Fermo immagine: il Monaco batte il Real dei Galacticos

Mentre il Monaco si prepara per il ritorno contro la Juventus, noi ripercorriamo la serata magica in cui i francesi vinsero contro il Real Madrid dei Galacticos nei quarti di finale del 2004.

©Getty Images

In pochi credevano che l'AS Monaco FC sarebbe arrivato sino ai quarti di finale di UEFA Champions League, ma non è la prima volta che i francesi compiono un'impresa simile. In vista del ritorno di mercoledì contro la Juventus, ripercorriamo una delle migliori serate di Champions, quando allo Stade Louis II a cadere sotto i colpi della temibile compagine francese fu il Real Madrid CF dei Galácticos, nei quarti di finale della stagione 2003/04. Dopo la pesante sconfitta dell'andata per 4-2 in casa degli spagnoli, i francesi battono al ritorno il Madrid per 3-1, e passano il turno in virtù della regola dei gol fuori casa.

1. Patrice Evra
Uno dei migliori terzini sinistri della sua epoca, Evra nasce in Senegal, si afferma in Francia e vince in Inghilterra. Al termine delle otto stagioni e mezzo trascorse al Manchester United FC, nel suo palmares ci sono cinque vittorie in Premier League, tre Coppe di Lega (una già l'aveva conquistata col Monaco nel 2003) e la UEFA Champions League del 2008. Ha partecipato a quattro fasi finali delle più importanti competizioni con la nazionale francese, e oggi è tornato in Italia, alla Juventus, nella nazione dove era cominciata la sua carriera da professionista nel 1998. Nella partita di ritorno tornerà nel suo vecchio stadio, ma questa volta da avversario.

2. Fernando Morientes
In tandem con Raúl González, l'attaccante spagnolo Fernando Morientes è stato uno degli artefici delle tre vittorie del Real Madrid in UEFA Champions League e della conquista di due campionati spagnoli. Giocatore molto completo, particolarmente dotato nel gioco aereo, Morientes ha trascorso sei anni al Santiago Bernabéu prima di passare in prestito al Monaco nel 2003/04 – scelta che ha lasciato non pochi rimpianti alle Merengues. Prima di ritirarsi nel 2010, lo spagnolo ha vestito anche le maglie di Liverpool FC, Valencia CF e Olympique de Marseille. Quinto miglior marcatore spagnolo di sempre (27 reti in 47 partite), Morientes è tornato qualche anno dopo al Madrid come allenatore delle giovanili, e all'inizio di quest'anno, a 38 anni, ha deciso di rimettersi in gioco in quarta divisione con la maglia del DAV Santa Ana.

Il compleanno indimenticabile di Dado Pršo
Il compleanno indimenticabile di Dado Pršo

3. Jérôme Rothen
Giocatore dalla statura non eccelsa, rapido e versatile, Rothen è esploso tardi ma da quel momento è stato praticamente inarrestabile. Aveva all'incirca 24 anni quando è arrivato al Monaco, divenendo subito uno dei pilastri della formazione di Didier Deschamps della stagione 2003/04. La finale di UEFA Champions League è stata l'ultima partita di Rothen con la maglia dell'ASM prima del trasferimento al Paris Saint-Germain con cui ha vinto la Coppa di Francia e la Coppa di Lega. Qualche anno dopo ha vinto la Ligue 2 con l'SC Bastia, prima di chiudere la carriera da dove aveva cominciato, ovvero all'SM Caen nel 2013. Ha indossato per 13 volte la maglia della Francia, e oggi è un opinionista televisivo.

Altri articoli simili ...

Fermo immagine: il Barcellona zittisce il Bernabéu
Fermo immagine: la standing ovation dell'Old Trafford per Ronaldo
Fermo immagine: gli eroi della finale di Istanbul

Fermo immagine: la Juve elimina il Werder

Fermo immagine: il gol scudetto di Batistuta
Fermo immagine: l'Ajax ribalta il 3-1 dell'andata
Fermo immagine: l'Italia raggiunge la finale mondiale

In alto