Lo Schalke cerca il colpo a sorpresa

la scorsa stagione il Real Madrid ha facilmente avuto la meglio sullo Schalke negli ottavi di finale, ma Andy James è convinto che questa volta le cose saranno un po' più complicate per i campioni d'Europa in carica.

©Getty Images

Quando Karl-Heinz Riedle, in occasione del sorteggio per gli ottavi di finale di UEFA Champions League, ha regalato all'FC Schalke 04 la seconda sfida consecutiva contro il Real Madrid CF, molti tifosi del club tedesco hanno sfoderato un sorriso amaro.

Dopo la sconfitta 9-2 subita la scorsa stagione contro i futuri campioni d'Europa, sono in molti a pensare che per il club di Gelsenkirchen l'impresa sia nuovamente proibitiva, ma le cose sono molto cambiate da allora e lo Schalke si prepara a dare filo da torcere ai detentori del trofeo.

La scorsa stagione
Dopo un discreto avvio dello Schalke allo Stadion Gelsenkirchen nella gara di andata, la classe del Real Madrid ha preso il sopravvento e le Merengues hanno chiuso il primo tempo avanti 2-0. Nella ripresa i tre tenori Karim Benzema, Gareth Bale e Cristiano Ronaldo hanno completato altrettante doppiette e nonostante lo splendido gol della bandiera di Klaas-Jan Huntelaar nel finale, i padroni di casa hanno incassato un pesantissimo 6-1.

Joel Matip insegue Gareth Bale nella sfida di ritorno
Joel Matip insegue Gareth Bale nella sfida di ritorno©Getty Images

I lati positivi
Il solo ripensare alla sfida della scorsa stagione fa correre un brivido lungo la schiena ai giocatori dello Schalke in vista della gara di mercoledì, eppure anche nella batosta dello scorso anno ci sono stati aspetti positivi da tenere in considerazione.

Innanzitutto, il pubblico è stato straordinario allo Stadion Gelsenkirchen. Entusiasta all'idea di vedere in azione le stelle del Real Madrid, il tifo tedesco ha dato il meglio di sé e ha sostenuto lo Schalke a gran voce dall'inizio alla fine, anche sul risultato di 6-0.

E le cose sarebbero potute andare diversamente se in avvio di gara capitan Benedikt Höwedes avesse centrato il bersaglio di testa sugli sviluppi di un corner, invece di spedire il pallone di poco a lato. A prescindere dal risultato finale, lo Schalke ha saputo costruire occasioni sia all'andata che al ritorno, dimostrando di essere in grado di bucare la difesa del Real Madrid.

Che cos'è cambiato?
Il cambiamento più evidente in casa Schalke rispetto alla scorsa stagione riguarda l'allenatore. Roberto Di Matteo ha rimpiazzato Jens Keller a ottobre e dopo una partenza difficile ha riportato la squadra tra le prime quattro in Bundesliga, guadagnandosi numerosi elogi per la sua abilità nel registrare la difesa.

Inoltre, l'acquisto estivo di Eric Maxim Choupo-Moting ha donato all'attacco del club una preziosa variabile tattica, mentre l'arrivo dal Manchester City FC del difensore Matija Nastasić a gennaio ha permesso allo Schalke di migliorare la qualità della sua rosa, afflitta da numerosi infortuni.

L'allenatore
Di Matteo è stato accolto con un po' di sospetto da parte dei tifosi, che non si aspettavano grosse rivoluzioni da parte sua. Tutti si sono dovuti ricredere invece e sotto la guida dell'ex tecnico del Chelsea FC, lo Schalke si è trasformato in una squadra compatta, organizzata e solida in difesa.

2012: Roberto Di Matteo alza il trofeo a Monaco
2012: Roberto Di Matteo alza il trofeo a Monaco©Getty Images

Tattica
Dopo essere passato alla difesa a tre a novembre, lo Schalke ha subito una sola sconfitta ins ei gare fino alla sosta invernale e con il ritiro di metà stagione in Qatar ha messo ulteriore benzina nel motore in vista dellke sfide del 2015.

I tre difensori centrali, protetti da uno schermo a centrocampo, possono contare anche sul supporto degli esterni di centrocampo, che in fase di non possesso chiudono gli spazi agli attaccanti avversari.

Nelle ultime gare di Bundesliga, lo Schalke ha concesso spesso e volentieri il possesso di palla agli avversari. Nella sfida del 6 febbraio, il VfL Borussia Mönchengladbach ha avuto una percentuale di possesso del 70%, eppure la squadra di Di Matteo si è imposta 1-0. Il Real Madrid dovrà dunque fare la partita, ma farà bene a guardarsi dale letali ripartenze tedesche.

Gli interpreti
Nastasić, arrivato dal Manchester City in prestito con diritto di riscatto, ha regalato ulteriore solidità difensiva allo Schalke. Il nazionale serbo si è rivelato un acquisto azzeccatissimo e ha contribuito a rendere ancora più impenetrabile la retroguardia dello schalke.

In attacco la sorpresa è stata Choupo-Moting. Arrivato in estate dall'1. FSV Mainz 05 ha già messo a segno nove reti in Bundesliga e ha realizzato il gol-partita nel fondamentale successo 4-3 contro lo Sporting Clube de Portugal alla Giornata 3. Huntelaar, da parte sua, sta scontando una lunga squalifica sul fronte domestico e sarà ansioso di tornare in azione proprio contro la sua ex squadra.

Matija Nastasić ha rafforzato la difesa dello Schalke
Matija Nastasić ha rafforzato la difesa dello Schalke©AFP/Getty Images

Stato di forma
Lo Schalke arriva alla sfida di andata dopo la sconfitta 1-0 subita sul campo dell'Eintracht Frankfurt. Tuttavia, come sottolineato da capitan Höwedes, la prestazione della squadra è stata positiva e il gol subito è arrivato sugli sviluppi di un cross deviato che ha messo in difficoltà il giovane portiere Timon Wellenreuther. In precedenza, il club di gelsenkirchen aveva regolato 1-0 Hannover 96 e Gladbach, pareggiando 1-1 contro il Bayern campione di Germania.

Conclusioni
La solidità difensiva dello schalke rende improbabile un'altra sconfitta 6-1, anche se il club tedesco resta l'outsider della sfida. Di Matteo affronterà la squadra regina d'Europa cercando di mantenere la porta inviolata il più a lungo possibile, con l'obiettivo di colpire in contropiede. Non sarà facile tenere a bada l'att

In alto