L'attesa è finita per la Dynamo

Dynamo Kyiv - Maccabi Tel-Aviv 1-0 I padroni di casa vincono con un gol di Denys Garmash al 16' e tornano agli ottavi di UEFA Champions League dopo 16 anni di assenza.

See the winner from Denys Garmash which booked the hosts’ place in the last 16.
  • La Dynamo torna agli ottavi di UEFA Champions League dopo 16 anni di assenza
  • Denys Garmash firma il gol decisivo al 16'
  • Il Maccabi prova a resistere ma diventa la 17esima squadra a chiudere la fase a gironi a zero punti
  • I padroni di casa perdono Andriy Yarmolenko a inizio gara per infortunio
  • Il sorteggio degli ottavi si svolgerà il 14 dicembre alle 12.00(CET)

La Dynamo Kyiv conquista la vittoria necessaria contro il Maccabi Tel-Aviv e torna agli ottavi di UEFA Champions League dopo 16 anni.

La squadra di Serhiy Rebrov, vincitrice a sorpresa alla quinta giornata contro il Porto (allora capolista), centra il risultato che le serve e si piazza seconda dietro il Chelsea nel Gruppo G.

I campioni di Ucraina aprono le marcature al 16' con Denys Garmash, che si avventa sulla respinta di Predrag Rajković dopo una deviazione del compagno Tal Ben Chaim su punizione di Serhiy Rybalka.

Il 20enne Rajković, che ha la metà degli anni del collega avversario Olexandr Shovkovskiy, interviene già nei primi minuti su un tiro di Júnior Moraes e assiste a un gol di Garmash annullato per fuorigioco. Ma non tutto fila liscio per la Dynamo, che oltre a giocare a porte chiuse per i disordini alla terza giornata vede uscire Andriy Yarmolenko per infortunio poco dopo il gol.

Inoltre, una punizione di Eran Zahavi mette in difficoltà Shovkovskiy, Dor Miha sbaglia malamente dopo una buona manovra offensiva del Maccabi ed Eli Dasa sfiora il gol su un traversone di Miha.

I campioni d'Israele non si danno per vinti neanche nella ripresa, anche se Garmash sfiora il raddoppio di testa e Antunes conclude di poco alto dalla distanza. Il triplice fischio, liberatorio, suggella la prima vittoria casalinga della Dynamo, che può finalmente festeggiare il passaggio gli ottavi: l'ultima volta, l'attuale tecnico Rebrov era in campo e rispondeva agli ordini del grande Valeriy Lobanovskyi.

Migliore in campo: Serhiy Rybalka
In una serata carica di tensione, la Dynamo ringrazia Rybalka, che propizia il gol decisivo con un pregevole calcio piazzato e rischia di fare lo stesso nel secondo tempo.

Garmash al posto giusto
Il centrocampista ucraino ha la possibilità di firmare una tripletta, considerando il gol annullato e un'occasione importante sprecata all'inizio di ogni frazione di gioco. Quella sfruttata, però, si rivela più che decisiva.

In alto