Dortmund e Bayern promettono una finale da ricordare

Il tecnico del Borussia Dortmund Jürgen Klopp descrive il Bayern Monaco come "l'avversario perfetto" per la finale di UEFA Champions League, Jupp Heynckes è sicuro che questa volta la sua squadra riuscirà a festeggiare.

With five days to go until Juventus meet FC Barcelona in Berlin, watch highlights of the five finals played between teams from the same country.

Già avversarie quattro volte in questa stagione, Borussia Dortmund e FC Bayern München si conoscono troppo bene per tentare qualsiasi tipo di sorpresa nella finale di UEFA Champions League a Wembley, ma ciò non significa che la sfida sarà priva di emozioni.

In vista della prima finale di Coppa dei Campioni tutta tedesca, i tecnici di entrambe le squadre hanno sottolineato quanto sarebbe importante vincere. Jupp Heynckes ha spiegato che per il Bayern il successo rappresenterebbe "l'apice della gloria", mentre Jürgen Klopp ha descritto l'occasione come "assolutamente speciale". Nessuno dei due naturalmente, intende arrivare secondo in quella che sarà la settima finale ospitata da Wembley.

Già trionfatore nel 1998 con il Real Madrid CF, Heynckes potrebbe diventare il 16esimo allenatore a vincere il trofeo per due volte e il quarto a riuscirci con due club diversi. Non stupisce, quindi, che il 68enne faccia grande affidamento sulla sua esperienza: "Ho preso parte a molte gare importanti, ho ottenuto vittorie e titoli, ma nella vita di uno sportivo esistono anche i fallimenti. Questa sarà una partita speciale per i giocatori e per il club. Per i nostri calciatori di 28, 29 o 30 anni battere una squadra tedesca significherebbe raggiungere il punto più alto della carriera e forse lo sarebbe anche per me, anche se la mia esperienza mi permette di guardare la cosa con maggiore distacco. Per il Bayern sarebbe davvero importante, ma per me sarebbe solo una partita in più".

Il Bayern, alla sua terza finale in quattro anni, ha vinto la Bundesliga con 25 punti di vantaggio - negando al Dortmund, staccato al secondo posto, la possibilità di vincere il terzo titolo consecutivo -  e il suo allenatore vuole mostrare anche a Wembley una forma smagliante. "In questa stagione abbiamo fatto cose straordinarie", ha detto Heynckes. "E' stata la stagione migliore che una squadra abbia fatto in 50 anni di Bundesliga. Nelle ultime settimane abbiamo pareggiato una volta e vinto tutte le altre partite - e ovviamente vogliamo continuare su questa strada".

Mentre il Bayern ha mancato solo una volta la vittoria nei suoi ultimi 14 impegni - ad eccezione dell'1-1 proprio contro il Dortmund il 4 maggio - la squadra di Klopp non vince da quattro partite. Il tecnico in ogni caso sembra sereno mentre pianifica il trionfo europeo: "Puoi vincere grazie alla decisione giusta presa al momento giusto. Entrambe le squadre sono molto forti; ecco perché siamo qui. I piccoli dettagli possono decidere la partita, ma perché vadano a tuo favore, devi prima fare bene le grandi cose".

Il Bayern è imbattuto in questa stagione contro il Dortmund - anche se in precedenza il Dortmund aveva vinto cinque partite di fila contro i rivali di Monaco - e Heynckes crede che se la sua squadra giocherà come sa anche questa volta il risultato sarà positivo. "Ho sempre provato a pensare in maniera positiva - so quello che la mia squadra può raggiungere. L'ho detto prima della Juventus [nei quarti di finale] e prima del Barcellona, quando non eravamo i favoriti. Ho sempre pensato che avremmo potuto vincere questa competizione. Abbiamo una squadra straordinaria che gioca come un gruppo unito. Se riusciamo a concentrarci su questo, vinceremo".

Klopp è d’accordo che il Dortmund sia da considerare un "outsider", ma il carismatico allenatore è convinto che la sua squadra possa scalare le vette più impegnative. "Bisogna divertirsi ed essere concentrati su ciò che bisogna fare, sapendo anche che può non andare bene – ha spiegato -. Ci sono persone che hanno scalato il Monte Everest e sono dovuti tornare indietro quando erano a dieci metri dalla vetta. Ci hanno provato almeno. E anche noi ci proveremo”.

Sconfitti nell’ultima finale proprio nella loro Fußball Arena München, il Bayern e Heynckes sperano che il nord di Londra rappresenti un palcoscenico più fortunato. "Wembley è un posto con grandi tradizioni per quanto riguarda il calcio inglese, europeo e internazionale. E’ un incentivo per i calciatori giocare una finale di Champions League in un posto del genere – ha detto il tecnico dei bavaresi -. L’atmosfera sarà unica. Forse un’altra città ci porterà maggiore fortuna. L’anno scorso abbiamo perso pur giocando meglio dei nostri avversari, forse questa volta i dei del calcio saranno dalla nostra parte”.

Mario Götze, asso del Dortmund che passerà al Bayern in estate, non sarà della partita per un infortunio muscolare, ma il difensore centrale Mats Hummels ha recuperato da un problema alla caviglia. "Sospettavo che Mario non avesse recuperate in tempo – ha ammesso Klopp -. Abbiamo provato di tutto, ma sarebbe stata una sorpresa averlo a disposizione. Dovremo giocare molto bene, altrimenti non abbiamo chance. Abbiamo una sola occasione  e dobbiamo cercare di sfruttarla al meglio”.

Mentre il Bayern è alla decima finale di Coppa dei Campioni, per il Dortmund è la seconda dopo quella di Monaco nel 1997 quando sconfisse la Juventus. "Questa partita è assolutamente speciale – ha aggiunto Klopp -. Nessuno vuole perderla, daremo assolutamente tutto per cercare di vincerla. Se questa sarà l’unica finale che raggiungerò nella mia vita, sarà perfetta; avversari perfetti in uno stadio perfetto”.

In alto