Cristiano Ronaldo, un record dietro l'altro

"Questo genere di cose mi spronano a migliorare sempre", ha dichiarato Cristiano Ronaldo a UEFA.com dopo aver segnato quattro reti per il Real Madrid superando l'ennesimo record.

Cristiano Ronaldo ha superato l'ennesimo record martedì sera
Cristiano Ronaldo ha superato l'ennesimo record martedì sera ©AFP/Getty Images

Due volte vincitore del trofeo, Cristiano Ronaldo ha un'affinità speciale con la UEFA Champions League. Il 30enne era già il capocannoniere di tutti i tempi della competizione con 84 reti prima della vittoria per 8-0 del Real Madrid sul Malmö. Adesso, dopo l'ennesimo record battuto, le reti sono 88: il portoghese, infatti, è diventato il primo giocatore ad aver realizzato 11 reti nella fase a gironi.

L'impresa è ancora più impressionante se si pensa che non è andato a segno nelle giornate 3 e 4 contro il Paris Saint-Germain e ha segnato tutti i gol in appena quattro partite, contro il Malmö (due in trasferta e quattro in casa) e contro lo Shakhtar Donetsk (tre in casa, due fuori).

"Sono molto felice - ha detto l'attaccante a UEFA.com -. Ovviamente i record possono essere superati e per questo sono molto felice. Mi sento davvero bene - ho molta fiducia nei miei mezzi".

Penso che la fase a gironi sia andata molto bene. Abbiamo vinto quasi tutte le partite e siamo la migliore squadra del girone. La squadra è fiduciosa, siamo contenti e questo è un vantaggio nell'affrontare le prossime partite".

Il numero 7 del Real, che è anche il capocannoniere di tutti i tempi della sua squadra, condivideva già questo record con Luiz Adriano dello Shakhtar Donetsk, che lo aveva eguagliato segnando nove gol nella stagione 2013/14.

Da allora, il capitano del Portogallo ha anche fatto registrare il record di 17 gol stagonali nell'anno della conquista de La Décima. Con 11 reti segnate finora e con almeno due gare da giocare agli ottavi, un altro record è già nel mirino.

"Abbiamo giocato con grande personalità - ha detto Ronaldo, che ha partecipato ai primi sei gol segnati dalla sua squadra, comprese le quattro resti siglate personalmente diventando il primo giocatore delle Merengues a realizzare 4 gol in una gara di Champions League.

"Dal fischio d'inizio, abbiamo dimostrato di voler vincere e questo è quel che è successo - ha aggiunto -. Segnare otto gol è un risultato incredibile, indipendentemente dall'avversario. Personalmente, sono felice di aver segnato e aver aiutato la squadra a vincere".

Guarda le otto reti del Real Madrid contro il Malmö
Guarda le otto reti del Real Madrid contro il Malmö

Il successo per 8-0 scrive inoltre un pezzo di storia delle Merengues, che hanno ottenuto la loro vittoria più ampia nel torneo, eguagliando il record nella competizione del Liverpool, che aveva vinto con lo stesso risultato contro il Beşiktaş nel 2007/08. L'allenatore di quella squadra era l'attuale allenatore del Real Madrid Rafael Benítez, e in rosa c'era anche Álvaro Arbeloa.

"Quando hai giocatori ambiziosi è un grosso vantaggio, e Cristiano è uno di questi - ha dichiarato Benítez riguardo alla sua stella -. E' fondamentale per noi. Vederlo lottare e cercare sempre qualcosa in più ci sprona".

Se segnare in campionato non è stato un grosso problema per il Real Madrid in questa stagione, i dieci gol segnati da Ronaldo in 14 partite di Liga sembrano un bottino irrisorio se paragonati alle reti messe a segno in Champions League. Attualmente il portoghese è quarto nella classifica marcatori spagnola, a quattro reti di distanza da Neymar.

Avendo realizzato otto gol nelle ultime quattro gare in tutte le competizioni, Ronaldo può certamente raggiungere il brasiliano e ha già avvisato i suoi futuri avversari con l'incredibile prestazione di martedì sera: "Questo tipo di cose mi spronano a lavorare duramente e a migliorare ancora questa stagione".

In alto