Il Paris festeggia a casa di Ibrahimović

Malmö - Paris 0-5 Zlatan Ibrahimović torna a casa e segna un gol, Ángel Di María fa doppietta e i campioni di Francia si qualificano agli ottavi, secondi nel Gruppo A.

2511_UCL_MALPSG_AMB

  • Tutto facile a Malmö per il Paris Saint-Germain, che si impone 5-0 e conquista il secondo posto nel Gruppo A
  • La prima rete di Adrien Rabiot in UEFA Champions League spiana subito la strada al Paris (3’)
  • Ángel Di María segna al 14’ e 68’, portando a tre le sue reti stagionali contro il Malmö
  • Al 50’ Zlatan Ibrahimović segna il gol dell’ex. Chiude i conti Lucas nel finale
  • Ultimi incontri del Gruppo A: Real Madrid - Malmö, Paris - Shakhtar Donetsk (8 dicembre)

Zlatan Ibrahimović torna a Malmö 14 anni dopo essere partito dalla squadra della sua città. E festeggia segnando una delle cinque reti con cui il Paris Saint-Germain conquista matematicamente il secondo posto nel Gruppo A e la qualificazione agli ottavi.

"Sarà qualcosa da ricordare”, aveva detto Ibrahimović alla vigilia. Come a rendergli una sorta di onore, il Paris preme subito sull’acceleratore e già al 3’ passa in vantaggio, con un colpo di testa dello smarcato Adrien Rabiot. L’azione viene avviata dallo stesso centrocampista che, dopo aver scambiato con Ibrahimović, è bravo a farsi trovare all’appuntamento con il cross di Gregory van der Wiel.

Il Malmö non sta a guardare. Jo Inge Berget interviene al volo da distanza ravvicinata; ne esce un tiro sporco che si trasforma in un passaggio per Markus Rosenberg, incapace però di imprimere abbastanza forza alla palla con il suo colpo di testa.

Il raddoppio ospite giunge alla fine di una grande azione. Blaise Matuidi viene lanciato sulla sinistra. Sul suo traversone basso irrompe Ángel Di María con un perfetto rasoterra angolato che batte Johan Wiland.

Nel primo tempo, Ibrahimović si limita a ispirare le trame offensive degli ospiti e a creare gioco e occasioni. Al 50’, tuttavia, non perde l’occasione per ricordare ai vecchi tifosi le sue doti realizzative. Sul tentativo mancato di liberare di Anton Tinnerholm, Matuidi serve alla perfezione il capitano della nazionale svedese, e Wiland nulla può sulla sua conclusione a effetto.

I padroni di casa hanno un’altra ghiotta occasione per rendere il passivo meno pesante quando Maxwell atterra Nikola Djurdjić e l’arbitro decreta il penalty. Ma il tiro dal dischetto di Rosenberg viene respinto dal palo. Il Paris si riaffaccia in avanti e punisce ancora i padroni di casa, prima con Di María di testa da distanza ravvicinata, poi con una punizione magistrale di Lucas.

Il pubblico di Malmö, lungi dall’essere raffreddato dai cinque gol al passivo, continua a sostenere a gran voce la propria squadra fino al triplice fischio e rende omaggio al grande ex, e beniamino di casa, sostituito nel finale, con una standing ovation. Il Paris conclude la sua fase a gironi al secondo posto nel Gruppo A, mentre il Malmö se la vedrà con lo Shakhtar Donetsk per conquistare il terzo posto che vale il ripescaggio in UEFA Europa League.

©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
In alto