Il sito ufficiale del calcio europeo

L'Europa riaccende il Rosenborg

Pubblicato: Mercoledì, 6 luglio 2011, 15.47CET
Jönsson, tecnico del Rosenborg, non vede l'ora di riprendere il cammino europeo: crede che la UEFA Champions League sia stata "una vera motivazione per la squadra quando faticava".
di Eivind Aarre
da Stavanger
L'Europa riaccende il Rosenborg
Celebration (Rosenborg BK) ©Getty Images
 
 
Pubblicato: Mercoledì, 6 luglio 2011, 15.47CET

L'Europa riaccende il Rosenborg

Jönsson, tecnico del Rosenborg, non vede l'ora di riprendere il cammino europeo: crede che la UEFA Champions League sia stata "una vera motivazione per la squadra quando faticava".

Avendo vinto il titolo norvegese 2010 – il suo 22esimo – senza perdere una partita, il Rosenborg BK è tornato con i piedi per terra questa estate, e in vista di una nuova stagione in UEFA Champions League la squadra di Jan Jönsson ha buoni motivi per restare cauta.

Con undici apparizioni nella fase a gironi, il Rosenborg avrebbe forse potuto prendere sotto gamba i campioni islandesi del Breidablik nelle stagioni precedenti, ma il 2011 è stato una doccia fredda per la squadra di Trondheim, e l'allenatore Jönsson ha assicurato: "Non li sottovaluteremo, la Champions League aggiunge un po' di pepe alla nostra stagione, ed è stata una vera motivazione per la squadra quando a inizio stagione abbiamo faticato".

Durante l'inizio difficile di stagione il club è sceso fino al 15esimo posto nella classifica a 16 squadre; ha perso quattro delle prime sette partite - un numero enorme se si pensa che la sua unica sconfitta nei due campionati precedenti era arrivata in casa contro l'IK Start quando il titolo 2009 era già stato assegnato. Imbattuto ora da sei

partite, Jönsson ha potuto tirare un sospiro di sollievo e ha dichiarato: "Abbiamo fatto dei buoni risultati nelle scorse settimane, e questo ha aiutato a far crescere la fiducia".

Proprio la fiducia scarseggiava poco tempo fa, con il Rosenborg di fronte a un problema dopo l'altro. L'ex tecnico dello Stabæk IL Jönsson faticava a sostituire la leggenda del club Nils Arne Eggen, e doveva fare i conti con una squadra ridotta all'osso dalla partenza di giocatori chiave come Steffen Iversen (Crystal Palace FC), Anthony Annan (FC Schalke 04), Kris Stadsgaard (Málaga CF) e Vadim Demidov (Real Sociedad de Fútbol) - che avevano lasciato il club in inverno. Inoltre, il forte attaccante Rade Prica è stato alle prese con gli infortuni – pur riuscendo a segnare otto gol in 12 partite di campionato.

In ogni caso, come suggeriscono i risultati in miglioramento, il Rosenborg sta iniziando a riprendersi. Con la squadra ora decima, l'attaccante Mushanga Bakenga e l'ala Jonas Svensson stanno facendo vedere buone cose. Inoltre, i 20enni Simen Wangberg e Jim Larsen – arrivato in inverno dal Silkeborg IF – stanno iniziando a offrire solidità al centro della difesa. "Serve tempo per formare una nuova coppia, ma sento che siamo sulla strada giusta", ha detto Wangberg. "Ci capiamo a vicenda sempre meglio di partita in partita".

 
Ultimo aggiornamento: 13/07/11 12.58CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1649425.html#leuropa+riaccende+rosenborg