La storia finora: Club Atlético de Madrid

Il prezioso contributo di Diego Simeone ha permesso di rivalutare una squadra che quest’anno ambisce seriamente alla UEFA Champions League. Il Milan è avvisato.

Per il suo atteggiamento quasi suicida, il Club Atlético de Madrid si era guadagnato lo sgradito soprannome di 'El Pupas', che durava dalla finale di Coppa dei Campioni 1974 persa contro l’FC Bayern München. Tuttavia, i successi dall'arrivo di Diego Simeone hanno permesso di rivalutare una squadra che quest’anno ambisce seriamente alla UEFA Champions League.

La storia finora
"Tatticamente perfetto, concentrato e con un grande carattere. Così era Diego Simeone da giocatore e così è anche da allenatore". Sono le parole di Carlo Ancelotti, allenatore dei "cugini" del Real Madrid CF. Tutte queste qualità vengono evidenziate da una squadra che ha sbancato il Gruppo G, qualificandosi con due giornate di anticipo.

L’Atlético ha avuto qualche brivido nella prima gara contro l’FC Zenit, che ha assunto il controllo dopo il pareggio di Hulk al Vicente Calderón, ma ha saputo imporsi con un 3-1 finale. Dopo la vittoria in casa dell'FC Porto ha ritrovato il fino ad allora squalificato Diego Costa, autore di tre gol nelle due vittorie contro l’FK Austria Wien.

La svolta
Eliminato dal Porto agli ottavi di UEFA Champions League 2008/09, l'Atlético si era arreso due volte ai lusitani anche nella successiva fase a gironi. Alla seconda giornata di quest'anno, il gol di Jackson Martínez non faceva presagire nulla di buono per i colchoneros, che però hanno pareggiato con Diego Godín e vinto con Arda Turan a 4' dal termine. L’anno scorso, il Porto aveva sempre vinto in casa, stabilendo un record in Champions League.

Raúl García has been key
Raúl García has been key©AFP/Getty Images

Giocatore chiave
Benché la sua carriera al Atlético fosse in dubbio prima dell'inizio della stagione, il centrocampista Raúl García è diventato uno dei più costanti in Champions League. Autore di tre gol in sei presenze, è stato votato migliore in campo su Player Rater di UEFA.com in tre partite successive. "È un esempio che tutti i compagni devono seguire", ha commentato recentemente Simeone.

Astro nascente
Poiché Oliver Torres non era ancora riuscito a emulare i compagni di nazionale Gerard Deulofeu (in prestito all’Everton FC dall’FC Barcelona) e Jesé Rodríguez (Real Madrid CF), con cui aveva vinto il Campionato Europeo UEFA Under 19 nel 2012, Simeone aveva dichiarato "ci aspettavamo di più da lui " prima  dell'ultima partita del girone contro il Porto. Il centrocampista, tuttavia, ha risposto con una grande prestazione, coronata dall’assist per il gol del 2-0 di Diego Costa.

Numero
Pur avendo messo al sicuro il primo posto nel Gruppo G dopo appena quattro partite, l’Atlético ha collezionato un pareggio e una vittoria nelle ultime due gare, rimanendo imbattuto e concludendo con 10 punti di vantaggio sullo Zenit.

Frase
"Siamo in buona posizione sia in campionato che in Champions League, ma non possiamo addormentarci. Dobbiamo andare avanti una partita alla volta".
Finora, il pragmatismo di Simeone ha dato buoni frutti.

Prossima sfida: AC Milan
(Fuori casa: 19 febbraio, in casa: 11 marzo)
Nonostante le fatiche del Milan in Serie A, l'Atlético sa di dover affrontare una squadra che ha saputo rimanere tra le grandi d'Europa. Inoltre, la formazione spagnola dovrà giocare alcune partite difficili prima e dopo quelle contro il Milan e dovrà dimostrare di poter competere su tre fronti.

In alto