Lavezzi pronto a graffiare il Chelsea

"Ho tanta voglia di segnare," avvisa il Pocho alla vigilia della sfida con i Blues. L'importante sarà non subire gol. "Ma non dobbiamo pensarci, dobbiamo solo pensare a fare il nostro gioco".

Ezequiel Lavezzi in conferenza stampa
Ezequiel Lavezzi in conferenza stampa ©Getty Images

Dopo il Manchester City FC, il Chelsea FC. Scaraventati fuori dalla UEFA Champions League i Citizens di Roberto Mancini nella fase a gironi, il SSC Napoli ci riprova con i Blues. Appuntamento con la storia, lì dove non arrivò neanche l'undici di Diego Armando Maradona.

Questo è un altro Napoli, con meno talento ma con la stessa fame di allora. Non ci sarà il condottiero Walter Mazzarri, squalificato dopo lo spintone a Nilmar nella gara di Vila-Real, ma gli azzurri potranno godere del sostegno dei 62 mila tifosi in un San Paolo che si preannuncia caldissimo nonostante il rigore invernale e pronto a vivere un'altra notte magica.

Tornato in Europa nel 2008 dopo tredici anni di assenza, il Napoli non ha mai perso in undici match nel catino di Fuorigrotta: gli ultimi a sbancare il San Paolo sono stati i tedeschi dell'Eintracht Frankfurt nel dicembre 1994. Il Chelsea, dal canto suo, ha vinto solo una volta in Italia nei sette precedenti.

I numeri, insomma, sono dalla parte degli azzurri, ma Mazzarri non si fida e carica i suoi. La formazione è già fatta, l'unico dubbio è in difesa dove l'argentino Hugo Campagnaro - fresco della prima convocazione nella Seleccion - non è al meglio e potrebbe lasciare spazio al veterano Gianluca Grava, l'ultimo superstite della squadra che sei anni fa vinse il campionato di serie C. Tutti confermati gli altri titolarissimi, con Juan Zúñiga preferito ad Andrea Dossena sulla fascia sinistra ed Ezequiel Lavezzi in attacco al fianco di Edinson Cavani.

Proprio il Pocho è stato il protagonista della conferenza stampa della vigilia. Tra battute - “Mi dispiace, non leggo i giornali!” - e buoni propositi: “Quando gioca in una certa maniera il Napoli è un tipo di squadra, quando non si fanno le cose giuste tutti assieme è un'altra. Sappiamo dell'importanza di questa partita e sappiamo che non abbiamo possibilità di sbagliare”.

Potrebbe essere la grande notte di Lavezzi, tornato al gol venerdì a Firenze dopo un periodo di stanca e ancora a caccia del primo sigillo in Champions League: “Speriamo, ho tanta voglia. Mi manca qualche rete, ma io cerco sempre di fare del mio meglio e non mi cambia segnare. Siete voi che mi date uno o due punti in più nelle pagelle...”

L'importante è non subire gol in vista del return match a Stamford Bridge: “Ma non dobbiamo pensarci, dobbiamo solo pensare a fare il nostro gioco”, avverte il Pocho. Napoli-Chelsea è già cominciata.

In alto