo Salvio (CEN, €5.5) ha segnato due rigori contro il PAOK nelle qualificazioni – mantendendo intatto il suo record di quattro calci dal dischetto trasformati in carriera – e potrebbe proseguire in assenza di Jonas.

Club Brugge: Jelle Vossen (ATT, €6.5m) ha realizzato 21 dei 27 rigori calciati in carriera (78%) e attualmente segna dal dischetto da otto tentativi consecutivi - e il Club Brugge ha sempre vinto in queste gare.

Crvena zvezdaEl Fardou Ben Nabouhane (ATT, €6.0) ha già trasformato tre rigori in questa stagione (tra cui uno in Europe); ne ha fallito solo uno su 15 calciati in carriera (93%).

CSKA Moskva: Abel Hernández (ATT, €7.5m) ha calciato l'unico rigore del CSKA di questa stagione e ha segnato; l'uruguaiano ha trasformato 14 dei 17 rigori calciati in carriera (82%), ma una volta ne ha falliti due in altrettanti minuti con l'Hull City.

Borussia Dortmund: probabilmente il rigorista del BVB, Marco Reus (CEN, €9.0m) ha trasformato dieci dei 12 rigori calciati in carriera (83%) e ne ha segnati otto di fila da agosto 2013 a ottobre 2015.

Galatasaray: non si sa ancora con certezza chi sarà il rigorista dopo la partenza di Bafétimbi Gomis. Younes Belhanda (MF, €7.0) avrebbe dovuto battere il primo rigore della stagione, ma il VAR lo ha cancellato. In lizza ci sono anche Eren Derdiyok ed Emre Akbaba.

Hoffenheim: Andrej Kramarić (ATT, €7.5m) vanta uno score di tutto rispetto avendo segnato 23 rigori su 27 (85%), ma ha sbagliato contro il Liverpool nell'andata degli spareggi di qualificazione UEFA Champions League 2017/18.

Inter: Mauro Icardi (ATT, €10.0m) ha realizzato 14 dei 19 rigori calciati in carriera (74%), di cui sette di fila da novembre 2016 a dicembre 2017. Tuttavia non ne ha mai tirato uno in competizioni UEFA.

Juventus: Cristiano Ronaldo (ATT, €12.0m) è l'unico calciatore dell'elenco ad aver tirato oltre 100 rigori in carriera e sui 121 calciati ne ha realizzati 103 (85%). Il portoghese ne ha segnati ben 26 consecutivi dal febbraio 2010 al maggio 2012 - sua miglior sequenza di sempre.

Liverpool: James Milner (CEN, €5.5m) ha segnato 21 dei 25 rigori tirati in carriera (84%) e da gennaio 2010 a maggio 2017 ne ha realizzati 15 consecutivi. Quando Milner ha segnato un rigore, il Liverpool non ha mai perso.

Lokomotiv Moskva: Manuel Fernandes (CEN, €7.5m) ha realizzato 11 rigori su 12 in carriera (92%) e non ha mai sbagliato in competizioni UEFA.

Lyon: Nabil Fekir (ATT, €8.5m) ha trasfomato sette dei nove tiri calciati dal dischetto (78%) col Lyon. La sua migliore striscia è stata dal settembre 2016 al novembre 2017, quando ne ha segnati quattro consecutivi.

Man. City: Sergio Agüero (ATT, €10.5m) ha segnato 35 rigori su 44 (80%), di cui cinque consecutivi nelle ultime cinque gare in tutte le competizioni. Una volta ne ha sbagliati due nella stessa partita – nella vittoria per 5-0 in casa dell'FCSB negli spareggi di UEFA Champions League – terminando tuttavia la gara con una tripletta. La media dell'argentino sale in UEFA Champions League (dalla fase a gironi in poi) dove ne ha segnati 8 su 11 con una media del 73%.

Man. United: Paul Pogba (CEN, €9.0m) ha iniziato la stagione come rigorista dello United e ha realizzato quattro dei sei rigori calciati in carriera (66%).

Monaco: dal suo arrivo in Europa nel 2009, Radamel Falcao (ATT, €9.0m) ha realizzato 35 rigori su 47 (74%). Il colombiano ne ha trasformati 13 di fila dall'agosto 2012 al dicembre 2013 ma ha fallito il suo primo rigore col Monaco in questa stagione di Ligue 1.

Napoli: Dries Mertens (ATT, €10.0m) quest'anno sarà a tutti gli effetti il rigorista della squadra. Il belga ha trasformato 18 dei 24 rigori calciati in carriera (75%) – e ha avuto una striscia di 12 rigori consecutivi realizzati da gennaio 2011 a gennaio 2015 – ma ha fallito il suo unico tentativo in UEFA Champions League contro il Man. City nella passata fase a gironi.

Paris: Neymar (ATT, €11.0m) ha segnato 20 rigori sui 26 calciati (77%). Il brasiliato ha tirato sei volte dal dischetto da quando è approdato al PSG nel 2017, segnando sempre. Attualmente è in una striscia di nove trasformazioni consecutive dall'ottobre 2016.

Plzeň: Michael Krmenčík (ATT, €6.5m) da quest'anno è il rigorista della squadra e su due rigori ne ha segnato uno (50%).

Porto: Vincent Aboubakar (ATT, €6.5m) ha trasformato tutti e sette i rigori calciati in carriera (100%), ma la passata stagione ha condiviso la responsabilità con Alex Telles (DIF, €5.5m) e Yacine Brahimi (CEN, €7.0m).

PSV Eindhoven: Gastón Pereiro (ATT, €5.5) sembra essere il rigorista favorito avendo trasformato due rigori nel 2018/19, raggiungendo l'80% di trasformazioni in carriera con 4 rigori segnati su 5.

Real Madrid: Sergio Ramos (DIF, €6.5m) si è presentato dagli 11 metri nella sconfitta di Supercoppa UEFA contro l'Atlético - prima partita dei campioni d'Europa dall'addio di Ronaldo - segnando a Tallinn il suo sesto rigore consecutivo in nove tentativi (66%).

Roma: Diego Perotti (CEN, €8.5m) ha trasformato 16 dei 18 rigori calciati in carriera (89%), ma è in competizione con Daniele De Rossi (CEN, €7.0m) che non sbaglia dal dischetto dall'aprile 2008 e che ha segnato nella vittoria per 3-0 sul Barcellona nel ritorno dei quarti di finale della passata UEFA Champions League.

Schalke: lo Schalke ha scelto di non avere un rigorista fisso per essere il meno prevedibile possibile dal dischetto, ma Nabil Bentaleb (CEN, €7.5m) è di solito il primo designato. Il nazionale algerino ha segnato tutti e sette i rigori calciati in carriera (100%), ma al contempo anche Daniel Caligiuri (CEN, €7.0m) ha un bilancio perfetto sui dieci tentativi dal dischetto.

Shakhtar Donetsk: Marlos (CEN, €6.0m), che ha segnato 11 dei 13 rigori calciati in carriera (85%), non ha mai sbagliato in competizioni UEFA.

Tottenham: Harry Kane (FWATT€11.0m) ha trasformato 21 rigori su 26 (81%) – di cui gli ultimi cinque consecutivi – ma la sua striscia migliore è stata da marzo 2015 a maggio 2016 quando ne ha realizzati sette di fila.

Valencia: sebbene non ne abbia mai calciato uno in competizioni UEFA, Daniel Parejo (CEN, €6.5m) ha segnato 19 dei 23 rigori calciati in Spagna (82%). Il capitano è attualmente in una striscia di otto rigori segnati consecutivi da marzo 2017.

Young Boys: Guillaume Hoarau (ATT, €6.5) ha già trasformato due rigori nel 2018/19, portandosi a 42 rigori segnati in 47 tentativi (89%).

 *Tutte le percentuali sono arrotondate e non includono i rigori calciati dopo i tempi regolamentari. Le amichevoli internazionali e le competizioni non europee per club sono altresì state escluse .

In alto