Il sito ufficiale del calcio europeo

Alex: PSG pronto al salto

Pubblicato: Mercoledì, 25 luglio 2012, 17.36CET
Nella sua prima stagione al Paris Saint-Germai, Alex ha aiutato i francesi a tornare nella competizione regina d'Europa, e a Champions ha detto: "Abbiamo la possibilità di fare qualcosa di speciale qui".
di Fernando Duarte
Alex: PSG pronto al salto
Alex (Paris Saint-Germain FC) ©AFP/Getty Images
 
 
Pubblicato: Mercoledì, 25 luglio 2012, 17.36CET

Alex: PSG pronto al salto

Nella sua prima stagione al Paris Saint-Germai, Alex ha aiutato i francesi a tornare nella competizione regina d'Europa, e a Champions ha detto: "Abbiamo la possibilità di fare qualcosa di speciale qui".

Alla fine della scorsa stagione, il difensore centrale brasiliano Alex avrebbe forse potuto avvertire un po' di pentimento per essersi trasferito a gennaio dal Chelsea FC al Paris Saint-Germain FC.

Quando sono passato al PSG, era chiaro per me che non avremmo iniziato a vincere dalla sera alla mattina
Alex

I londinesi, infatti, sono riusciti a vincere la UEFA Champions League, mentre il club francese si è visto soffiare il titolo della Ligue 1 dal Montpellier Hérault SC.

"Non dirò che è facile lasciare un club come il Chelsea, ma era arrivato il momento di una nuova sfida", ha detto Alex alla rivista Champions. "Non avevo tanto spazio tra i titolari e allora ho fatto una scelta.

"Ero felice per i miei amici del Chelsea. Ramires è un ragazzo fantastico e David Luiz meritava più fiducia rispetto a quella che gli era stata data all'inizio. La gente dimentica quanto sia dura per un giocatore ambientarsi nella Premiership".

Nato a Rio de Janeiro, Alex si è fatto conoscere a San Paolo per le sue doti calcistiche. Ha giocato con il CA Juventus, per poi passare al Santos FC dove ha giocato con Robinho, Elano Blumer e Diego e vinto il campionato brasiliano nel 2002.

Il Chelsea lo ha poi ingaggiato nel 2004 ma temendo problemi per il permesso di lavoro lo ha prestato al PSV Eindhoven - squadra che ha aiutato a vincere tre titoli consecutivi di Eredivisie e a raggiungere le semifinali di UEFA Champions League nel 2005.

Alex è passato a tutti gli effetti al Chelsea solo nel 2007 ma sotto André Villas-Boas ha collezionato solo nove presenze ed è quindi stato ceduto al club parigino. Ad affascinare il centrale la presenza di Leonardo come direttore tecnico e del suo ex tecnico al Chelsea, Carlo Ancelotti, in panchina.

"Carlo è il tipo di allenatore che rende tutto facile ai giocatori", ha detto Alex. "Ha alle spalle una lunga carriera sia come calciatore che come allenatore. Sa come gestire le situazioni e come trattare lealmente i giocatori, indipendentemente dalla pressione che vive".

Alex ha poi continuato a proposito del club francese: "Quando sono passato al PSG, era chiaro per me che non avremmo iniziato a vincere dalla sera alla mattina. Ovviamente l'arrivo dei nuovi proprietari e l'attenzione dei media ha creato eccitazione tra i tifosi, ma i giocatori hanno sempre saputo che per prima cosa si devono gettare le basi. Qualificarsi per l'Europa è già un bel traguardo.

"Sono sicuro che i tifosi siamo contentissimi del fatto che giocheremo la competizione più prestigiosa la prossima stagione. Alcuni dei miei momenti più memorabili li ho vissuti in Champions League, come quando il PSV è arrivato in semifinale nel 2005 e quasi eliminato l'AC Milan. Non vedo l'ora di vivere altre notti europee".

Questo è uno stralcio di un articolo pubblicato sulla rivista Champions numero 54. Per leggere l'articolo integrale in inglese abbonatevi qui.

Ultimo aggiornamento: 05/08/12 17.43CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1843333.html#alex+psg+pronto+salto