Quanto era forte Arjen Robben?

UEFA.com rende omaggio alla carriera di Arjen Robben, che ha annunciato il suo ritiro dal calcio giocato dopo quasi 20 anni e oltre 100 partite in competizioni UEFA per club.

Nobody is better at cutting in on their left foot and finding the back of the net than Bayern star Arjen Robben. Watch his goal against Arsenal and see four more special strikes from the Dutch winger.

Oggi Arjen Robben ha annunciato il suo addio al calcio giocato. Per rendergli omaggio, UEFA.com vi racconta tutta la storia di uno dei giocatori più temuti dalle difese di mezza Europa.

Dicono di lui
"Se potessi scegliere tra Messi, Ronaldo e Robben sceglierei Robben. Dei tre è il più completo".
Bert van Marwijk, ex Ct dell'Olanda

Arjen Robben e Robert Lewandowski
Arjen Robben e Robert Lewandowski©Getty Images

Il ruolino finale
Nazionale: 96 presenze, 37 gol
Competizioni UEFA per club: 114 presenze, 32 gol
Competizioni nazionali: 490 presenze, 177 gol

La carriera
PSV Eindhoven
• Nel 2002/03, alla prima stagione con il PSV, ha vinto il campionato ma ha dovuto dividere il titolo di miglior giovane della stagione con il suo partner offensivo Mateja Kežman. La coppia è stata poi soprannominata 'Batman e Robben' dai tifosi.

Chelsea
• Un infortunio e uno scampato cancro al testicolo hanno ritardato il suo esordio al Chelsea fino al 23 ottobre 2004. "Perché mai dovrei imbarazzarmi? Può capitare a tutti e avere conseguenze terribili. Ora che sono completamente guarito non ho problemi a parlarne".

Con José Mourinho al Chelsea
Con José Mourinho al Chelsea©Getty Images

• Ha vinto il campionato nelle prime due stagioni al Chelsea, conquistando anche due Coppe di Lega e la FA Cup del 2007.

Robben alt Real Madrid
Robben alt Real Madrid©Getty Images

Real Madrid
• Ha vinto il campionato 2007/08 e, pur essendo titolare, è rimasto in Spagna solo per un'altra stagione. "Lasciare Madrid è stata la miglior decisione che abbia mai preso", ha dichiarato nel 2014.

Highlights: l'Inter di Mourinho batte il Bayern
Highlights: l'Inter di Mourinho batte il Bayern

Bayern
• Ha perso la finale di UEFA Champions League 2009/10 contro l'Inter di José Mourinho. In quella del 2012 si è fatto parare un tiro dal dischetto ai supplementari e la sua squadra ha perso ai rigori.

Highlights: il trionfo del Bayern nel 2013
Highlights: il trionfo del Bayern nel 2013

• Si è riscattato nella finale del 2013 vinta contro il Dortmund, ispirando il primo gol di Mario Mandžukić e firmando il raddoppio nel finale.

• Ha raggiunto il traguardo delle 100 presenze in competizioni UEFA per club nell'andata dei quarti di finale della UEFA Champions League nell'aprile 2017 contro il Real Madrid.

Dirk Kuyt e Robben con la medaglia di bronzo nel 2014
Dirk Kuyt e Robben con la medaglia di bronzo nel 2014©Getty Images

Olanda
• Ha trasformato il rigore decisivo ai quarti di finale di UEFA EURO 2004 contro la Svezia, regalando all'Olanda il suo primo successo dal dischetto dopo cinque sconfitte consecutive.

• Ha conquistato il terzo posto ai mondiali del 2014, dove è stato votato migliore in campo nella gara vinta 2-0 sul Cile.

• Ha dato l'addio alla nazionale il 10 ottobre 2017, dopo che gli Oranje hanno fallito la qualificazione alle fasi finali di Coppa del Mondo, nonostante aver battuto la Svezia per 2-0 nell'ultima gara delle qualificazioni grazie a una sua doppietta.

Forse non sapete che...
• Considerato un po' petulante da adulto, Robben ha ammesso di essere stato "un bambino che non amava perdere e che piangeva se le cose con andavano come voleva lui".

Robben sposa Bernadien Eillert il 9 giugno 2007
Robben sposa Bernadien Eillert il 9 giugno 2007©Getty Images

• Non è sempre stato un esterno destro. In gioventù giocava centrocampista centrale, mentre nel secondo anno a Madrid con Juande Ramos è stato spostato dalla fascia sinistra a quella destra.

Il completo di Robben
Il completo di Robben©Getty Images

Lui dice
"Bisogna sempre sorprendere gli avversari e fare in modo che tirino a indovinare. Fare sempre le stesse cose senza cambiare non funziona. Cerchiamo sempre nuove soluzioni in attacco, scambiandoci di ruolo o facendo movimenti diversi. Se non la passi o non vai mai sull'esterno, tagliare dentro non serve".

In alto