Niente come la UEFA Champions League

Il segretario generale UEFA Gianni Infantino ha reso omaggio ai 36 campioni nazionali, tutti con lo stesso "bel sogno", all'inizio della UEFA Champions League 2011/12.

©UEFA.com

La Champions League 2011/12 è agli inizi, e la UEFA ha reso omaggio ai club che iniziano dai turni preliminari per il fatto di contribuire alla storia della competizione per club più prestigiosa d'Europa.

"Il sorteggio di oggi segna l'inizio di una lunga e difficile strada che durerà tutta la stagione, e che terminerà con la partita più importante del calcio europeo per club, la finale di UEFA Champions League, che in questa stagione si terrà nella magnifica [Fußball] Arena München sabato 19 maggio 2012", ha detto il segretario generale UEFA Gianni Infantino ai rappresentanti delle squadre presenti alla cerimonia per il sorteggio del primo e secondo turno preliminare nel quartier generale UEFA a Nyon.

"Ora, ovviamente, la finale potrebbe essere fuori dalla portata di molti di voi, ma resta comunque un bel sogno", ha aggiunto. "Raggiungendo il sorteggio di oggi avete già ottenuto un obiettivo importante vincendo i vostri campionati".

"La UEFA Champions League è senza dubbio la competizione per club migliore e più difficile del mondo", ha continuato Infantino, "e se oggi siete ancora a qualche partita di distanza dalla rinomata fase a gironi - con il suo glamour, la sua gloria e i suoi premi – state comunque avendo un ruolo importante nella sua storia.

"Non solo questo – la vostra partecipazione in Europa vale punti preziosi per il coefficiente del vostro club e per il paese che rappresentate, e questo migliorerà la vostra posizione nei prossimi sorteggi. E, ovviamente, state giocando in Europa per rappresentare il vostro club e scrivere la storia".

Infantino ha ricordato ai club e ai loro tifosi i principi UEFA di rispetto e fair play. "Saremo duri su qualsiasi problema o incidente sia in campo che fuori", ha sottolineato.

In alto