Il gioiello Eriksen brilla a San Siro

Il 18enne centrocampista dell'Ajax, Christian Eriksen, ha parlato con UEFA.com dopo aver guidato la sua squadra al 2-0 in casa del Milan: "Difficile ottenere un risultato miglire di questo, adesso puntiamo alla finale di Europa League".

©Getty Images

Christian Eriksen attribuisce il merito della sua ottima prestazione in occasione del successo per 2-0 dell'AFC Ajax in casa dell'AC Milan alla fiducia che gli è stata trasmessa da Frank de Boer. "Difficile ottenere un risultato migliore che battere il Milan a San Siro," ha detto a UEFA.com a fine gara.

Il 18enne è stato ingaggiato dall'Odense BK nel 2008, ma i suoi progressi sono stati così veloci che, appena tre mesi dopo aver debuttato in prima squadra a gennaio, l'Ajax lo ha blindato con un contratto fino al 2014. Il talento del giovane nazionale danese si è visto tutto in casa del Milan: visione di gioco, personalità e tiro da fuori.

"E' andato tutto bene - ha detto Eriksen a UEFA.com -. I miei passaggi andavano a bersaglio stasera e mi sentivo davvero bene in campo. E' stata una prestazione molto migliore rispetto all'ultima [contro il Real Madrid CF] e questa vittoria ci deve servire come spinta per fare bene in futuro".

La vittoria arrivata, grazie alle conclusioni da fuori area nella ripresa di Demy de Zeeuw e Toby Alderweireld, ha garantito all’Ajax la partecipazione alla UEFA Europa League e ha rappresentato un'ottima partenza per il nuovo tecnico De Boer, che appena lunedì aveva sostituito Martin Jol in panchina.

"Speriamo che questa vittoria sia davvero un punto di svolta per noi e che continueremo a giocare bene nelle prossime settimane - ha continuato Eriksen, già allenato da De Boer nel settore giovanile dell'Ajax -. Lui mi ha dato tanta fiducia nel giocare con e senza la palla. Stasera mi sono tornate in mente delle immagini di quando mi allenava nelle giovanili e ho ripensato a quanto mi abbia aiutato a crescere".

"Di sicuro questo è il miglior risultato della mia carriera per adesso - ha detto -. Non ci sono dubbi. Adesso non ci importa chi affronteremo in Europa League, ma possiamo solo essere fiduciosi dopo aver battuto il Milan a San Siro. Sicuramente ci troveremo davanti avversari difficili, ma vogliamo arrivare fino in fondo, fino alla finale".

In alto