Turno preliminare: le reazioni al sorteggio

Dopo i sorteggi di Nyon per il primo e secondo turno preliminare di UEFA Champions League, UEFA.com vi racconta le reazioni delle squadre coinvolte nel sorteggio.

Le palline del sorteggio per il secondo turno preliminare di UEFA Champions League
Le palline del sorteggio per il secondo turno preliminare di UEFA Champions League ©Getty Images for UEFA

Sorteggio primo e secondo turno preliminare UEFA Champions League

Denis Rassulov, difensore FC Milsami Orhei
Sarà il nostro debutto assoluto in UEFA Champions League. Sappiamo che non esistono squadre facili ma il Ludogorets secondo me è l'avversario peggiore che ci potesse capitare. Sulla carta abbiamo qualche possibilità, ma sarà il campo a emettere il verdetto finale.

Boban Grncarov, difensore FK Vardar
Il sorteggio non è stato benevolo. Ho giocato con l'APOEL e so bene che è una squadra con una grande tradizione in Champions League. Con loro ho esordito nella fase a gironi di Champions [nel 2009/10], ma adesso voglio rivivere le stesse emozioni con il Vardar. L'APOEL oggi è meno forte rispetto a tre-quattro anni fa. È un bene giocare l'andata fuori casa.

Glen Riddersholm del Midtjylland
Glen Riddersholm del Midtjylland©Getty Images

Glen Riddersholm, allenatore FC Midtjylland
Dobbiamo riconoscere che siamo stati fortunati nel sorteggio [contro i vincenti della sfida Lincoln FC - FC Santa Coloma]. Sono due squadre alla nostra portata. Penso che saremo in grado di batterli. La caratura degli avversari ci permetterà di raggiungere il top della forma in autunno e di aggiungere ulteriori giocatori in rosa per diventare più forti.

Jurģis Pučinsks, allenatore FK Ventspils
L'HJK [Helsinki] è stata la squadra più forte della Finlandia per molti anni, la loro classe è fuori da ogni discussione. Il Ventspils ha una sola possibilità, ovvero prepararsi al meglio in vista del doppio confronto che sarà sicuramente molto duro.

Liam Walker, centrocampista Lincoln FC
Dobbiamo essere felici del sorteggio che ci ha messo l'andata col Santa Coloma in casa. Adesso possiamo cominciare ad allenarci e studiare pregi e difetti dei nostri avversari. Sarà una sfida molto difficile, ma noi ce la metteremo tutta per passare.

Dženan Uščuplić, allenatore FK Sarajevo
Ci sono capitati gli avversari probabilmente più forti [il KKS Lech Poznań], ma noi abbiamo le qualità per passare il turno. Lasciamo pure che siano i polacchi a partire da favoriti.

L'Hibernians è stato accoppiato col Maccabi Tel-Aviv
L'Hibernians è stato accoppiato col Maccabi Tel-Aviv©Domenic Aquilina

Branko Nisevic, allenatore Hibernians FC
Il Maccabi Tel-Aviv è una squadra con tanta esperienza in UEFA Champions League. Partono ovviamente da favoriti ma noi abbiamo le carte in regola per rendergli il passaggio del turno difficile nel doppio confronto.

Stephen Kenny, allenatore Dundalk FC
Il BATE Borisov è forse la squadra peggiore che ci potesse capitare. Hanno il coefficiente più alto tra le squadra contro cui avremmo potuto giocare, hanno giocato spesso in Champions League. Puntiamo sulla partita in casa - abbiamo subito una sola sconfitta in 20 partite in questa stagione - e abbiamo imparato molto dalla buona esperienza in UEFA Europa League nella scorsa stagione.

Aleksandr Yermakovich, allenatore FC BATE Borisov
Il Dundalk è un'incognita per noi. Non è facile seguire il campionato irlandese dalla Bielorussia. Il BATE ha giocato con gli irlandesi del Bohemians nel 2003, io non ho giocato quella volta ma so bene quanto sia caldo uno stadio irlandese.

John Kennedy, vice allenatore Celtic FC

Daníel Laxdal, Stjarnan defender
Abbiamo sentimenti contrastanti. E' fantastico affrontare il Celtic ma penso che siano la squadra più difficile che ci poteva capitare. Li abbiamo visti contro il KR lo scorso anno e ci sarà un duro lavoro da fare in difesa. Lo scorso anno abbiamo dimostrato che tutto è possibile se facciamo del nostro meglio.

Zoran Mamić, allenatore GNK Dinamo Zagreb
Il CS Fola Esch è la squadra campione del Lussemburgo, ciò significa che sono abituati a vincere. Noi però siamo superiori e partiamo da favoriti, ma dobbiamo dimostrarlo in campo nel doppio confronto.

Helmuth Duckadem, presidente Steaua
Avrei preferito affrontare una squadra più debole per avere il tempo di fare integrare i nuovi innesi. Se vogliamo arrivare alla fase a gironi, tuttavia, dobbiamo superare queste difficoltà e battere le squadre più forti. Ad ogni modo sono ottimista, possiamo qualificarci anche con questa squadra.

Deividas Šemberas, capitano FK Žalgiris Vilnius
Non dobbiamo avere paura di niente e di nessuno. Se riuscissimo a raggiungere la fase a gironi sarebbe qualcosa in più. Per ora credo che si possa lottare [contro il Malmö FF] per un posto nel prossimo turno. Sarebbe ancora meglio se i nostri avversari ci sottovalutassero.

Nedjeljko Vlahović, capitano FK Rudar Pljevlja
Il Qarabağ parte da favorito ma deve dimostrarlo in campo. Noi ce la metteremo tutta e poi vedremo; in fondo non è la prima volta che in una competizione UEFA chi parte sfavorito poi passa il turno.

Domingos Paciência dell'APOEL vuole battere il Vardar
Domingos Paciência dell'APOEL vuole battere il Vardar©AFP/Getty Images

Domingos Paciência, allenatore APOEL FC
Nel calcio non esistono partite facili. Dobbiamo avere più notizie possibili sui nostri avversari [l'FK Vardar]. Noi siamo l'APOEL, abbiamo una grane storia e quasi l'obbligo di raggiungere certi obiettivi, come il passaggio del turno. 

Marko Kristal, FC Levadia Tallinn
Dobbiamo passare il primo turno preliminare anche se siamo stati accoppiati con la più forte squadra di quelle possibili. Adesso cercheremo di raccogliere più informazioni possibili per capire come affrontarli, ma sarà dura perché i nostri possibili rivali [Il KF Skënderbeu al secondo turno di qualificazione] giocano nel campionato albanese che è in una fase di forte crescita.

Astana sfiderà il Maribor
Astana sfiderà il Maribor©Stanislav Filippov

Stanimir Stoilov, allenatore FC Astana
Il Maribor parte chiaramente da favorito. L'anno scorso hanno giocato la fase a gironi sfidando Chelsea, Sporting e Schalke. Dobbiamo farci trovare al top della forma e giocare come sappiamo fare. Tutto è possibile.

Eydun Klakstein, allenatore B36 Tórshavn
Delle quattro squadre che ci potevano capitare, il New Saints è la più forte. Probabilmente sono un pizzico più forti dei faroesi, ma non così tanto da non poterli battere. L'obiettivo è di superare il primo turno preliminare, ma siamo molto fiduciosi.

Roland Juhász,  difensore Videoton FC
In Champions League non esistono partite facili. Le squadre diventano sempre più forti, quindi il nostro compito non sarà facile. Non abbiamo molto tempo per rodare la squadra con i nuovi giocatori e il nuovo tecnico, ma faremo tutto il possibile per passare il turno.

In alto