Il Real scavalca il Barça, Bayern e Monaco sugli scudi

I Blaugrana "tornano sulla terra" dopo l'incredibile vittoria contro il PSG e la squadra di Zidane torna al comando in Spagna, mentre Lewandowski raggiunge quota 100 reti con la maglia dei campioni di Germania.

©Getty Images

Gare di ritorno degli ottavi di finale: Martedì 14 marzo
JUVENTUS-PORTO (2-0)
Juventus-Milan 2-1 (Benatia 30’, Dybala 90’+7’ su rig.; Bacca 43’)
La Juventus colleziona la 31esima vittoria casalinga consecutiva in campionato e sceglie il modo più complicato per farlo: un rigore trasformato da Paulo Dybala nell’ultimo secondo di recupero dell’anticipo con il Milan. Medhi Benatia, alla mezzora, aveva sfruttato l’assist di Dani Alves e realizzato il primo gol con la maglia dei Bianconeri. La squadra di Vincenzo Montella, che prima del tiro dal dischetto aveva subito, sempre nel recupero, l’espulsione di José Sosa, era riuscito a pareggiare prima dell’intervallo con Carlos Bacca.

Arouca-Porto 0-4 (Danilo 15’, Soares 25’, 86', Diogo Jota 71’)
Francisco Soares prosegue la sua incredibile vena realizzativa e il Porto festeggia la nona vittoria consecutiva nel campionato portoghese. L’acquisto di gennaio ha segnato in ciascuna delle sei presenze nella Liga collezionate con la maglia dei Dragões e ha portato, grazie alla terza doppietta, il suo bottino personale a nove reti.

Francisco Soares festeggia il suo gol con la maglia del Porto
Francisco Soares festeggia il suo gol con la maglia del Porto©AFP/Getty Images

LEICESTER-SIVIGLIA (1-2)
Il Leicester City non è stato impegnato nel fine settimana, ma domenica ha confermato che Craig Shakespeare continuerà ad allenare la squadra fino alla fine della stagione

Siviglia-Leganés 1-1 (Jovetić 43’; Gabriel Pires 3’)
Il Siviglia lascia per strada altri due punti nella rincorsa alla vetta della Liga. Dopo l’1-1 sul campo dell’Alavés nel Monday Night, gli andalusi sono costretti allo stesso risultato dal traballante Leganés e ora accusano cinque punti di ritardo dalla capolista Real Madrid.

Mercoledì 15 marzo
ATLÉTICO MADRID-BAYER LEVERKUSEN (4-2)
Granada-Atlético Madrid 0-1 (Griezmann 84’)
L’Atlético Madrid sembrava doversi accontentare di un pareggio sul campo di un Granada a rischio retrocessione, ma a sei minuti dalla fine il bomber francese Antoine Griezmann trova il gol-partita sugli sviluppi di un corner di Koke: i Colchoneros di Diego Simeone riducono a cinque punti il distacco dal Siviglia. 

Bayer Leverkusen-Werder Brema 1-1 (Volland 7’; Pizarro 79’)
Con l’esordio in panchina di Tayfun Korkut, il Bayer Leverkusen mette fine a una serie di tre sconfitte consecutive. Kevin Volland segna in due partite consecutive per la prima volta da ottobre 2015 e porta subito in vantaggio i Die Werkself, ma Claudio Pizarro riesce a pareggiare. I padroni di casa subiscono l’espulsione di Wendell al 90’, ma hanno la ghiotta opportunità di conquistare l’intera posta in palio nel recupero: Ömer Toprak, però, si fa parare un rigore da Felix Wiedwald. 

MONACO-MANCHESTER CITY (3-5)
Monaco-Bordeaux 2-1 (Mbappé 68’, Moutinho 74’; Rolán 84’)
Dopo aver perso 5-3 l’andata degli ottavi sul campo del Manchester City, il Monaco colleziona la quarta vittoria consecutiva. Il decimo gol in Ligue 1 di Kylian Mbappé sblocca il risultato per la formazione di Leonardo Jardim, che mantiene il suo vantaggio di tre punti sul Paris Saint-Germain.

I goleador del City al Riverside Stadium
I goleador del City al Riverside Stadium©Getty Images

Middlesbrough-Manchester City 0-2 (David Silva 3’, Agüero 67’)
Il Manchester City, per la sesta partita esterna consecutiva, mantiene inviolata la porta e vola in semifinale di FA Cup. Il risultato non appare mai in dubbio, visto che David Silva dopo tre minuti firma il vantaggio dopo il colpo di tacco di Pablo Zabaleta. Sergio Agüero la vittoria con il sesto gol nelle ultime cinque presenze. 

SQUADRE GIÀ QUALIFICATE AI QUARTI
Bayern Monaco-Eintracht Francoforte 3-0 (Lewandowski 3’, 55’, Douglas Costa 41’)
Robert Lewandowski raggiunge quota 100 reti con il Bayern Monaco, che ottiene un’altra agevole vittoria e rafforza il suo primato in Bundesliga, con i punti di vantaggio sul Lipsia che diventano dieci. Jérôme Boateng entra nel secondo tempo per la sua prima presenza dalla sconfitta 3-2 a Rostov nella quinta giornata di UEFA Champions League, l’ultimo ko subito dalla formazione di Carlo Ancelotti.

Hertha Berlino-Borussia Dortmund 2-1 (Kalou 11’, Plattenhardt 71’; Aubameyang 55’)
Pierre-Emerick Aubameyang conferma il suo grande momento di forma, segnando per l’ottava volta nelle ultime quattro partite. L’attaccante del Gabon è il capocannoniere della Bundesliga con 22 reti, una in più di Lewandowski. I Gialloneri restano terzi dopo questa sconfitta, la quinta nel campionato tedesco.

Cristiano Ronaldo ha raggiunto un altro importante traguardo
Cristiano Ronaldo ha raggiunto un altro importante traguardo©AFP/Getty Images

Deportivo La Coruña-Barcellona 2-1 (Joselu 40’, Bergantiños 74’; Luis Suárez 46’)
Il Barcellona, che in settimana aveva ottenuto un’incredibile rimonta festeggiando la qualificazione ai quarti di UEFA Champions League, incappa nella prima sconfitta nella Liga da ottobre a questa parte. Il ko lascia i Blaugrana con appena un punto di vantaggio sul Real Madrid, che però ha giocato due partite in meno. Luis Enrique ha cambiato, rispetto alla formazione che aveva travolto 6-1 il Paris Saint-Germain, cinque giocatori, compreso l’indisponibile Neymar. 

Real Madrid-Real Betis 2-1 (Ronaldo 41’, Ramos 81’; aut. Navas 25’)
Gli uomini di Zinédine Zidane tornano al comando della Liga - con una partita in meno - con uno storico gol di Cristiano Ronaldo e un guizzo del “solito” Sergio Ramos. Un errore del portiere Keylor Navas consente al Betis di portarsi in vantaggio, ma Ronaldo segna di testa il gol numero 366 nei cinque principali campionati europei – eguagliando il record di Jimmy Greaves – prima che Ramos metta al sicuro il successo con il suo decimo gol stagionale in tutte le competizioni.

In alto