Il talento della settimana di UEFA.com: Mattia Vitale

Uno dei giovani più promettenti della scuola Juve, il centrocampista Mattia Vitale, è già sceso in campo due volte con la prima squadra dei bianconeri, e molti lo paragonano a Claudio Marchisio.

Mattia Vitale è sceso due volte in campo con la prima squadra della Juventus nelle ultime settimane della stagione
Mattia Vitale è sceso due volte in campo con la prima squadra della Juventus nelle ultime settimane della stagione ©Getty Images

La Juventus, finalista di UEFA Champions League, non ha certamente difficoltà nello scovare talenti da mettere al servizio della squadra, ma chi avrà l'arduo compito di proseguire la tradizione della grande scuola bianconera? UEFA.com prosegue la rassegna dei giovani più promettenti d'Europa. Oggi tocca a Mattia Vitale.

Nome: Mattia Vitale
Squadra: Juventus
Debutto: 11 aprile 2015, contro il Parma FC
Ruolo: centrocampista
Nazionalità: italiana
Data di nascita: 01/10/1997
Piede preferito: sinistro
Altezza: 179cm

Dicono di lui…

"È un giocatore dal futuro radioso. Ha già la sufficiente personalità per giocare in prima squadra. È un leader nato, ma deve imparare a controllare questa attitudine e usarla solo per il bene della squadra".
Gianluca Pessotto, ex difensore Juventus e attuale responsabile organizzativo del settore giovanile dei bianconeri

"È un giocatore molto interessante. È in grado di giocare sia al centro del campo che davanti la difesa. Crescerà molto allenandosi e giocando in prima squadra".
Massimiliano Allegri, allenatore Juventus

La sua storia...
Nasce a Bologna, e gioca nelle giovanili della squadra emiliana come attaccante fino al 2011, anno della chiamata della Juventus. Dopo essersi messo in mostra sia con il club che in nazionale nelle diverse fasce d'età, e dopo aver arretrato il baricentro, nel ritiro estivo della scorsa estate, Vitale viene aggregato alla prima squadra bianconera e disputa delle amichevoli contro alcune rappresentative dell'Indonesia e di Singapore, guadagnandosi gli elogi di Allegri.

Stile di gioco…

Giocatore dal sinistro magico, dotato di tecnica, resistenza e visione di gioco, Vitale preferisce orchestrare la manovra dalle retrovie, rubando palloni con vigorosi interventi. Le sue qualità di leader e la sua irruenza gli sono valse tuttavia due cartellini rossi in quattro partite della UEFA Youth League di questa stagione. Dati che fanno capire che sarebbe necessario limare questa impulsività in campo.

Il compagno della Juventus, Claudio Marchisio
Il compagno della Juventus, Claudio Marchisio©AFP/Getty Images

Un mix di…

Vitale è stato paragonato al centrocampista dell'Italia e della Juventus, Claudio Marchisio. Quando è stato impiegato davanti la difesa col ruolo di regista arretrato, posizione normalmente occupata da Andrea Pirlo in prima squadra, Vitale ha giocato in una maniera che ricordava Marchisio nel periodo in cui ricopriva quel ruolo quando Pirlo è stato fuori per infortunio all'inizio della stagione.

Momento magico...

Entrando a dieci minuti dalla fine della sfida contro il Parma FC, persa a sorpresa per 1-0, Vitale ad aprile è diventato, a 17 anni, sei mesi e 11 giorni, il più giovane calciatore a debuttare con la maglia della Juventus, superando il record di Nicola Zanini che durava dal 1991.

La migliore delle ipotesi…

Potenzialmente potrebbe diventare una colonna del centrocampo della Juve, ma Vitale ancora è molto giovane e deve crescere prima di potersi imporre nella prima squadra dei bianconeri. Probabilmente verrà ceduto in prestito per farsi le ossa e giocare di più (Marchisio ad esempio nel 2007/08 ha disputato una stagione con l'Empoli FC), prima di entrare dalla porta principale dello Juventus Stadium.

Lui dice…

"Quando ti alleni con la Juve, vedi sempre giocatori come Pirlo o Marchisio e speri ovviamente di potere un giorno diventare come loro. Sono pienamente consapevole del fatto che sarà estremamente difficile. Dal canto mio devo solo pensare a lavorare sodo e provarci".

In alto