Il Barça frena, il Bayern cade

Real Madrid e Atlético Madrid guadagnano terreno sui Blaugrana, Ibrahimović stabilisce un altro record, mentre la squadra di Guardiola e il Chelsea perdono; ecco come è andato il fine settimana delle squadre impegnate nella fase a gironi.

Cristiano Ronaldo festeggia il suo gol contro il Getafe
Cristiano Ronaldo festeggia il suo gol contro il Getafe ©AFP/Getty Images

Gruppo A
Real Madrid-Getafe 4-1 (Benzema 4 16, Bale 35, Ronaldo 38; Alexis 70)
Karim Benzema segna una doppietta nei primi 20 minuti e spiana la strada all’agevole vittoria del Real Madrid. Il gallese Gareth Bale realizza la seconda rete in altrettante partite, mentre Cristiano Ronaldo firma il decimo gol stagionale nella Liga.

Zlatan Ibrahimović dopo essere andato a bersaglio per il Paris
Zlatan Ibrahimović dopo essere andato a bersaglio per il Paris©AFP/Getty Images

Nice-Paris 0-3 (Cavani 35, Ibrahimović 44 su rig., 61)
Zlatan Ibrahimović diventa il miglior cannoniere in Ligue 1 nella storia del  Paris Saint-Germain, raggiungendo quota 87: il fuoriclasse svedese firma una doppietta e regala a Edinson Cavani l'assist per il gol del vantaggio.

Shakhtar Donetsk-Karpaty 3-0 (Eduardo 56, Ismaily 85, Alex Teixeira 88)
I Pitmen ottengono l’undicesima vittoria consecutiva in campionato e conquistano il (platonico) titolo d’inverno. Alex Teixeira va ancora una volta a segno e porta il suo bottino in campionato a 22 reti, 17 delle quali messe a segno nelle ultime dieci partite. 

Malmö - l'edizione 2015 dell'Allsvenskan è terminata il 31 ottobre.

Gruppo B
Wolfsburg-Dortmund 1-2 (Rodriguez 90+1 rig.; Reus 32, Kagawa 90+3)
Un finale al cardiopalmo vede i Die Wölfe perdere per la prima volta in casa dopo un’imbattibilità durata 29 partite in campionato. Ricardo Rodriguez trasforma un rigore al 91’ e sembra regalare un punto ai padroni di casa, ma Shinji Kagawa segna due minuti dopo e regala al Dortmund l’intera posto in palio.

Manchester United-West Ham 0-0
Lo United non riesce a scardinare la retroguardia degli Hammers all’Old Trafford e scivola a tre punti dalla capolista Leicester City: i Red Devils di Louis van Gaal hanno già collezionato tre 0-0 su sette partite casalinghe in Premier League.

Vitesse - PSV 0-1 (Hendrix 90)
Un gol allo scadere di Jorrit Hendrix consente al PSV di mantenere la pressione sull’Ajax capolista dell’Eredivisie. Il PSV è imbattuto da nove partite - nelle cui ha ottenuto sette vittorie - dalla sconfitta nella terza giornata contro il Wolfsburg.

Amkar-CSKA Moskva 2-0 (Alikhan Shavaev 37, Salughin 80)
Malgrado si fossero garantiti il comando della classifica prima dell’inizio della pausa invernale in Russia, gli uomini di Leonid Slutski dovranno attendere fino al 4 marzo per cercare di ottenere la prossima vittoria in campionato, dopo aver rimediato una sconfitta che porta a quattro partite (tre delle quali perse) il loro digiuno di successi.

Gruppo C
Granada-Atlético 0-2 (Godín 20, Griezmann 76)
Diego Godín segna il primo gol in stagione, mentre il nazionale francese Antoine Griezmann va a segno per la quinta volta in altrettante partite contro l’Atlético, imbattuto nelle ultime dodici partite considerando tutte le competizioni e reduce da sei successi di fila.

Benfica-Académica 3-0 (Jonas 35 rig., 69 rig., Renato Sanches 85)
Quarta vittoria di fila in campionato per il Benfica, che ancora una volta non subisce reti: Jonas arriva a quota dieci gol in undici partite di campionato trasformando due rigori.

Galatasaray-Bursaspor 3-0 (Podolski 68, Yasin Öztekin 80, Burak Yılmaz 89)
Il Galatasaray ottiene il primo successo nelle ultime quattro partite di campionato: Lukas Podolski e Burak Yılmaz segnano entrambi il settimo gol stagionale in campionato.

Astana - la stagione dei campioni della Premier League kazaka 2015 si è conclusa l'8 novembre.

Gruppo D
Lazio-Juventus 0-2 (Gentiletti 7 (aut.), Dybala 32)
Paulo Dybala provoca l'autorete di Santiago Gentiletti e sblocca il risultato, poi firma il settimo gol stagionale: la Juventus ottiene la quinta vittoria consecutiva in Serie A e aggancia per il momento la Roma.

Stoke-Manchester City 2-0
 (Arnautović 7, 15) 
In testa alla classifica prima di questo fine settimana, il City non è mai riuscito a vincere nelle ultime quattro trasferte in in Premier League e non riuscendo nemmeno a segnare nelle ultime tre. Xherdan Shaqiri firma entrambi per gli assist per i gol di Marko Arnautović che trascinano alla vittoria i Potters, mentre Fernando esce in barella nella squadra di Manuel Pellegrini.

Mönchengladbach
- Bayern 3-1
 (Wendt 54, Stindl 66, Johnson 68; Ribéry 81)
I Die Fohlen restano imbattuti con André Schubert in campionato, dove infliggono la prima sconfitta alla capolista e diventano la prima formazione a segnare più di un gol alla squadra di Pep Guardiola.

Deportivo - Sevilla 1-1 (Lucas 22; Iborra 76)
Il Siviglia colleziona la terza gara di fila senza sconfitte grazie a Vicente Iborra, che regala agli andalusi l'1-1 sul campo del Deportivo. La squadra di Unai Emery non vince in trasferta nella Liga dal 23 maggio.

Santi Mina esulta dopo il gol
Santi Mina esulta dopo il gol©AFP/Getty Images

Gruppo E
Valencia - Barcelona 1-1 (Santi Mina 86; Suárez 59)
Luis Suárez porta il suo bottino a 13 gol in 13 partite di campionato per il Barcellona, ma non basta a ottenere la settima vittoria in tutte le competizioni. I Blaugrana incassano gol a quattro minuti dallo scadere e il loro vantaggio in vetta alla classifica si assottiglia.

Torino-Roma 1-1
 (Maxi López 90+4 rig.; Pjanić 83)
Il digiuno di vittorie dei Giallorossi in Serie A sale a tre partite: il Torino evita la sconfitta con un rigore trasformato da Maxi López al quarto minuto di recupero. Una punizione di Miralem Pjanić – al settimo gol in campionato – sembrava aver regalato alla squadra di Rudi Garcia la prima vittoria in trasferta dal 25 ottobre.

Mönchengladbach players celebrate
Mönchengladbach players celebrate©Getty Images

Hertha - Leverkusen 2-1 (Darida 7, John Brooks 60; Hernández 29)
Javier Hernández raggiunge quota 11 reti nelle ultime dieci partite per il Bayer Leverkusen in tutte le competizioni grazie al gol del momentaneo pareggio a Berlino, ma il Leverkusen - che resta in dieci dal 17’ per l’espulsione di Sebastian Boenisch – perde per la terza volta nelle ultime cinque partite.

BATE
- l'edizione 2015 della Premier League bielorussa si è conclusa l'8 novembre

Gruppo F
Mönchengladbach-Bayern 3-1
(Wendt 54, Stindl 66, Johnson 68; Ribéry 81)
Il Bayern perde l’imbattibilità stagionale in Bundesliga e per la seconda volta in campionato lascia punti per strada; l’unica consolazione è il gol del nazionale francese Franck Ribéry, alla 300esima presenza nei bavaresi. Era la sua prima partita per il club da marzo.

Panthrakikos - Olympiacos 3-4 (Diguiny 15 90+1, Iliadis 87; Durmaz 14, Fortounis 48 rig., Finnbogason 66 riga 88’, Sebá 80)
Sebá realizza il suo primo gol per i campioni di Grecia, che con questi tre punti ottengono la 12esima vittoria di fila dall’inizio stagione. Battuto il record nazionale, fissato dalla stessa formazione di Atene nel 1966/67.

Arsenal-Sunderland 3-1 (Campbell 33, Giroud 63, Ramsey 90+3; Giroud 45 aut.)
I Gunners volano al secondo posto in classifica, con Olivier Giroud che prima mette alle spalle del suo portiere poi di testa riporta in vantaggio la squadra di Arsène Wenger. Theo Walcott gioca la prima partita ufficiale da ottobre e contribuisce al terzo gol dell’Arsenal.

Dinamo Zagreb-Hajduk Split 2-1 (Junior Fernandes 6, Soudani 90+4; Caktaš 17)
La Dinamo supera il Rijeka in vetta alla classifica grazie al gol al 94’ di El Arabi Hilal Soudani, che le assicura la vittoria e le regala la settima vittoria casalinga in campionato. E’ il primo gol in campionato da agosto dell’albertino.

Il Bournemouth festeggia il successo in casa del Chelsea
Il Bournemouth festeggia il successo in casa del Chelsea©AFP/Getty Images

Gruppo G
Chelsea-Bournemouth 0-1
Glenn Murray va a segno di testa in mischia e regala al neopromosso Bournemouth una superscena a Stamford Bridge. Con John Terry assente per la seconda partita consecutiva, per i Blues di José Mourinho si è trattato della quarta sconfitta casalinga.

Porto-Paços Ferreira 2-1 (Corona 29, Layún 64 rig.; Moreira 8)
Imbattuto in patria, il Porto ottiene la quarta vittoria consecutiva nella Liga, un successo in rimonta contro il Paços Ferreira: è il rigore di Miguel Layún nel secondo tempo a fare la differenza.

Metalurh Zaporizhya-Dynamo Kyiv 0-6 (Yarmolenko 8, Petrović 22, Garmash 47, Teodorczyk 61, Gusev 86pen 90+2)

La Dynamo Kyiv arriva alla pausa invernale a pari punti con lo Shakhtar in vetta alla Premier League ucraina, grazie alla tennistica vittoria - la più larga stagionale - contro il fanalino di coda Metalurh Zaporizhya, che invece è a secco di successi.

Hapoel Kfar-Saba - Maccabi Tel-Aviv 0-0
La serie di quattro vittorie consecutive del Maccabi nel campionato israeliano si arresta con il pareggio a reti inviolate che consente all’Hapoel Beer Sheva di raggiungere la capolista a 29 punti.

Gruppo H
Zenit-Ufa 1-1 (Garay 86 rig.; Zinchenko 36)
La squadra di André Villas-Boas arriva alla pausa invernale di tre mesi nella Premier League russa con sette punti di ritardo dal CSKA capolista: è un rigore a quattro minuti dalla fine a salvarla. Ezequiel Garay lo trasforma cinque minuto dopo un altro tiro dal dischetto, in questo caso fallito dal nazionale belga Axel Witsel.

Gent-Zulte Waregem 2-2 (Kums 39 rig., Simon 90+4; Lepoint 22, De Ridder 50)
Il Gent evita la seconda sconfitta stagionale in campionato grazie al gol in pieno recupero di Moses Simon, contro una squadra ospite ridotta in inferiorità numerica per l'espulsione di Abdou Diallo dopo un'ora di gioco

Valencia-Barcelona 1-1 (Santi Mina 86; Suárez 59)
Il primo gol con il Valencia di Santi Mina – a due giorni dal suo 20esimo compleanno – porta in dote un pareggio preziosissimo contro la capolista della Liga. Gary Neville assume ora il completo comando della squadra.

Lyon
-Anger 0-2
 (Cheikh Ndoye 17,81)
Il Lione non ha mai vinto nelle ultime cinque partite - un pareggio e quattro sconfitte - con il neopromosso Angers che dà continuità al pareggio 0-0 contro il PSG con un altro risultato di prestigio: è il centrocampista senegalese a realizzare entrambi i gol.

In alto