Beckenbauer sul trionfo del '74

Con il Bayern Monaco alle prese con un'altra finale di UEFA Champions League, UEFA.com ha parlato con Franz Beckenbauer, capitano dei bavaresi capaci di vincere il primo di tre trofei consecutivi negli anni '70.

Con il Bayern Monaco alle prese con un'altra finale di UEFA Champions League, UEFA.com ha parlato con Franz Beckenbauer, capitano dei bavaresi capaci di vincere il primo di tre trofei consecutivi negli anni '70.

Quando l'FC Bayern München sarà impegnato contro il Borussia Dortmund a Wembley sabato prossimo, sarà la sua terza finale di UEFA Champions League in quattro stagioni. Quattro decenni fa, i bavaresi hanno vissuto il loro periodo d'oro sul palcoscenico europeo, che non è mai stato eguagliato da nessuno - sono infatti arrivate tre Coppe dei Campioni consecutive.

Il primo di quei successi è arrivato contro il Club Atlético de Madrid a Bruxelles nel 1974. Guidato da Franz Beckenbauer, il Bayern di Sepp Maier, Paul Breitner, Uli Hoeness e Gerd Müller è riuscito a vincere 4-0 nella ripetizione della finale.

"La prima vittoria è stata la più importante, perché avevamo pareggiato la prima partita", ha raccontato Beckenbauer a UEFA.com. "Era 0-0 ai supplementari, poi l'Atlético Madrid è passato in vantaggio e noi siamo riusciti a pareggiare all'ultimo minuto. Siamo stati molto fortunati".

Beckenbauer avrebbe rivinto il trofeo anche nelle due stagioni seguenti, contro Leeds United AFC e AS Saint-Étienne rispettivamente, con il Bayern che ha così eguagliato la striscia dell'AFC Ajax nel periodo 1971–73.

"La Champions League è speciale: è il massimo che puoi vincere nel calcio", ha detto. "E quando lo tieni fra le tue mani, è qualcosa di speciale".

Il 1974 è stato di certo un anno da ricordare per il calcio tedesco: la Germania Ovest di Beckenbauer, Breitner, Hoeness, Maier, Müller e Georg Schwarzenbeck ha ospitato e vinto i Mondiali FIFA, mentre l'1. FC Magdeburg ha vinto la coppa delle Coppe. Con due squadre della bundesliga nella finale 2013, questo potrebbe essere l'inizio di un'altra età dell'oro.

Clicca qui sopra per vedere l'intervista integrale

In alto