Doppio Hulk, Zenit ai gironi

FC Zenit - R. Standard de Liège 3-0 (and. 1-0)
La doppietta di Hulk nella ripresa chiude i conti regalando alla squadra russa la quarta partecipazione consecutiva alla fase a gironi.

©AFP/Getty Images

• L’FC Zenit accede alla fase a gironi di UEFA Champions League per la quarta stagione consecutiva
• José Rondón sblocca il risultato alla mezz’ora.
• Il cartellino rosso di Viktor Fayzulin nel finale di primo tempo offre qualche speranza all’R. Standard de Liège
• Hulk segna una doppietta nel giro di quattro minuti e chiude i conti
• La squadra di André Villas-Boas sarà una delle 32 coinvolte nel sorteggio di giovedì

L’FC Zenit si qualifica per la fase a gironi di UEFA Champions League grazie alla doppietta di Hulk che chiude i conti nella ripresa contro l’R. Standard de Liège.

Già in vantaggio di un gol dopo l’andata, la squadra russa spinge subito contro i campioni del Belgio. Danny viene chiuso da quattro difensori dopo un bell’uno-due con José Rondón ma poi trova il tempo per il tiro dal limite dell’area che finisce comunque alto.

Danny continua a rendersi pericoloso, ci prova anche Viktor Fayzulin con un tiro a giro che spizzica il palo esterno. Lo Standard ci prova ma fatica a rendersi pericoloso. Il tiro di Jeff Louis che impegna Yuri Lodygin con la complicità di una deviazione e l’occasione più grande che riesce a creare.

Il risultato si sblocca alla mezz’ora quando Domenico Criscito trova spazio a sinistra. Il suo cross scavalca il portiere Eiji Kawashima, che sfiora solo il pallone indirizzandolo verso Rondón. L’attaccante da pochi passi non sbaglia. Sembra fatta per i padroni di casa ma allo scadere del primo tempo arriva l’espulsione di Fayzulin a ridare speranze allo Standard.

Louis impegna Lodygin con un pericoloso rasoterra. La squadra di Guy Luzon vuole far pesare la superiorità numerica, ma le speranza svaniscono quasi definitivamente quando Jelle Van Damme commette fallo in area su Igor Smolnikov e Hulk trasforma il rigore del 2-0 al 54’.

Anche con un uomo in meno, lo Zenit continua a dominare. Kawajima nega il gol a Oleg Shatov ma non può nulla sul tiro preciso di Hulk che lo fa secco in uscita dopo aver saltato tre difensori partendo dalla linea di centrocampo.

In alto