Le probabilità di qualificazione dopo quattro giornate di Champions League

Squadre come Barcellona o Beşiktaş sono a un passo dalla qualificazione, mentre club come Atlético Madrid, Napoli e Borussia Dortmund possono ancora sognare: esaminiamo cosa dicono le statistiche sul discorso qualificazione in base ai punti in classifica raccolti dopo quattro giornate.

Il Barcellona non è ancora sicuro di qualificarsi alla fase a eliminazione diretta per la 14esima volta consecutiva
Il Barcellona non è ancora sicuro di qualificarsi alla fase a eliminazione diretta per la 14esima volta consecutiva ©AFP/Getty Images

Squadre come Barcellona o Beşiktaş sono a un passo dalla qualificazione, mentre Atlético Madrid, Napoli e Borussia Dortmund possono ancora sognare: esaminiamo cosa dicono le statistiche sul discorso qualificazione in base ai punti in classifica raccolti dopo quattro giornate.

Dodici sono i punti che le squadre avrebbero potuto raccogliere a due giornate dal termine della fase a gironi: con tutte le combinazioni possibili da zero a 12 tranne 11. Ecco cosa dicono le statistiche sul passaggio del turno in base ai punti raccolti da quando nel 2003/04 è stato introdotto l'attuale formato della competizione.

©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©Getty Images
  • 12 punti: 100%.  Paris Saint-Germain e Manchester City sono già agli ottavi e, sebbene il Manchester United sia a un passo dalla matematica qualificazione, tutte e 18 le squadre del nostro campione che hanno vinto le prime quattro partite si sono qualificate alla fase a eliminazione diretta. Lo United tra quelle a punteggio pieno è la prima a non essere già qualificata agli ottavi con due turni d'anticipo; nessuna ha mai fallito il passaggio del turno come prima del girone

  • 10: 97,5%. Buone notizie per Barcellona e Beşiktaş – ancor prima del già qualificato Tottenham Hotspur, 40 squadre su 41 con tre vittorie e un pareggio dopo quattro giornate si sono qualificate, mentre 33 sono passate come prime. L'unica eccezione è stata il Porto che nel 2015/16 ha perso 2-0 contro Dynamo Kyiv e Chelsea venendo scavalcato da entrambe.

  • 9: 95%. Qualche campanello d'allarme per lo Shakhtar Donetsk: senza considerare il Bayern München di questa stagione, 39 squadre su 41 sono andate agli ottavi (22 come prime del girone). Il Napoli, nel 2013/14, ha invece fallito la qualificazione col totale punti più alto possibile, piazzandosi al terzo posto con 12 punti nel testa a testa con Borussia Dortmund e Arsenal. Nel 2015/16 i Gunners hanno superato l'Olympiacos dopo aver recuperato sei punti nelle ultime due giornate, passando in virtù degli scontri diretti.

  • 8: 90%. Con due vittorie e due pareggi - come Liverpool e Roma - 28 squadre su 31 si sono qualificate, e 17 sono passate come prime. Le eccezioni sono state il CSKA Moskva (2006/07), la Juventus (2009/10) e il Manchester United (2011/12), unica delle tre a aver raccolto un altro punto nelle due restanti giornate.

  • 7: 76%. Bilancio ancora positivo per le squadre a sette punti come Chelsea, Juventus, Siviglia Real Madrid, dato che 39 squadre sono andate agli ottavi mentre 12 sono state eliminate dopo aver iniziato la fase a gironi con due vittorie, un pareggio e una sconfitta. Solo dieci di queste tuttavia hanno chiuso il proprio girone al primo posto.

  • 6: 57%. Le cose cominciano a farsi più complicate per squadre come Basel, CSKA Moskva Porto sebbene il bilancio sia ancora leggermente positivo. Ben 24 squadre su 42, infatti, si sono qualificate dopo aver raccolto 6 punti nelle prime quattro giornate, e sei hanno perfino vinto il proprio girone. Tre di queste sei, proprio come il Wolfsburg, erano fuori dalle prime due posizioni alla quarta giornata. Dall'altro lato, Ajax e Dynamo Kyiv nel 2003/04, e Shakhtar nel 2007/08, sono arrivate quarte.

  • 5: 53%. Una vittoria, due pareggi e una sconfitta sono i risultati per arrivare a quota cinque; lo Spartak Moskva sarà sollevato nell'apprendere che 20 squadre con questo ruolino di marcia sono poi andate alla fase successiva, mentre 18 sono uscite. Tre hanno persino chiuso il girone da capolista: AC Milan (2005/06), Barcellona (2009/10) e Monaco (2014/15).

  • 4: 23%. Questo punteggio si raggiunge con una vittoria, un pareggio e due sconfitte – come Sporting CP e RB Leipzig – oppure con quattro pareggi, ma le statistiche non sono benevole. Tra le 57 squadre che dal 2003/04 hanno raccolto quattro punti in quattro giornate, solo 13 hanno passato il turno. Due sono persino passate come prime, ovvero il Panathinaikos nel 2008/09 (dopo aver perso le prime due gare) e l'Arsenal nel 2003/04.

  • 3: 4%. riusciranno Atlético MadridNapoli ad andare contro il calcolo delle probabilità? Solo due delle 46 squadre che avevano raccolto tre punti in quattro partite sono riuscite a qualificarsi in passato: lo Stuttgart - che dopo tre pareggi e una sconfitta nel 2009/10, ha vinto le ultime due partite (in casa del Rangers e contro l'Unirea Urziceni per 3-1, superando quest'ultima di un punto), e poi l'Arsenal che nel 2015/16 è diventata la prima formazione a passare dopo una vittoria e tre sconfitte (battendo nelle ultime due giornate la Dinamo Zagreb e l'Olympiacos entrambe per 3-0, e scavalcando i greci in virtù degli scontri diretti).

  • 2: 7%. Qarabağ, Monaco, Borussia DortmundAPOEL possono ancora farcela ma solo due delle 28 squadre sono riuscite a passare dopo due pareggi e due sconfitte: il Porto, da campione in carica nel 2004/05, e il Manchester City, nel 2014/15.

  • 1: 0%. Olympiacos e Maribor dovrebbero fare la storia dato che tutte e 31 le squadre che hanno raccolto in passato appena un punto in quattro giornate sono poi uscite; solo otto di queste invece sono arrivate terze (di cui ben tre nell'edizione precedente: Ludogorets, Rostov e Legia Warszawa).

  • 0: 0%. Il Benfica, a differenza di Anderlecht e Feyenoord, non è ancora fuori matematicamente dalle prime due posizione, ma anche in questo caso nessuna delle 26 squadre a zero punti dopo quattro giornate (dal 2003/04) ha mai passato il turno, e nessuna ha mai evitato il quarto posto. Ben 15 hanno subito sei sconfitte su sei - ma sei hanno vinto almeno una delle ultime due gare.
In alto