Il Chelsea perde ancora, l'Atlético aggancia il Barcellona

Continua il periodo nero del Chelsea alla nona sconfitta stagionale, la Juventus supera in rimonta la Fiorentina, l'Atlético Madrid approfitta del secondo pareggio consecutivo del Barcellona per agganciarlo in vetta alla Liga.

La Juventus ha battuto 3-1 in rimonta la Fiorentina
La Juventus ha battuto 3-1 in rimonta la Fiorentina ©AFP/Getty Images

Leicester - Chelsea 2-1 (Vardy 34', Riyad Mahrez 48', Remy 77')
I campioni in carica del Chelsea sono appena un punto sopra la zona retrocessione dopo la sconfitta in casa della capolista Leicester. Per Jamie Vardy 15esimo gol stagionale. José Mourinho perde anche Eden Hazard per infortunio.

Atlético Madrid-Athletic 2-1 (Saúl Ñíguez 45'+2, Griezmann 67'; Laporte 27')
Antoine Griezmann segna il gol vittoria con un gran tiro dalla distanza e l'Atlético Madrid completa la rimonta che le consente di battere 2-1 l'Athletic Bilbao e di affiancare il Barcellona al comando della Liga. L'attaccante decide la gara nella ripresa dopo che nel primo tempo il colpo di testa Saúl Ñíguez aveva annullato il vantaggio iniziale di Aymeric Laporte. 

Aston Villa-Arsenal 0-2 (Giroud 8'rig., Ramsey 38')
L'Arsenal vince e vola momentaneamente in vetta alla Premier League: Olivier Giroud e Aaron Ramsey vanno a segno nel successo per 2-0 sull'Aston Villa. Giroud diventa il 50esimo giocatore della storia dei Gunners a raggiungere 50 gol in campionato, mentre Petr Čech eguaglia il record di David James 169 gare senza subire reti in Premier. 

Lionel Messi dopo il gol del vantaggio
Lionel Messi dopo il gol del vantaggio©AFP/Getty Images

Barcelona-Deportivo 2-2 (Messi 39', Rakitić 62'; Lucas 77', Bergantiños 86')
I Blaugrana dilapidano un vantaggio di due reti al Camp Nou e ottengono il terzo pareggio consecutivo, considerando tutte le competizioni. Lionel Messi segna su punizione e Ivan Rakitić realizza il secondo gol ancora da più lontano, ma il Deportivo colpisce due volte in transizione nelle fasi finali.

Bayern München-Ingolstadt 2-0 (Lewandowski 65', Lahm 75')
La squadra di Josep Guardiola si riscatta dopo la sconfitta della scorsa settimana sul campo del Mönchengladbach: Robert Lewandowski realizza il 15esimo gol in Bundesliga prima che Thomas Müller serve al capitano Philipp Lahm l’assist per il raddoppio.

Setúbal-Benfica 2-4 (Costa 59’, Suk 88’; Pizzi 35’, Jonas 39’, Mitroglou 54’, aut. Ricardo 79’)
Le Aquile ottengono la quinta vittoria di fila nel campionato portoghese malgrado lo scatto d’orgoglio nel finale della squadra di casa, che segna due gol oltre a un’autorete. Jonas realizza l’undicesimo gol in campionato, mentre Kostas Mitroglou va a segno per la seconda volta negli ultimi cinque giorni. 

Leicester-Chelsea 2-1 (Vardy 34', Maherz 48'; Rémy 77')
Il Leicester City ottiene la sesta vittoria nelle ultime sette partite e torna in vetta alla classifica con due punti di vantaggio sull'Arsenal: al King Power Stadium, Claudio Ranieri si toglie la soddisfazione di battere il Chelsea di José Mourinho, alla nona sconfitta su sedici giornate di campionato. Il bomber Jamie Vardy sblocca la gara nel primo tempo e firma il quindicesimo gol personale in campionato, mentre a inizio ripresa raddoppia l'algerino Riyad Mahrez, all'undicesimo centro in Premier League. Inutile per i Blues il gol della bandiera di Loïc Rémy.

Dynamo Kyiv – In Ucraina è in corso la pausa invernale 

Sint-Truiden-Gent 0-2 (Dejaegere 45', Van der Bruggen 90'+1)
Si conclude con un altro successo la splendida settimana del Gent, che vola al comando della classifica in Belgio. Brecht Dejaegere e Hannes Van der Bruggen vanno a segno alla fine di ciascun tempo e il Gent si porta a tre punti di vantaggio sul Club Brugge, che è stato sconfitto.

Juventus-Fiorentina 3-1 (Cuadrado 6', Mandžukić 80', Dybala 90'+1; Iličić 3'rig)
La Juve conquista la sesta vittoria consecutiva in Serie A superando la Fiorentina in rimonta dopo essere andata sotto nei primi minuti con il rigore segnato da Iličić. Il colpo di testa di Juan Cuadrado pareggia i conti pochi minuti dopo e la Vecchia Signora completa la rimonti negli ultimi dieci minuti di gara salendo al quarto posto in classifica.

Manchester City-Swansea 2-1 (Bony 26', Touré 90'+2; Gomis 90')
Una conclusione deviata in pieno recupero di Yaya Touré piega uno Swansea orfano di manager, che aveva pareggiato nel finale con Bafétimbi Gomis. Wilfried Bony firma con un colpo di testa il vantaggio dei Citizens contro la sua ex squadra, mentre Joe Hart - il portiere della squadra di Manuel Pellegrini - è eletto migliore in campo.

Paris Saint-Germain-Lyon 5-1 (Ibrahimović 11',77'rig, Aurier 17', Cavani 61', Lucas 90'+1, Ferri 24')
Il Paris Saint-Germain fornisce un'altra dimostrazione di superiorità in Francia superando 5-1 il Lione, portandosi a +17 dalla seconda in classifica in Ligue 1. Zlatan Ibrahimović apre le marcature all'11' e trasforma un rigore nella ripresa portandosi a 14 gol in campionato in 13 partite. A segno anche Serge Aurier, Edinson Cavani e il subentrato Lucas. 

PSV Eindhoven-Roda 1-1 (Pröpper 74'; Brenet 51'aut)
Un tiro deviato di Tomi Juric porta il Roda in vantaggio, ma Davy Pröpper realizza il gol del pareggio sugli sviluppi di una punizione di Andres Guardado. Il PSV conquista un punto, anche se nelle fasi finali sciupa diverse occasioni per vincere.

Villarreal-Real Madrid 1-0 (Soldado 8')
L’ex attaccante del Real Madrid, Roberto Soldado, punisce la sua ex squadra: per le Merengues è la terza sconfitta nelle ultime cinque partite del campionato spagnolo. Il 30enne va a segno con grande senso dell’opportunismo, mentre Karim Benzema, Gareth Bale e Cristiano Ronaldo sprecano tutti le chance per pareggiare.

Napoli-Roma 0-0 
Senza calciatori del calibro di Gervinho, Francesco Totti e Kevin Strootman per infortunio, i Giallorossi pareggiano a Napoli grazie anche alla grande prestazione del portiere Wojciech Szczęsny. La squadra di Rudi Garcia non vince da sei gare in tutte le competizioni ed è staccata di sette punti dall'Internazionale, capolista in Serie A.

Wolfsburg-Hamburg 1-1 (Arnold 78'; Müller 21')
Il primo gol in Bundesliga da marzo del centrocampista Maximilian Arnold regala un punto ai Die Wölfe, che – malgrado la qualificazione in UEFA Champions League – non vince nel campionato tedesco da tre partite.

Zenit – In Russia è in corso la pausa invernale 

In alto