Ronaldo lascia il Real Madrid: la sua eredità

"Questi anni a Madrid sono stati i più felici della mia vita", ha dichiarato Cristiano Ronaldo dopo l'annuncio del suo addio.

©Getty Images

Dopo nove anni sensazionali, Cristiano Ronaldo ha lasciato il Real Madrid per la Juventus. Come verrà ricordato il numero 7 nella capitale spagnola?

Dopo una miriade di gol, quattro successi in UEFA Champions League - di cui tre consecutivi, l'ultimo a Kiev a maggio - e un numero incredibile di record che non si sa da dove iniziare, il Real Madrid ha annunciato martedì che Cristiano Ronaldo lascerà il club.

Ronaldo è arrivato al Bernabéu dal Manchester United nell'estate 2009 come uno degli esterni offensivi migliori al mondo e se ne va da goleador di razza. Capocannoniere di tutti i tempi del Real Madrid con 451 gol in sole 438 presenze – l'ultima nella finale di UEFA Champions League vinta contro il Liverpool nella capitale ucraina – lascia un'incredibile eredità nella capitale spagnola.

'Gli anni più felici della mia vita'

Questi anni al Real Madrid, e nella città di Madrid, sono stati i più felici della mia vita", ha scritto Ronaldo in una lettera ai tifosi del Real Madrid.

"Posso solo ringraziare il club, i tifosi e la città. È giunto il momento di iniziare un nuovo capitolo della mia vita e per questo ho chiesto al club di lasciarmi andare".

"Sono stati nove anni assolutamente meravigliosi e unici. Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia. Per questo, più che mai, voglio dire grazie".

Ronaldo al Real Madrid in numeri*

Gare: 438
Gol: 451
Titoli conquistati: 16
UEFA Champions Leagues: 4 (2014, 2016, 2017, 2018)
Gol in UEFA Champions League: 105
UEFA Best Player in Europe Awards: 3 (2014, 2016, 2017)
Squadra dell'anno UEFA: 9 anni consecutivi (2009-2017)
Pallone d'oro 4 (2013, 2014, 2016, 2017)
Scarpa d'oro: 3 (2010-11, 2013-14, 2014-15)

Il dominio europeo

Highlights finale 2018: Real Madrid - Liverpool 3-1
Highlights finale 2018: Real Madrid - Liverpool 3-1

Le Merengues non vincevano la UEFA Champions League dal 2002, ma con il loro talismano portoghese ne hanno vinte 4 delle ultime 5.

La prima nel 2013/14, sollevando La Décima, la decima Coppa dei Campioni. Ronaldo ha segnato il quarto gol nella vittoria per 4-1 contro i rivali cittadini dell'Atlético, centrando il record di gol in una singola stagione di UEFA Champions League con 17 reti messe a segno.

Due anni dopo Ronaldo si è goduto un’altra estate memorabile, vincendo un’altra UEFA Champions League con il Madrid – ancora a spese dell'Atlético – ai rigori, segnando l’ultimo rigore vincendo. Due mesi dopo ha guidato il Portogallo da capitano all’improbabile successo a UEFA EURO 2016.

Ronaldo è ampiamente il miglior marcatore di sempre in UEFA Champions League, con 120 reti, un totale di 20 gol in più rispetto al secondo di sempre, Lionel Messi. La doppietta di Ronaldo contro la Juventus nella finale del 2017 lo rende l’unico capace di segnare in tre finali.

Ha nuovamente rovinato i piani della Juventus nell’ultima edizione della Champions League, con la meravigliosa rovesciata nella gara d’andata dei quarti di finale, e il rigore decisivo nel ritorno. Quel rigore lo ha reso il primo giocatore a segnare in undici partite consecutive di UEFA Champions League.

Semplicemente un altro record da aggiungere alla collezione.

*Statistiche dal sito ufficiale del Real Madrid

In alto