I numeri della quarta giornata

UEFA.com passa in rassegna le statistiche più interessanti della quarta giornata di UEFA Champions League, come l'ennesima "manita" del Bayern Monaco, il doppio record del Real Madrid e l'imminente primato di Thomas Müller.

Il Bayern festeggia la vittoria contro l'Arsenal
Il Bayern festeggia la vittoria contro l'Arsenal ©Getty Images

• Con il 5-1 sull'Arsenal, il Bayern München ha segnato almeno cinque gol in una partita di UEFA Champions League per la 13esima volta. In questa speciale classifica, la squadra tedesca supera di una lunghezza il Real Madrid ed è a due dal Barcellona capolista.

• È stata la prima volta in 165 partite di UEFA Champions League che l'Arsenal ha subito cinque gol. Il risultato eguaglia anche la sconfitta più pesante nel torneo per la squadra londinese, 4-0 contro l'AC Milan all'andata degli ottavi a febbraio 2012.

• Lo Zenit prosegue a punteggio pieno grazie al 2-0 sul Lione. La squadra di André Villas-Boas è una delle tre che hanno conquistato la qualificazione con due giornate di anticipo insieme a Real Madrid e Manchester City, ma è l'unica che può ancora chiudere la fase a gironi con il massimo dei punti. Solo sei formazioni hanno compiuto questa impresa: l'ultima è stata il Real Madrid la scorsa stagione.

• Con la sconfitta interna per 3-1 contro il Porto e la simultanea vittoria dello Shakhtar sul Malmö per 4-0, il Maccabi Tel-Aviv è diventata l'unica squadra di questa fase a gironi ancora a zero punti. Il gol della bandiera di Eran Zahavi, però, le impedisce di eguagliare il primato negativo del Maccabi Haifa, unica formazione nella storia della UEFA Champions League ad aver chiuso la fase a gironi senza punti né gol (2009/10).

• Con l'espulsione di Hernanes nell'1-1 e Borussia Mönchengladbach, la Juventus ha collezionato il 21esimo cartellino rosso in UEFA Champions League, portando avanti il suo primato negativo nella competizione. L'inseguitrice più vicina è un'altra italiana, l'Inter, a 17.

• Con due gol contro l'Arsenal, Thomas Müller è arrivato a quota 32 nel torneo, piazzandosi al 13esimo posto nella classifica marcatori di tutti i tempi in Coppa Campioni/UEFA Champions League. Müller è a due lunghezze da Gerd Müller, che per ora è il giocatore tedesco con più gol all'attivo nella massima competizione europea per club.

• Il Galatasaray, battuto 2-1 dal Benfica, ha collezionato la 50esima sconfitta in UEFA Champions League, raggiungendo l'Olympiacos. Davanti c'è solo il Porto a 51.

• Il Bayern e il Barcellona, vincitore per 3-0 sul BATE Borisov, hanno registrato l'ottava vittoria casalinga consecutiva in UEFA Champions League. Entrambe sono a una sola lunghezza dal proprio record. Il primato assoluto è del Manchester United, vincitore di 12 partite interne di fila da settembre 2006 ad aprile 2008.

• Il portiere Olexandr Shovkovskiy della Dynamo Kyiv è diventato il terzo giocatore più anziano nella storia della UEFA Champions League, avendo affrontato il Chelsea alla quarta giornata a 40 anni e 306 giorni. Il record assoluto, però, è ancora lontano: Marco Ballotta aveva 43 anni e 253 giorni nella gara tra Lazio e Real Madrid (1-3) a dicembre 2007.

• Qualificandosi per il prossimo turno grazie a un 1-0 sul Paris Saint-Germain,  il Real Madrid non ha mai mancato gli ottavi in 20 partecipazioni alla UEFA Champions League. Per le merengues si tratta anche della 19esima qualificazione consecutiva a partire dal 1997/98, edizione in cui ha vinto il trofeo. Entrambi sono record nella competizione.

In alto