Serie A al via: come giocheranno le fantastiche 4?

Il campionato italiano prende ufficialmente il via sabato: come sono cambiate e come giocheranno le quattro formazioni impegnate in UEFA Champions League? Analizziamo le soluzioni tattiche di Inter, Juve, Napoli e Roma.

©Getty Images

Da domani si torna a fare sul serio. Molti tifosi sono ancora alle prese con lettini, ombrelloni e creme solari, ma la Serie A è già pronta a partire: con gli anticipi Chievo Verona - Juventus e Lazio - Napoli, il campionato prende ufficialmente il via sabato 18 agosto.

Di carne al fuoco ce n'è parecchia: nel Bel Paese è sbarcato un certo Cristiano Ronaldo e dopo quasi un decennio di assenza anche Carlo Ancelotti ha deciso di fare ritorno in patria. Le premesse per una stagione entusiasmante, quindi, non mancano.

Ma come sono cambiate, e soprattutto, come giocheranno le quattro squadre italiane impegnate in UEFA Champions League? In vista dell'inizio della stagione analizziamo le soluzioni tattiche di Inter, Juventus, Napoli e Roma (citate in rigoroso ordine alfabetico).

INTER

Il club nerazzurro ha lavorato per offrire a Luciano Spalletti alternative importanti per ogni ruolo. Stefan De Vrij è un centrale di valore assoluto, mentre Radja Nainggolan regalerà grinta e dinamismo alla mediana. Keita Balde e Matteo Politano arricchiscono la batteria degli esterni offensivi nerazzurri e poi c'è Lautaro Martinez: il giovane argentino è stato protagonista di un ottimo pre-campionato e sembra destinato a un grande avvenire. Che Mauro Icardi abbia trovato la sua spalla ideale?

Probabile formazione-tipo: Handanović; Vrsaljko, Škriniar, De Vrij (Miranda), Asamoah (Dalbert); Brozović, Vecino; Keita, Martínez (Nainggolan), Perišić; Icardi

JUVENTUS

Cristiano Ronaldo in avanti, Emre Can sulla mediana, il "figliol prodigo" Leonardo Bonucci in difesa: la Juve ha costruito un asse centrale da leccarsi i baffi. In porta non c'è più un monumento come Gianluigi Buffon, ma il duo Wojciech Szczęsny-Mattia Perin prefigura un'inedita alternanza ad alti livelli tra i pali. Una scommessa che potrebbe rivelarsi vincente. João Cancelo va ad aggiungere ulteriore qualità ai funambolici esterni bianconeri e la duttilità tattica di Massimiliano Allegri lascia presagire una Vecchia Signora dai mille volti in Italia e in Europa. 

Probabile formazione-tipo: Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado (Bernardeschi), Can, Pjanić, Douglas Costa (Matuidi); Dybala, Ronaldo

NAPOLI

Passaggio del testimone tra Maurizio Sarri e Carlo Ancelotti in panchina, che lascia presupporre un periodo di transizione tattica. Tante novità in rosa: Jorginho e Pepe Reina hanno fatto le valigie e sono arrivati ben tre nuovi portieri, oltre al talentuoso Simone Verdi. Fabián Ruiz e Kévin Malcuit potrebbero rivelarsi innesti di valore assoluto, mentre l'attacco atomico della scorsa stagione è stato confermato in blocco: toccherà a Carletto trovare le giuste alchimie in campo. 

Probabile formazione tipo (4-3-3): Ospina; Hysaj (Malcuit), Albiol, Koulibaly, Rui; Allan, Hamšík (Diawara), Fabian Ruiz (Zielińsk); Callejón, Milik (Mertens), Insigne

ROMA

Il talento di Javier Pastore, l'innesto di tre giovani talenti come Justin Kluivert, Bryan Cristante e Ante Ćorić, l'atletismo straripante di Steven Nzonzi: la Roma ha risposto alla grande alle partenze di Nainggolan e Alisson Becker, sostituito da Robin Olsen. I Giallorossi dovranno confermarsi ad alti livelli come la scorsa stagione - soprattutto in Europa -  ed Eusebio Di Francesco avrà l'onore e l'onere di plasmare una Roma giovane e competitiva: saprà superare l'esame di maturità?

Probabile formazione-tipo (4-3-3): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi (De Rossi), Pastore; Ünder (Schick), Džeko, Kluivert (Perotti)

In alto