Il rendimento delle magnifiche 32 prima della 4ª giornata

Alex Teixeira e il PSV si confermano in grande forma, vittorie nei derby per Juventus, Valencia e Maccabi Tel-Aviv; il Bayern Monaco lascia per strada i primi punti, l'Olympiakos resta invece a punteggio pieno.

©AFP/Getty Images

Gruppo A
Rennes-Paris Saint-Germain 0-1
Ángel Di María segna il gol-vittoria a quindici minuti dalla fine con uno spettacolare sinistro al volo in diagonale, dopo un ottimo spunto di Lucas. Il PSG resta saldamente al comando della Ligue 1, con dieci lunghezze di vantaggio prima delle gare di domenica.

Real Madrid-Las Palmas 3-1
L’imbattuto Real Madrid ottiene la terza vittoria consecutiva nella Liga piegando il Las Palmas. Tutte le reti arrivano nel primo tempo, con Isco e Cristiano Ronaldo che portano i Galacticos sul 2-0. Hernán dimezza lo svantaggio per gli ospiti, ma due minuti prima dell’intervallo Jesé mette al sicuro i tre punti per le Merengues.

Norrköping celebrate with the Swedish title
Norrköping celebrate with the Swedish title©Getty Images

Malmö-Norrköping 0-2 
I campioni sono ufficialmente spodestati e chiudono al quinto posto l'Allsvenskan 2015 dopo la sconfitta casalinga contro il Norrköping, a cui cedono lo scettro. Le reti di Emir Kujovic e Arnor Ingvi Traustason assicurano agli ospiti il titolo, che l’IFK Göteborg - fermato invece sul pareggio in casa - non riesce a conquistare.

Zorya Luhansk-Shakhtar Donetsk 1-7
Alex Teixeira porta il suo bottino stagionale a 18 reti in 12 partite di campionato e lo Shakhtar festeggia la settima vittoria consecutiva in Premier League sul campo dello Zorya quarto in classifica. Fred (39) dà il via alla goleada, che però si manifesta nella ripresa grazie alle doppiette di Taras Stepanenko (47, 90), Alex Teixeira (58, 70) e di Eduardo (75, 86), entranti dalla panchina. Il 17enne Giorgi Arabidze festeggia il suo esordio in campionato.

Julian Draxler after his first Wolfsburg goal
Julian Draxler after his first Wolfsburg goal©AFP/Getty Images

Gruppo B
Wolfsburg-Bayer Leverkusen 2-1
Il Wolfsburg è terzo in classifica grazie alla vittoria contro il Bayer Leverkusen, altra formazione impegnata in UEFA Champions League, grazie al gol decisivo di Julian Draxler a tredici minuti dalla fine. Nicklas Bendtner aveva portato gli ospiti in vantaggio, prima del pareggio di Javier Hernández. Draxler, con il gol quattro minuti dopo il suo ingresso in campo dalla panchina, consente ai Die Wölfe di portare a quattro punti il vantaggio sulle aspirine.

Crystal Palace-Manchester United 0-0
La squadra di Louis van Gaal ottiene per la seconda settimana di fila un pareggio a reti inviolate e non riesce a far breccia nella difesa del Crystal Palace. Il risultato fa scivolare i Red Devils al quarto posto, a quattro punti dalle due squadre in vetta alla classifica, Manchester City e Arsenal.

CSKA Moskva-Uf 2-0 
L’imbattuto CSKA continua a tenere il passo in vetta al campionato in Russia, vincendo ancora contro il traballante Ufa e conservando il suo vantaggio sulla Lokomotiv Moskva. Il rigore di Sergei Ignashevich porta in vantaggio la Squadra dell’Esercito dopo 21 minuti, prima che Zoran Tošić metta al sicuro il risultato a 28 minuti dalla fine: per gli uomini di Leonid Slutski è l’undicesima vittoria su quattordici uscite in campionato.

De Graafschap-PSV Eindhoven 3-6 
Pochi avrebbero previsto problemi per i campioni d’Olanda sul campo del fanalino di coda dell’Eredivisie, pochissimi dopo che nei primi 31 minuti gli ospiti erano avanti di tre reti, con Davy Pröpper autore di una doppietta. Al 64’ i padroni di casa riescono incredibilmente a riportarsi in parità, ma nel finale il PSV riconquista l’iniziativa e il quinto gol in tre partite di Gastón Pereiro mette al sicuro i tre punti.

Tiago celebrates with Gabi
Tiago celebrates with Gabi©AFP/Getty Images

Gruppo C
Deportivo La Coruña-Atlético Madrid 1-1
Gli ospiti dominano il primo tempo e sono premiati al 34’ quando Tiago li porta in vantaggio; i Colchoneros di Diego Simeone devono però accontentarsi di un punto, perché a tredici minuti dalla conclusione Lucas firma il pareggio.

Tondela-Benfica 0-4
Agevole successo esterno del Benfica, che grazie a tre gol nel primo tempo si sbarazza del traballante Tondela. L’ottavo gol di Jonas in altrettante partite di campionato spiana la strada alle Aquile dopo quattro minuti, poi un’autorete e Gonçalo Guedes consolidano il vantaggio prima dell’intervallo. Nel finale, Mehdi Carcela-González suggella il poker.

Galatasaray-Eskişehirspor 4-0
Il Galatasaray porta a otto partite la sua imbattibilità grazie all’agevole vittoria nell’anticipo del giovedì. Selçuk İnan segna dopo nove minuti, prima che Burak Yılmaz “bussi” due volte nel primo tempo, la seconda su calcio di rigore. Bilal Kisa mette il punto esclamativo sul successo a cinque minuti dalla conclusione.

Astana-Irytsh Pavlodar 1-0 
Dopo una settimana coronata dal successo sui rivali per il titolo del Kairat Almaty e la conquista del primato con due sole partite ancora da giocare, l’Astana ha la meglio sull’Irtysh grazie alla conclusione di Tanat Nuserbayev dopo 57 minuti. Con 90 minuti ancora da giocare, la squadra di Stanimir Stoilov ha un punto di vantaggio sul Kairat: le basterà battere l’Aktobe per essere certa della vittoria in campionato.

Juan Cuadrado grabs the Turin derby spoils
Juan Cuadrado grabs the Turin derby spoils©AFP/Getty Images

Gruppo D
Juventus
-Torino 2-1
I Bianconeri si aggiudicano il derby della Mola grazie al gol al 93’ di Juan Cuadrado. La sfida sembra incanalata verso il pareggio dopo che il Torino risponde al vantaggio di Paul Pogba con Cesare Bovo; ma in pieno recupero il colombiano fa centro da due passi sul cross basso di Alex Sandro e porta i campioni d’Italia a pari punti con i Granata.

Manchester City-Norwich City 2-1
Finale incredibile, ma la capolista della Premier League riesce a far sua l’intera posta in palio grazie al rigore trasformato da Yaya Touré all’89’. In vantaggio grazie al colpo di testa del difensore Nicolás Otamendi, ’la squadra di Manuel Pellegrini è ripresa quando l’errore di Joe Hart consente a Cameron Jerome di pareggiare a sette minuti dalla fine. Un fallo di mano manda comunque Touré dal dischetto e l’ivoriano non sbaglia, a differenza di Aleksandar Kolarov che nel recupero fallisce un altro tiro dagli undici metri.

Villarreal-Sevilla 2-1
L’imbattibilità nella Liga del Siviglia, che durava da quattro punti, si interrompe con la sconfitta sul campo del Villarreal. Fernando Llorente, ex attaccante della Juventus, va a segno per gli andalusi al 76’ ma si rivela una mera consolazione, dopo le reti realizzate dal Sottomarino Giallo con Mario Gaspar e Cédric Bakambu.

Hertha Berlin-Borussia Mönchengladbach 1-4
Il Mönchengladbach prosegue nel suo momento di grazia, centra la sesta vittoria consecutiva e vola al quarto posto in Bundesliga. Oscar Wendt, Raffael e Granit Xhaka su rigore firmano il 3-0 prima che Alexander Baumjohann realizzi la rete della bandiera; nel recupero, comunque, Håvard Nordtveit arrotonda il risultato.

Luis Suárez silences the Getafe fans
Luis Suárez silences the Getafe fans©Getty Images

Gruppo E
Getafe-Barcelona 0-2
Luis Suárez (otto gol in sette partite) e Neymar (sei in cinque) vanno a segno un per tempo e consentono al Barcellona di tenere il ritmo del Real Madrid al comando della Liga. I due hanno realizzato gli ultimi quattordici gol del Barcellona. Andrés Iniesta è tornato dopo un mese di assenza per un infortunio a un polpaccio.

Wolfsburg-Bayer Leverkusen 2-1
Il Wolfsburg ha la meglio sul Leverkusen, altra squadra che partecipa alla UEFA Champions League e che resta al settimo posto: Julian Draxler segna il gol-partita alcuni minuti dopo essere entrato dalla panchina. Nicklas Bendtner porta in vantaggio i padroni di casa, Javier Hernández pareggia poco prima dell’intervallo; poi il gol-vittoria del nazionale tedesco a tredici minuti dalla fine.

Dinamo Brest-BATE Boriso 0-1 
Già confermatosi campione di Bielorussia, il BATE non fa sconti nella trasferta a Brest e conquista altri tre punti grazie al gol-vittoria di Mikhail Gordeichuk al 71’. La squadra, dunque, conquista il titolo nazionale senza mai perdere fuori casa. 

Internazionale Milano-Roma 1-0
Una conclusione dalla distanza di Gary Medel poco dopo la mezzora trascina l’Inter alla vittoria contro la Roma e riporta i Nerazzurri in testa alla Serie A. Occasioni da una parte e dall’altra, ma le speranze di rimonta dei Giallorossi di fatto naufragano con l’espulsione a 17 minuti dalla fine di Miralem Pjanić, che dovrà saltare anche il derby. Per la prima volta dopo 25 partite, considerando tutte le competizioni, la squadra di Rudi Garcia non riesce a segnare.

Rare disappointment for Robert Lewandowski
Rare disappointment for Robert Lewandowski©Getty Images

Gruppo F
Eintracht Frankfurt-Bayern München 0-0
Si ferma a dieci la serie di vittorie consecutive del Bayern dall’inizio del campionato: la squadra di casa, tenace, strappa un pareggio a reti inviolate ai campioni di Germania, con Robert Lewandowski che si vede annullare per fuorigioco il possibile gol della vittoria.

Veria-Olympiacos 0-2
La squadra di Marco Silva resta a punteggio pieno nella Super League grazie alla nona vittoria consecutiva, 2-0 sul campo del Veria. Ideye Brown e Jimmy Durmaz sono andati a segno nella ripresa e ora sono otto i punti di vantaggio sul Panathinaikos, che domenica ha pareggiato 0-0 con l’AEK.

Swansea City-Arsenal 0-3
L’Arsenal rimane al comando a pari punti con il Manchester City inanellando la quinta vittoria consecutiva in Premier League, ottenuta con un’ottima prestazione sul campo dello Swansea. Con il risultato inchiodato per tutto il primo tempo, nella ripresa un colpo fit testa di Olivier Giroud porta in vantaggio gli ospiti dopo quattro minuti – il gol numero 2mila per i Gunners con Arsène Wenger in panchina – prima che Laurent Koscielny e il costarican Joel Campbell mettano in ghiaccio il risultato.

Split-Dinamo Zagreb 1-0
Imbattuta nelle prime tredici giornate di campionato, la Dinamo Zagabria rimedia la seconda sconfitta consecutiva: a decidere la sfida è Petar Franjić nel primo tempo.

Gruppo G
União da Madeira-Porto rinviata
Da calendario il Porto avrebbe dovuto sfidare l’União questo sabato, ma la gara è stata rinviata per le avverse condizioni meteo che hanno impedito all’aereo dei Dragoni di atterrare a Madeira.

Dynamo Kyiv-Metalist Kharkiv 2-0
La Dinamo Kiev tiene il passo dello Shakhtar con una sofferta vittoria contro il Metalist. Serhiy Sydorchuk porta i padroni di casa in vantaggio dopo 34 minuti, poi la vittoria è messa al sicuro da Júnior Moraes al 74’: la squadra torna alla vittoria dopo la sconfitta 3-0 contro i Pitmen nell’ultima partita di campionato.

José Mourinho's Chelsea lost again
José Mourinho's Chelsea lost again©Getty Images

Chelsea-Liverpool 1-3 
Terza sconfitta nelle ultime quattro partite di campionato per il Chelsea, battuto in casa dal Liverpool malgrado il vantaggio firmato da un colpo di testa di Ramires dopo appena quattro minuti. Coutinho riporta in equilibrio l’incontro qualche attimo prima dell’intervallo, poi l’ex giocatore dell’Inter completa la rimonta a inizio ripresa. E’ Christian Benteke, entrato dalla panchina, a regalare ai Reds di Jürgen Klopp una grande vittoria; i Blues di José Mourinho hanno appena 11 punti dopo undici partite. 

Hapolel Tel-Aviv-Maccabi Tel-Aviv 0-1
Il secondo gol in quattro partite di Carlos García porta in dote al Maccabi la vittoria nel derby: il difensore spagnolo aveva segnato un solo gol nelle precedenti 54 partite; la squadra di Slaviša Jokanović ritorna alla vittoria.

Gruppo H
Zenit-Mordovia 0-0 
I campioni di Russia perdono ulteriore terreno dal CSKA capolista visto che non riescono a battere in casa il Mordovia penultimo in classifica; la squadra di André Villas-Boas è terza a dieci punti dalla vetta. 

Valencia-Levante 3-0
I padroni di casa continuano a non pareggiare nella Liga e battono nettamente il Levante con tre reti tutte realizzate nella ripresa. Paco Alcácer su rigore spezza l’equilibrio al 64’, prima che Sofiane Feghouli e Zakaria Bakkali realizzino i primi gol stagionali nella Liga. I Los Che si portano al sesto posto.

Claudio Beauvue breathes a sigh of relief
Claudio Beauvue breathes a sigh of relief©AFP/Getty Images

Leuven-Gent 0-2
Il Gent resta imbattuto nel massimo campionato belga, dove ottiene la quarta vittoria di fila in trasferta sul campo del Leuven. Kalifa Coulibaly segna dopo appena tre minuti e porta in vantaggio gli uomini di Hein Vanhaezebrouck, mentre Brecht Dejaegere colpisce dopo due minuti della ripresa: il Gent scavalca momentaneamente l’Oostende in vetta alla classifica.

Troyes-Lyon 0-1
Claudio Beauvue trasforma a dodici minuti dalla fine un calcio di rigore e il Lione conquista la vittoria sul campo di un Troyes costretto in dieci uomini per più di 50 minuti. Il risultato mette fine a una serie di cinque trasferte senza vittorie per gli ospiti, che restano a dieci lunghezze di distanza dal PSG.

In alto