Il sito ufficiale del calcio europeo

Bucarest negli incubi di Beckett

Pubblicato: Giovedì, 21 luglio 2011, 16.03CET
Sono ormai passati 40 anni ma Liam Beckett fa ancora "incubi" su quel pomeriggio dell'ottobre 1973, quando i Crusaders sono entrati nel libro dei record perdendo 11-0 contro la Dinamo Bucurest in Coppa dei Campioni.
di Darren Fullerton
da Belfast
Bucarest negli incubi di Beckett
Crusaders FC 1973 ©Crusaders FC
 
 
Pubblicato: Giovedì, 21 luglio 2011, 16.03CET

Bucarest negli incubi di Beckett

Sono ormai passati 40 anni ma Liam Beckett fa ancora "incubi" su quel pomeriggio dell'ottobre 1973, quando i Crusaders sono entrati nel libro dei record perdendo 11-0 contro la Dinamo Bucurest in Coppa dei Campioni.

Sono ormai passati 40 anni ma Liam Beckett fa ancora "incubi" su quel pomeriggio dell'ottobre 1973, quando i Crusaders FC sono entrati nel libro dei record perdendo con un netto 11-0 contro l'FC Dinamo Bucureşti in Coppa dei Campioni.

Parlare di gara a senso unico non renderebbe giustizia alla Dinamo. Avevano tanti nazionali rumeni nell'undici iniziale e lasciavano senza fiato - una squadra favolosa. Eravamo come agnelli al macello.
Liam Beckett

L'HJK Helsinki ha sfiorato questo record vincendo 10-0 contro il Bangor City FC martedì, ma la sconfitta dei nordirlandesi rimane la più ampia nella storia della massima competizione europea per club.

I Crusaders avevano perso l'andata per 1-0 al Windsor Park di Belfast ma il peggio sarebbe arrivato due settimane dopo. Beckett, all'epoca 22enne che aveva vinto il suo unico campionato la stagione precedente, ha ancora ricordi vividi della "serata più surreale e indimenticabile" della sua vita.

"Ho ancora incubi – è stato come ad Alamo", ha raccontato. "E' stata forse una delle serate più bizzarre che io abbia mai vissuto.. Parlare di gara a senso unico non renderebbe giustizia alla Dinamo. Avevano tanti nazionali rumeni nell'undici iniziale e lasciavano senza fiato - una squadra favolosa. Eravamo come agnelli al macello.

"Ricordo che due squadre femminili di Bucarest avevano giocato una gara dimostrativa prima del calcio d'inizio, e quando ho visto quanto erano forti mi sono preoccupato. Mi sono detto, 'Come faremo a battere gli uomini?'.

I Crusaders sono passati in svantaggio dopo solo cinque minuti e si trovavano già sotto di 4-0 all'intervallo, prima della disfatta del secondo tempo. L'attaccante Dudu Georgescu, vincitore della Scarpa d'Oro Europea 1975 e 1977, e il centrocampista Radu Nunweiler, suo compagno nella nazionale rumena, hanno segnato un poker a testa facendo volare la Dinamo.

"Il nostro allenatore, Billy Johnston, prima della partita ci aveva detto di 'tenere palla - solo tenete palla'", ricorda Beckett. "A essere onesti però le uniche volte in cui abbiamo visto palla sono state dopo i loro gol. Mi ricordo di aver alzato gli occhi per guardare il tabellone e di aver letto 9-0. Mi sono girato verso il mio compagno John McPolin e ho detto, 'E' il tempo o il punteggio?', e si è piegato in due dalle risate. Potevamo solo ridere.

Ultimo aggiornamento: 22/07/11 17.02CET

Informazioni collegate

Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1652323.html#bucarest+negli+incubi+beckett