Robben: 'L'apice per un calciatore'

"E' difficile descrivere cosa sto provando in questo momento", ha detto Arjen Robben a UEFA.com dopo aver deciso la finale contro il Borussia Dortmund. "Ancora più bello perchè sappiamo cosa significa perdere".

Dopo aver firmato il gol-partita a Wembley, Arjen Robben ha definito "indescrivibili" le sensazioni provate, mentre Javi Martínez e Franck Ribéry hanno raccontato a UEFA.com la loro gioia per il trionfo in UEFA Champions League.

Arjen Robben, attaccante Bayern
Incredibile… sono così felice. Penso sia difficile descrivere cosa sto provando in questo momento, ma sono molto orgoglioso, orgoglioso di far parte di questa squadra. Vincere finalmente questa Champions League, è un sogno che si avvera. Non si può descrivere – così tante emozioni ti passano in testa, specialmente perché sai cosa significha perdere una finale come questa. Adesso possiamo godercela ancora di più.

E’ la stagione perfetta, e la prossima settimana possiamo concluderla al meglio. Il nostro obiettivo è la ‘tripletta’ e quindi dobbiamo vincere anche la finale di Coppa di Germania. Ma credo che per tutti noi quella di stasera fosse la più importante, quindi possiamo davvero festeggiare.

Il calcio è uno sport di squadra e si fa tutto con la squadra, ma per un calciatore questo è l’apice, il massimo che puoi raggiungere. Arriva il fischio dell’arbitro e sai che sei un vincitore della Champions League – per molti di noi al Bayern era l’unica cosa che ci mancava nella vita. Dopo la delusione dell’anno scorso, quella del 2010, e per me anche i Mondiali – tre finali perse, non vuoi essere marchiato come perdente. Alla fine oggi è arrivata la vittoria e possiamo dimenticarci di quelle sconfitte. Abbiamo pensato: ‘finalmente!’.

Mi sento sempre responsabile quando gioco, ma questo è uno sport di squadra. Abbiamo raggiunto la finale perché siamo una grande squadra, lottiamo l’uno per l’altro, corriamo l’uno per l’altro. In fase difensiva siamo stati incredibili questa stagione, abbiamo giocatori che fanno davvero la differenza. Sono orgoglioso di far parte di questo gruppo.

Franck Ribéry with the trophy
Franck Ribéry with the trophy©Getty Images

Javi Martínez, centrocampista Bayern
Non posso davvero chiedere di più per il mio primo anno [al Bayern]. E’ incredibile, torniamo a casa con questa medaglia d’oro al collo. Adesso c’è ancora la finale di Coppa di Germania. Ci possiamo anche pensare, anche se adesso è difficile farlo. Qualcosa del genere capita solo nei sogni più ‘selvaggi’, è davvero incredibile. Dopo l’ultima finale potremo rilassarci. Però adesso siamo la migliore squadra d’Europa e vogliamo continuare ad esserlo nei prossimi anni.

In alto