Suárez trascina il Barça, la Juve sorride

Il derby di Manchester termina a reti inviolate, Luis Suárez firma una meravigliosa tripletta con il Barcellona mentre i Bianconeri hanno la meglio sull'Atalanta; ennesima sconfitta per il Chelsea.

Nessun gol nel derby di Manchester di domenica, ma la Juventus ottiene una preziosa vittoria: le squadre impegnate in UEFA Champions League proseguono i loro impegni nei campionati nazionali dopo un sabato ricco di grande partite. UEFA.com riepiloga tutti i risultati.

Gruppo A
Paris-St-Étienne 4-1
Il PSG capolista della Ligue 1 prolunga la sua imbattibilità e supera senza problemi il Saint étienne, una vittoria che prende spunto dal primo gol per il club l’esterno sinistro difensivo Layvin Kurzawa. I campioni di Francia arrotondano il risultato con Edinson Cavani, Zlatan Ibrahimović e Lucas, mentre gli ospiti salvano l’onore con un’autorete di Marco Verratti; la squadra di Laurent Blanc ha sette punti di vantaggio sulle inseguitrici. 

Celta-Real Madrid 1-3
Il Real Madrid resta l’unica squadra imbattuta della Liga dopo il colpo corsaro, 3-1, contro il Celta Vigo. Le reti di Cristiano Ronaldo e Danilo consentono alle Merengues di andare all’intervallo sul doppio vantaggio, ma il protagonista indiscusso del primo tempo è Keylor Navas, che compie tre interventi decisivi. Il portiere costaricano alla fine è battuto da Nolito, ma nel recupero Marcelo firma il 3-1 e mette al sicuro il risultato.

Hammarby-Malmö 0-1
I campioni di Svezia danno seguito al grande successo di metà settimana contro lo Shakhtar Donetsk ottenendo la seconda vittoria consecutiva in campionato. Basta un gol di Rasmus Bengtsson al 58’ per avere ragione dell’Hammarby.

Lo Shakhtar non è impegnato in questo fine settimana

Wolfsburg celebrate their winner
Wolfsburg celebrate their winner©AFP/Getty Images

Man Utd-Man City 0-0
Il 170esimo derby di Manchester stenta a decollare e le due squadre pareggiano a reti bianche, con il primo tiro nello specchio della porta che arriva soltanto all’83’. Lo United, quarto in classifica, ha l’occasione migliore con Jesse Lingard, entrato dalla panchina, che colpisce la traversa, mentre Chris Smalling obbliga Joe Hart a un grande salvataggio allo scadere.

Terek-CSKA 0-0
Il vantaggio del CSKA in vetta alla Premier League russa potrebbe assottigliarsi dopo che la capolista lascia per strada due punti. Ancora imbattuti, gli uomini di Leonid Slutski sono fermati per la terza volta in tredici partite di campionato sul pareggio e si portano a +6 sulla Lokomotiv Moskva, che però lunedì scenderà in campo contro il Rostov.

Twente-PSV 1-3
Il PSV resta in scia di Ajax e Feyenoord, al momento in testa all’Eredivisie, con due gol nel finale sul campo di un Twente nei bassifondi della classifica. La squadra guidata da Phillip Cocu sblocca il risultato a inizio secondo tempo con Luuk de Jong, che mette la testa sulla conclusione di Adam Maher, ma Hakim Ziyech pareggia. La formazione di Enschede cede però nel finale: Jürgen Locadia riporta il PSV in vantaggio all’84’, prima che Gáston Pereiro realizzi il 3-1.

Gruppo C
Atlético-Valencia 2-1
La squadra di Diego Simeone resta a due punti da Real Madrid e Barcellona grazie a una preziosa vittoria casalinga, anche se il predominio dei Colchoneros produce solo due gol. Jackson Martínez e Yannick Carrasco vanno a segno nel primo tempo, prima che Paco Alcácer dimezzi lo svantaggio: ma la vittoria dell’Atletico Madrid è più netta di quanto non dica il risultato. 

Benfica-Sporting 0-3
Le Aquile incappano nella terza sconfitta in sette giornate di campionato e lo Sporting si aggiudica il derby di Lisbona. Allenati dall’ex allenatore del Benfica Jorge Jesus, gli ospiti passano rapidamente in vantaggio grazie a Teófilo Gutiérrez e colpiscono altre due volte prima dell’intervallo, con Islam Slimani e Bryan Ruiz. I padroni di casa scivolano all’ottavo posto in classifica.

Fenerbahçe-Galatasaray 1-1
La squadra di Hamza Hamzaoğlu fallisce l’opportunità di portarsi in vetta davanti al Beşiktaş, impegnato lunedì, visto che il derby di Istanbul finisce in parità. Sarebbe potuta andare peggio ai Cimbom costretti a inseguire dopo il gol di Diego nel primo tempo; ma Olcan Adın, entrato dalla panchina, regala un punto al Galatasaray, che è secondo avendo giocato una partita in più. 

Kairat-Astana 0-1
L’Astana secondo in classifica alimenta le sue speranze di vincere il titolo nazionale ottenendo una fondamentale vittoria in trasferta contro la capolista. Tanat Nuserbayev firma il gol decisivo ad Almaty: gli ospiti riducono a due punti il distacco dal Kairat in vetta alla Premier League kazaka, ma con una partita in meno.

Gruppo D
Juventus-Atalanta 2-0
Paulo Dybala e Mario Mandžukić vanno a segno e la Juventus prosegue la sua risalita in classifica. L’attaccante argentino spezza l’equilibrio dopo 28 minuti con un gran sinistro da fuori area, prima che Mandžukić raddoppi a inizio ripresa con una conclusione sotto misura. Paul Pogba fallisce un calcio di rigore nel finale dopo l’espulsione di Rafael Toloi nell’Atalanta. I campioni d’Italia, al terzo risultato utile consecutivo, salgono al dodicesimo posto. 

Man Utd-Man City 0-0
Per la prima volta dopo 61 partite di Premier League, il Manchester City colleziona un pareggio 0-0: all’Old Trafford infatti il derby con i cugini del Manchester United finisce a reti inviolate. Nicolás Otamendi gioca un’ottima partita nel reparto arretrato per gli uomini di Manuel Pellegrini, ma gli attaccanti faticano a trovare varchi: il City resta primo davanti all’Arsenal, ma solo per la miglior differenza reti. 

Sevilla-Getafe 5-0
Dopo un complicato inizio di stagione, il Siviglia porta a quattro partite la sua imbattibilità nella Liga: a rubare la scena contro il Getafe, che chiude la partita in dieci uomini, è Kévin Gameiro, che firma la prima tripletta con gli andalusi. L’attaccante francese segna due volte prima dell’intervallo e completa la tripletta trasformando un rigore dopo circa un’ora di gioco. Era il secondo di tre rigori per i padroni di casa: gli altri sono messi a segno da Éver Banega e Yevhen Konoplyanka.

Mönchengladbach-Schalke 3-1
Il Gladbach inanella la quinta vittoria consecutiva in Bundesliga da quando l’allenatore ad interim André Schubert ha assunto le redini della squadra, mentre il campionato era iniziato con cinque sconfitte di fila nel campionato tedesco. Lars Stindl realizza il vantaggio dopo 32 minuti, insaccando sul tap-in dopo che Ralf Fährmann aveva respinto il suo stesso rigore. L’autorete di Andreas Christensen riporta l’incontro in equilibrio, prima che Raffael e Julian Korb vadano a segno per i Die Fohlen nella ripresa.

Admir Mehmedi del Leverkusen dopo il gol-vittoria
Admir Mehmedi del Leverkusen dopo il gol-vittoria©Getty Images

BATE-Naftan 2-1
Dmitri Mozolevski firma una doppietta, con un gol per tempo, con i campioni di Bielorussia che portano a nove partite la loro imbattibilità in campionato. Il BATE si è già assicurato il titolo nazionale nella precedente partite, ma sblocca il risultato dopo appena un quarto d’ora con Mozolevski. Il 30enne attaccante segna ancora nella ripresa, prima che Ruslan Gunchak firmi il gol della bandiera per il Naftan a undici minuti dalla fine. Aleksandr Hleb, Vitali Rodionov, Maksim Zhavnerchik e Kaspars Dubra hanno saltato la partita per infortunio. 

Fiorentina-Roma 1-2
Mohamed Salah segna contro la sua ex squadra a Firenze e i Giallorossi volano in vetta alla Serie A con due punti di vantaggio proprio sulla Fiorentina. Il 23enne egiziano sblocca il risultato dopo sette minuti, prima che Gervinho su ripartenza raddoppi. Salah viene espulso nel finale per somma di ammonizioni, mentre in pieno recupero Khouma Babacar rende meno amaro il ko per i Viola.

Gruppo F
Bayern-Köln 4-0
Arjen Robben segna nella partita del suo rientro dopo l’infortunio alla coscia e il Bayern conquista la decima vittoria in dieci partite di Bundesliga in questa stagione. L’olandese penetra nell’area del Colonia e sblocca il risultato dopo 36 minuti, poi raddoppia l’ex Juventus Arturo Vidal. Robert Lewandowski, di testa, realizza il tris - il tredicesimo gol stagionale in Bundesliga per il polacco - e Thomas Müller completa la festa trasformando un calcio di rigore. E' stata la vittoria numero 1.000 del Bayern in Bundesliga.

Atromitos-Olympiacos 1-2
Alberto Botía realizza una doppietta nel secondo tempo e l’Olympiacos ottiene l’ottava vittoria in otto partite di campionato stagionali, con il quarto successo consecutivo in trasferta. Il difensore spagnolo Botía, che aveva firmato il vantaggio nella vittoria esterna 4-0 contro l’AEK Atene nell’ultima trasferta, realizza due gol in quattro minuti prima che Miloš Stojčev dimezzi lo svantaggio per i padroni di casa a un quarto d’ora dalla fine.

Arsenal-Everton 2-1
I Gunners volano in vetta in Inghilterra, grazie a due colpi di testa nello spazio di due minuti che propiziano una vittoria 2-1 contro l’Everton. Olivier Giroud sblocca il risultato sugli sviluppi dell’assist di Mesut Özil, un altro francese - il difensore Laurent Koscielny - raddoppia al 38’ sul servizio di Santi Cazorla. Un tiro deviato di Ross Barkley dà speranza ai Toffees, che però non riescono a impedire che l’Arsenal di Arsène Wenger ottenga la quarta vittoria considerando tutte le competizioni. 

Rijeka-Dinamo Zagreb 2-1 
La squadra di Zoran Mamić rimedia la terza sconfitta nelle ultime cinquanta partite in tutte le competizioni, perdendo sul campo del Rijeka secondo in classifica. Junior Fernandes porta la Dinamo in vantaggio dopo sei minuti, mentre a Jérémy Taravel viene mostrato il rosso diretto al 34’. Miral Samardžić riporta l’incontro in equilibrio dopo l’intervallo, ma Anas Sharbini nel finale trova il gol vittoria per i padroni di casa. I campioni di Croazia, al terzo posto, sono ora a due punti dall’Hajduk Split capolista.

Gruppo G
Porto-Braga 0-0
I Dragoni non riescono a tenere il passo della capolista Sporting e ottengono il terzo pareggio in campionato stagionale, malgrado la maggior pressione nella sfida contro il Braga quarto in classifica. Vincent Aboubakar va vicino al gol in apertura e André André non trova lo specchio della porta; i padroni di casa, però, non riescono a trovare il guizzo decisivo.

La Dynamo non è impegnata in questo fine settimana

West Ham-Chelsea 2-1
Un colpo di testa di Andy Carroll – che non segnava da gennaio – regala al West Ham una vittoria casalinga contro il Chelsea, alla quinta sconfitta su dieci partite di campionato. Mauro Zárate sfrutta la disattenzione difensiva dei Blues e porta gli Hammers in vantaggio con un gran destri, poi i campioni d’Inghilterra incassano due espulsioni: quella di Nemanja Matić per somma di ammonizioni e quella del manager José Mourinho. Gary Cahill pareggia al 56’ per il Chelsea, che non riesce però a evitare il ko.

Maccabi Tel-Aviv 2-4 Beitar Jerusalem
La squadra di Slaviša Jokanović non riesce a portarsi sola in vetta alla classifica del campionato israeliano: la formazione di casa, nonostante i due gol di Eran Zahavi nel primo tempo, è stata abbattuta nella ripresa dalla tripletta dell'attaccante australiano Nikita Rukavytsya.

Gruppo H

Zenit-Anji 5-1
Lo Zenit mantiene la pressione sui colossi di Mosca, CSKA e Lokomotiv, in vetta alla classifica con un’agevole vittoria casalinga contro la squadra fanalino di coda. Artem Dzyuba realizza una doppietta, Axel Witsel e Oleg Shatov firmano un gol a testa prima che Hulk – ispiratore di almeno tre gol – dia al punteggio la sua dimensione definitiva. 


Atlético - Valencia 2-1
Il Valencia scivola al nono posto in classifica in Spagna dopo la terza sconfitta consecutiva in trasferta nella Liga. Jackson Martínez e Yannick Carrasco portano sul 2-0 l'Atlético nel primo tempo, mentre Paco Alcácer realizza il gol della bandiera dal dischetto nella ripresa.

Gent-Oostende 2-2
Sébastien Siani segna allo scadere e i campioni del Belgio vedono sfumare la vittoria nella partitissima. Il centrocampista Thomas Matton era convinto di aver festeggiato il 30esimo compleanno con il gol-vittoria contro l’Oostende al 75’, dopo che Kevin Vandendriessche aveva rapidamente risposto al vantaggio di Danijel Miličević per il Gent. Le formazioni restano a pari punti.

Lyon-Toulouse 3-0
Il pericolante Tolosa non riesce a opporre resistenza al Lione nell’anticipo del venerdì. Mathieu Valbuena serve a Sergi Darder l’assist per il gol del vantaggio dopo 18 minuti, poi sul servizio di Claudio Beauvue raddoppia al 69’. Lo stesso Beauvue ispira il tris, con il 19enne Maxwel Cornet - entrato dalla panchina - che realizza il primo gol per i Les Gones, che ottengono la terza vittoria casalinga consecutiva in Ligue 1. 

In alto