La grande ascesa di Eden Hazard

Dopo il rinnovo di Eden Hazard con il Chelsea fino al 2020, UEFA.com ripercorre le tappe più importanti della carriera del giocatore, da Tubize a Londra passando per Lille e il Brasile.

Oggi, il Chelsea ha annunciato il rinnovo di Eden Hazard per cinque anni e mezzo. A soli 24 anni, il giocatore belga è già uno dei talenti più affermati al mondo e non sembra destinato a fermarsi.

Sono passati otto anni da quando Hazard ha fatto irruzione sul palcoscenico internazionale. UEFA.com ripercorre le tappe più importanti della sua carriera, da Tubize a Londra passando per Lille e il Brasile.

Eroe locale
Figlio di Thierry Hazard, giocatore dell'RAA Louviéroise, Eden cresce nella squadra locale dell'AFC Tubize e poi si trasferisce oltreconfine al LOSC Lille. A maggio 2007, però, torna a Tubize per la prima gara del Campionato Europeo Under 17 UEFA, dove trasforma un rigore contro nel 2-2 contro l'Olanda e arriva in semifinale.

"Qui ho passato cinque anni ed è bello rivedere le persone che conosco - commenta a UEFA.com -. Mi sono guardato intorno e in tribuna vedevo solo amici e parenti".

Hazard nel 2007
Hazard nel 2007©Sportsfile

Il Belgio si arrende in semifinale contro la Spagna di David de Gea e Bojan Krkić, ma Hazard serve un assist e trasforma un calcio di rigore dopo i supplementari. "Hazard è un ottimo giocatore e potrebbe avere un futuro bellissimo", è la previsione del Ct Bob Browaeys.

L'esordio nel Lille
Dopo il torneo, Hazard firma il primo contratto da professionista con il Lille, esordendo nella squadra B. Gioca la Coppa del Mondo FIFA Under 17 in Corea del sud, poi debutta in prima squadra in amichevole contro l'FC Bruges (16 novembre 2007). Otto giorni dopo arriva l'esordio anche in Ligue 1.

Schierato occasionalmente nel 2007/08, viene promosso in prima squadra la stagione successiva da Rudi Garcia. Con uno splendido tiro dalla distanza contro l'AJ Auxerre a settembre, non solo permette al Lille di rimontare in extremis da un 2-1 a un 3-2, ma diventa anche il più giovane marcatore di sempre della squadra francese, consolidando il suo posto in rosa.

Hazard (a destra) dopo un gol contro il Nantes nel 2008
Hazard (a destra) dopo un gol contro il Nantes nel 2008©AFP

L'esordio nel Belgio
Le prestazioni di Hazard non passano inosservate dal Ct belga René Vandereycken, che lo convoca e dichiara: "Hazard ha molto talento, se lo meritava". Il 18 novembre 2008 colleziona la prima presenza contro il Lussemburgo. L'agosto successivo gioca per la prima volta con il neo Ct Dick Advocaat, che trasforma Hazard in una delle colonne portanti della squadra.

Alti e bassi
Hazard vive un'ottima stagione 2009/10, collezionando il quarto posto con il Lille e mancando di poco la qualificazione in UEFA Champions League. Agli ottavi di UEFA Europa League, segna un gol nella gara d'andata contro il Liverpool FC. Quindi, viene votato miglior giovane della Ligue 1 per la seconda stagione consecutiva, non riuscendo a precedere Lisandro nella categoria principale per una manciata di voti.

Il 2010/11 inizia male, con una serie di panchine al Lille e nel Belgio. Il giocatore ammetterà: "Non è che dubitassi delle mie qualità, ma era un momento veramente difficile". A ottobre, però, torna a segnare, mentre la squadra francese rivince l'accoppiata campionato-coppa nazionale dopo 64 anni. Hazard diventa invece il più giovane giocatore dell'anno di sempre in Ligue 1.

Hazard è stato votato miglior gicatore della Ligue 1 nel 2012
Hazard è stato votato miglior gicatore della Ligue 1 nel 2012©AFP

Il cammino verso Stamford Bridge
Avendo vinto il titolo, il LOSC approda in UEFA Champions League. Hazard conclude il 2011 ricevendo una nomination per la Squadra dell'anno dei tifosi di UEFA.com, mentre a fine stagione viene votato nuovamente miglior giocatore della Ligue 1. Dopo aver messo a segno la prima tripletta in carriera nel 4-1 sull'AS Nancy-Lorraine, viene acquistato dal Chelsea FC campione d'Europa per circa 40 milioni di euro.

Hazard segna all'esordio in amichevole e sforna due assist nella sua prima gara in Premier League contro il Wigan Athletic FC. Il Chelsea, che attraversa una fase di transizione, dà sempre più importanza al giocatore e vince la UEFA Europa League.

I Blues e il Brasile
Pedina fondamentale anche con José Mourinho, Hazard vive un 2013/14 sensazionale, aggiudicandosi il titolo di miglior giovane PFA dell'anno. Nel frattempo, il Belgio torna in Coppa del Mondo FIFA dopo 12 anni. Hazard ispira i gol della vittoria contro Algeria e Russia e porta la squadra ai quarti di finale.

Hazard è una delle colonne del Chelsea
Hazard è una delle colonne del Chelsea©Getty Images

Futuro brillante
Lo stato di grazia prosegue anche nel 2014/15, con 13 gol già realizzati, mentre il Chelsea annuncia il rinnovo fino all'estate 2020, quando Hazard avrà solo 29 anni. "È già un top player e ha avuto un'evoluzione fantastica - dichiara Mourinho -. È ancora molto giovane e può diventare il migliore".

I numeri di Hazard
Club
LOSC: 194 presenze, 50 gol
Chelsea: 147 presenze, 44 gol
Titoli: Ligue 1 (2010/11), Coppa di Francia (2010/11), UEFA Europa League (2012/13)

Nazionale
Belgio: 54 presenze, 6 gol
Under 19: 11 presenze, 6 gol
Under 17: 17 presenze, 2 gol
Under 16: 4 presenze, 2 gol
Under 15: 5 presenze, 1 gol
Traguardi: semifinale del Campionato Europeo Under 17 UEFA 2007, quarti di finale della Coppa del Mondo FIFA 2014.

In alto