Il Benfica affronta un Dortmund dall'attacco letale

Il Benfica se la vedrà col prolifico attacco del Borussia Dortmund quando le due ex squadre campioni d'Europa si affronteranno a Lisbona per l'andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League.

Rui Vitória deve trovare una strategia per fermare il prolifico attacco del Dortmund
Rui Vitória deve trovare una strategia per fermare il prolifico attacco del Dortmund ©AFP/Getty Images

Nell'andata degli ottavi di finale, l'SL Benfica proverà a fermare il miglior attacco della fase a gironi di UEFA Champions League del Borussia Dortmund. Le due ex vincitrici della Coppa dei Campioni si affronteranno a Lisbona il 14 febbraio.

Il Dortmund ha stabilito un record per i gol fatti nella fase a gironi. I tedeschi, infatti, hanno messo a segno 21 reti chiudendo il Gruppo F davanti al Real Madrid, mentre i due volte campioni d'Europa del Benfica si sono qualificati come secondi dietro l'SSC Napoli nel Gruppo B.

Precedenti
• Il Dortmund ha avuto la meglio nel primo turno della Coppa dei Campioni 1963/64. Il Benfica aveva vinto l'andata 2-1 a Lisbona, con le reti di António Simões ed Eusébio per i lusitani, e Reinhold Wosab per i tedeschi, ma al ritorno il Dortmund si è imposto con un sonoro 5-0, grazie alla tripletta di Franz Brungs e ai gol di Friedhelm 'Timo' Konietzka e Wosab.

Statistiche

Benfica
• Il Benfica proverà a raggiungere i quarti di finale per la terza volta nelle ultime sei stagioni. Lo scorso anno i portoghesi hanno battuto l'FC Zenit per 1-0 in casa e 2-1 in trasferta in questa fase, prima di perdere complessivamente per 3-2 con l'FC Bayern München ai quarti di finale.

• Il Benfica, nella fase a gironi, ha conquistato meno punti (otto) di tutte e 16 le squadre qualificate agli ottavi.

• La squadra di Rui Vitória ha perso due delle ultime dieci partite di UEFA Champions League giocate in casa (V5 P3). Una di queste è stata contro il Napoli (1-2) alla sesta giornata.

• Compreso il 2-2 in casa contro il Bayern dello scorso aprile nei quarti di finale, il Benfica è imbattuto da quattro partite contro squadre tedesche. L'ultima formazione della Bundesliga a essersi imposta a Lisbona è stato l'FC Schalke 04: 2-1 nella fase a gironi del dicembre 2010.

• Il bilancio complessivo in casa contro squadre tedesche è di: V10 P8 S2.

Dortmund
• Vincitore della UEFA Champions League nel 1997, il Dortmund potrebbe raggiungere i quarti di finale per la terza volta in questo decennio.

• Il Dortmund non aveva mai vinto in Portogallo fino al 2016, ma adesso potrebbe riuscirci per la terza volta negli ultimi 12 mesi dato che i tedeschi hanno già battuto il Porto negli ottavi di finale di UEFA Europa League della passata stagione (1-0) e lo Sporting Clube de Portugal (2-1) nella fase a gironi di questa edizione. Pierre Emerick Aubameyang e Julian Weigl sono andati in gol in quest'ultima vittoria, alla quale è seguita quella per 1-0 contro gli stessi avversari in Germania.

• Nel record di 21 gol complessivi del Dortmund nella fase a gironi, ci sono dieci marcature messe a segno nelle gare in trasferta – sei delle quali sono state segnate nel 6-0 in casa del Legia Warzsawa alla prima giornata.

• Complessivamente la squadra di Thomas Tuchel ha perso appena due delle 11 partite europee giocate in trasferta dall'inizio della passata stagione (V7 P2 S2).

Incroci allenatori e giocatori
• Eliseu ai tempi del Málaga CF è andato a segno nel ritorno dei quarti di finale di UEFA Champions League giocati a Dortmund nell'aprile 2013. La sua rete aveva portato in vantaggio il Málaga momentaneamente e complessivamente per 2-1, ma alla fine i tedeschi si sono imposti per 3-2 grazie alle due reti siglate nei minuti di recupero.

• Eliseu faceva parte di quel Portogallo che ha eliminato ai rigori la Polonia di Łukasz Piszczek nei quarti di finale di UEFA EURO 2016.

• André Schürrle ha segnato una doppietta a Júlio César nel 7-1 della Germania sul Brasile nella semifinale della Coppa del Mondo FIFA 2014. Nella stessa competizione Schürrle, entrato a partita in corso, ha giocato insieme a Mario Götze nel 4-0 della fase a gironi sul Portogallo del subentrante Almeida.

Nella sconfitta per 2-1 del Bayer 04 Leverkusen in casa del Benfica nei sedicesimi di finale di UEFA Europa League 2012/13, Schürrle è andato in gol e Gonzalo Castro ha giocato l'intera partita. Il Leverkusen aveva perso l'andata per 1-0 il 14 febbraio – casualmente nello stesso giorno dell'andata di questo ottavo di finale. Luisão, André Almeida, Jardel ed Eduardo Salvio giocavano tutti nel Benfica.

• Castro era ancora al Leverkusen nello 0-0 col Benfica a Lisbona nella fase a gironi di UEFA Champions League 2014/15.

• Jonas ai tempi del Valencia CF era andato in gol in trasferta (1-2) e in casa (3-1) contro il Leverkusen di Schürrle e Castro nella fase a gironi di UEFA Champions League 2011/12. Schürrle invece aveva segnato nella vittoria per 2-1 di Leverkusen.

• Sebastian Rode è rimasto in panchina col Bayern München in entrambe le partite dei quarti di finale della passata stagione contro il Benfica.

• Ljubomir Fejsa ha perso 1-0 in casa del Dortmund con l'Olympiacos FC nella fase a gironi di UEFA Champions League 2011/12.

• Kostas Mitroglou ha la cittadinanza tedesca e ha giocato nelle giovanili del MSV Duisburg e del VfL Borussia Mönchengladbach.

• Rafa Silva è entrato dalla panchina e ha giocato insieme a Raphaël Guerreiro nella vittoria per 5-0 sulla Germania di Matthias Ginter nella semifinale dei Campionati Europei UEFA Under 21 del 2015.

• Hanno giocato insieme:
Kostas Mitroglou e Sokratis Papastathopoulos, Andreas Samaris (Grecia)
Eliseu, Rafa Silva e Raphaël Guerreiro (Portogallo)

La UEFA dona 100.000 euro alla CICR
La UEFA donerà per il decimo anno consecutivo un assegno di 100.000 euro al Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) per il programma di aiuto alle vittime delle mine antiuomo in Afghanistan. La donazione sarà presentata mercoledì dal difensore del Real Madrid, Sergio Ramos, in occasione dell’andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League contro il Napoli.

"Voglio rendere omaggio al CICR che lavora senza sosta per aiutare le vittime delle mine antiuomo, molte delle quali sono bambini. Il loro programma in Afghanistan, attivo ormai da tanti anni, dimostra che il calcio può donare una reale speranza in tempi difficili”, ha detto il presidente UEFA, Aleksander Čeferin.

"Sono contento che la UEFA possa aiutare questa causa, e che lo sport che amiamo abbia un impatto positivo sul processo di riabilitazione di così tante persone in un paese problematico come l’Afghanistan”, ha aggiunto.

La donazione sostiene il programma di riabilitazione fisica del CICR per le vittime delle mine antiuomo e delle altre persone con disabilità in Afghanistan – fornendo arti artificiali, fisioterapia, formazione specifica e l’accesso alla squadra del centro di riabilitazione. Circa un terzo dei pazienti sono bambini.

Sergio Ramos presenterà la donazione prima dell’andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League al Santiago Bernabéu contro il Napoli del 15 febbraio.

"Le persone che beneficiano del programma della CICR in Afghanistan sono fonte d’ispirazione per noi, in quanto esempio di come approcciarsi alla vita in modo positivo nonostante tutti i problemi che si trovano costretti ad affrontare”, ha detto il capitano del Real Madrid.

Sergio Ramos è stato scelto per presentare l’assegno in quanto è stato il giocatore che ha ricevuto più voti nella Squadra dell’Anno di UEFA.com ufficializzata a gennaio. Lo spagnolo ha anche aggiunto che è “un privilegio” essere “una fonte di motivazione” per così tante persone.

"Loro non smettono di sognare e combattono per trasformare i loro sogni in realtà. In quanto protagonisti di questo sport, è un vero privilegio per noi calciatori poter essere una fonte di motivazione nella loro vita di tutti i giorni”, ha detto.

Nel corso della partnership che dura da quasi 20 anni, la UEFA ha donato oltre 3,5 milioni di euro alla CICR per aiutare le persone svantaggiate di tutto il mondo. Al contempo sono stati espressi oltre 7 milioni di voti nella scelta della Squadra dell’Anno 2016 degli utenti di UEFA.com. Per ulteriori informazioni sul premio, visitate il sito it.toty.uefa.com.

In alto