Men's Player of the Year: perché Salah

Dopo un'incredibile stagione d'esordio al Liverpool, Mohamed Salah è in lizza per il premio UEFA Men's Player of the Year 2017/18. Ecco perché può vincerlo.

©UEFA.com

Mohamed Salah è fra i tre candidati al premio UEFA Men's Player of the Year 2017/18. Quanto è stata incredibile la sua stagione?

La stagione in cifre

Titoli: secondo posto in UEFA Champions League

UEFA Champions League
Presenze: 13 (spareggi esclusi)
Gol: 10
Assist: 5

Campionato
Presenze: 36
Gol: 32

L'opinione dei reporter di UEFA.com: Matt Howarth, Liverpool

Se Salah non si fosse infortunato alla spalla al 25' nella finale persa contro il Real Madrid, la Coppa dei Campioni sarebbe potuta finire a Liverpool. Il contributo dell'attaccante alle memorabili imprese dei Reds è evidente: con 44 gol in stagione, di cui 11 in UEFA Champions di, Salah è arrivato a sole tre lunghezze dal primato di Ian Rush con la maglia del Liverpool.

Nella squadra schiacciasassi di Jürgen Klopp, l'ex romanista ha trovato l'ambiente ideale per mettere in mostra la sua velocità di piede e di pensiero, migliorando nettamente anche in fase di rifinitura. Purtroppo per gli avversari del Liverpool, la sensazione è che il "Re d'Egitto" possa ripetersi o fare ancora di più.

Highlights semifinale: Liverpool - Roma 5-2
Highlights semifinale: Liverpool - Roma 5-2

I tre momenti migliori
1.
Il primo gol nella semifinale d'andata vinta 5-2 contro la Roma, con un tiro all'incrocio che ha quasi scoperchiato Anfield.

2. Il gol del pareggio contro il Manchester City al ritorno dei quarti, con tre difensori anticipati su una palla vagante e un astuto tocco vincente.

3. All'ultima giornata della stagione in Inghilterra, Salah è arrivato a quota 32 gol, stabilendo un record nella Premier League a 20 squadre e superando Luis Suárez, Cristiano Ronaldo e Alan Shearer.

Dicono di lui

Il più veloce? Il più divertente? Il più bravo? Il quiz sul Liverpool di Salah
Il più veloce? Il più divertente? Il più bravo? Il quiz sul Liverpool di Salah

"Leggo e sento dire che è un modello per l'Egitto, il Nordafrica, il mondo arabo e i musulmani, ma è un modello e basta. Di lui dovremmo dire solo che è una brava persona e un giocatore fantastico".
Jürgen Klopp, allenatore Liverpool

"È un grande giocatore e spero che continui così, sia per lui che per noi. Lo merita veramente perché si impegna molto e ha aiutato me e il resto della sua squadra con le sue magie in campo".
Roberto Firmino, attaccante Liverpool

"Pensavamo che fosse bravo, ma è andato anche oltre. Continua a migliorare partita dopo partita e i suoi gol parlano da soli".
Jordan Henderson, capitano Liverpool

In alto