Il gol di Makaay in 10 secondi: 10 anni dopo

A 10 anni di distanza, UEFA.com ricorda il gol da record di Roy Makaay nella gara degli ottavi di UEFA Champions League tra Bayern Monaco e Real Madrid.

©Getty Images

Il contesto
Il Real Madrid è sul 3-1 a due minuti dalla fine della gara di andata degli ottavi 2006/07, ma il gol di Mark van Bommel all'88' lascia la porta aperta in vista del ritorno. La gara a Monaco si sblocca clamorosamente dopo appena 10,12 secondi con una rete di Makaay: all'improvviso, il Bayern si ritrova in vantaggio.

L'azione
Al fischio d'inizio, la palla viene indirizzata a Roberto Carlos, che però controlla male e cede il possesso ad Hasan Salihamidžić. Il centrocampista appoggia subito al centro per Makaay, che trafigge Iker Casillas. Il Real, che all'ultimo minuto aveva dovuto rinunciare a Fabio Cannavaro, è sotto choc.

Guarda il gol di Makaay
Guarda il gol di Makaay

Il ricordo di Makaay
"Di solito il Real giocava con un 4-2-3-1, ma quella volta ha rinunciato a un centrocampista offensivo e ne ha aggiunto uno difensivo. Mi pare che ci fosse Guti al posto di Emerson, quindi sapevamo che sarebbe rimasto più raccolto. Eravamo d'accordo a metterlo sotto pressione nei primi 10 minuti, per segnare al più presto.

Al calcio di inizio [Fernando] Gago ha passato la palla a Roberto Carlos, ma gli è rimbalzata sul piede. L'ha presa Salihamidžić e dopo pochi secondi stavamo festeggiando il gol: il loro piano tattico era distrutto. È stata una partenza da sogno, soprattutto in una partita importante come quella.

Guarda il gol di Benteke dopo 8,1 secondi
Guarda il gol di Benteke dopo 8,1 secondi

Gli altri gol lampo
Nel 2011, Jonas si è avvicinato al record di Makaay andando in rete dopo 10,96 con il Valencia contro il Leverkusen: si tratta dell'unico altro gol entro i 20 secondi in UEFA Champions League. Il primato in UEFA Europa League è stato infranto in questa stagione da Jan Sýkora dello Slovan Liberec, con una rete dopo 10,69 secondi contro il Qarabağ. Anche nelle partite fra nazionali il gol più veloce è arrivato in questa stagione e lo ha realizato il belga Christian Benteke contro Gibilterra dopo 8,1 secondi.

Che cosa è successo dopo?
Dopo il raddoppio di Lúcio a metà del secondo tempo, Ruud van Nistelrooy ha accorciato su rigore, ma il Bayern ha resistito e si è qualificato. La stagione, però, si è conclusa con una delusione: l'AC Milan futuro campione l'ha eliminato ai quarti, mentre la stagione in Bundesliga si è conclusa con un quarto posto, peggior piazzamento del Bayern negli ultimi due decenni. Il Real Madrid, per contro, ha strappato il titolo a Barcellona grazie alla superiorità negli scontri diretti.

Approfondimento: la partenza da sogno del Bayern diventa quasi un incubo
Approfondimento: la partenza da sogno del Bayern diventa quasi un incubo
In alto